ilmurodeitifosi di Campobasso
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  Lista utentiLista utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 DAGLI ALTRI CAMPI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mer Dic 12, 2012 10:18 pm

L'avevo previsto, il dott. Provenza è stato sbattuto fuori anche dal Fondi, tutto ciò non è un caso, puoi essere anche un ottimo allenatore, puoi essere un professionista colto ed addottorato, ma se non sai calarti nel ruolo, se resti sempre sul piedistallo di chi crede di essere il messia mentre gli altri sono tutti dei coglioni, non vai da nessuna parte. Se credi di poter fare il bello ed il cattivo tempo, fregandotene persino del presidente che, sarà pure un buffone, ma comunque ti paga lo stipendio, sei destinato a cambiar mestiere, non a caso il dott. Provenza, furbo come una volpe, non solo ha la possibilità di fare il medico, ma l'anno scorso ha preso anche il patentino di direttore sportivo, sai com'è, meglio prepararsi una via di fuga per il momento in cui non ci saranno più presidenti di calcio disposti a subire le sue angherie da prima donna seduta in panchina.
Il buon Urbano, allenatore dell'Agnonese, in una trasmissione sportiva locale, rivolgendosi a giovani allenatori che vogliono intraprendere questo mestiere, ebbe a dire: oggi come oggi, con la crisi che c'è in giro, con tanti allenatori e giocatori a spasso che, pur bravi, non trovano squadra, bisogna essere aziendalisti, bisogna fare di necessità virtù ed evitare il muro contro muro con le società, in caso contrario resti a casa perchè chi ti paga lo stipendio ha il diritto di decidere cosa fare dei propri soldi.
Molti tifosi del Campobasso, l'anno scorso si sono rivisti nell'atteggiamento spocchioso del dott. Provenza proprio nel momento in cui egli si messo di traverso a fare l'esatto contrario di quello che diceva Capone, ecco, forse nemmeno i tifosi hanno capito il significato di "essere aziendalisti".
In un'epoca in cui, già il fatto di esistere e di fare la lega pro, deve essere visto come un vero miracolo, soprattutto per il derelitto povero capoluogo dell'altrettanto derelitto e povero Molise, i tifosi non possono fare i "Provenza" della situazione, perchè loro, a differenza del mister salernitano, non possono mettersi a fare il medico o il direttore sportivo quando il Campobasso non ci sarà più.
Sono dispiaciuto per l'esonero di Provenza perchè stavo già pregustando la goduria di batterlo in casa propria per spingerlo ancora di più all'inferno (figurato) in attesa di vederlo a Campobasso da avversario per potergliene dire quattro.
Speriamo solo che l'ennesimo esonero possa servirgli per cospargersi il capo di cenere e per capire che anche lui, come noi tutti, è un uomo, e come tale, sbaglia ed ha le sue debolezze.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Lun Nov 05, 2012 9:42 pm

Dopo Campobasso, Provenza comincia a fare il fesso pure a Fondi, gli amici di fondi se ne accorgeranno che primadonna presuntuosa hanno messo in panchina:

ALTRE NEWS

Fondi, c'è un caso Rossini da risolvere
05.11.2012 18:45 di Daniele MOSCONI articolo letto 109 volte
© foto di Anto.Abbate/TuttoLegaPro.com

Ieri pomeriggio al "Domenico Purificato" la sua presenza in tribuna strideva. Stefano Rossini, il "Pizarro" della squadra, non era stato inserito nelle riserve della panchina, ma fatto sedere su più comode poltrone. Problemi fisici? No, ma alla domanda sul perchè il ragazzo fosse stato relegato tra il pubblico, il tecnico del Fondi Nicola Provenza rispondeva in sala stampa così: "E' una cosa che avverrà spesso in questa stagione, non solo con lui ma con tutti gli elementi della rosa. Io devo curare degli equilibri e lo schieramento degli under ogni domenica comporta dei sacrifici inevitabili".

Sacrifici: di questo parla l'allenatore rossoblù. Un dubbio però assale il cronista: titolare inamovibile con Capuano e in tribuna con Provenza. Un allenatore conosce meglio di chiunque altro i propri giocatori, nota cose che magari al semplice tifoso o appassionato sfuggono, però spesso bisogna anche confrontarsi con i numeri. Provenza ci è parso molto ferrato sul tema, così uno spunto di rilfessione sul tavolo va messo.

La prendiamo larga: il Fondi attualmente è penultimo in classifica con sei punti. Rossini ad inizio stagione ha accusato un problema causato dalla tendinite che l'ha tenuto fuori le prime due domeniche di campionato, con Poggibonsi (2-3) in casa e Aversa Normanna fuori (3-0). Alla terza, contro il Chieti (1-1) è arrivato il primo punto del campionato. A L'Aquila (1-1) ancora fuori per i problemi fisici di cui sopra. Alla quinta giornata non convocato contro il Teramo, sempre per il riacutizzarsi del solito problema (sconfitta per 0-1). A Pontedera gioca, e qualche minuto dopo che è uscito per far spazio a Vaccaro, la squadra prende gol (1-0 il finale).

Capuano viene esonerato, al suo posto arriva Provenza. All'esordio contro l'Aprilia, il nuovo allenatore lo fa entrare nel secondo tempo al posto di Tamasi, ma il Fondi perde 2-1. Nelle ultime due giornate prima di ieri (Martina e Melfi) è titolare ed arrivano quattro punti. Vittoria in Puglia e pareggio interno contro i lucani. I numeri non si possono discutere, si può parlare su come si interpretano, ma due più due fa sempre quattro, da qualsiasi punto di vista lo si guarda. Alla fine, dei sei punti in classifica che ha il Fondi, cinque sono arrivati con Rossini in mezzo al campo.

Qualcosa non è chiaro e lo diventa ancora meno dopo l'affermazione post Gavorrano di Provenza: "scelta tecnica" dopo le ultime due da titolare. Non vogliamo insinuare problemi di gestione, perchè non conosciamo le dinamiche dello spogliatoio, ma la domanda in sala stampa era pertinente e la risposta non ci ha soddisfatto, visto che la prova dei fatti smentisce il tecnico.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Sab Mag 05, 2012 1:50 pm

danilodiluca87 ha scritto:
http://www.tuttolegapro.com/?action=read&idnotizia=45807

il Giulianovaa è stato deferitoo, considerando che l'ultima il Giulianova la gioca a Catanzaro, a noi potrrebbe bastare anche in questo caso il pareggioo....qualche risposta del ricorso della Vibonesee??????
ma il ricorso della Vibonese non è stato già respinto il 13 aprile.........bohhhhhh

Non vorrei sbagliare ma credo sia stato respinto dalla Corte di Giustizia Federale, ma la Vibonese ha ancora disposizione l'ultimo appello al TNAS che quasi sempre ha sconfessato le decisioni assunte dalla suddetta Corte. Io ho paura che davvero si rischiano i Play Out.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Sab Mag 05, 2012 1:45 pm

Il deferimento del Giulianova per noi è un'ottima notizia, potrebbe succedere di ritrovarci tutti a 42 punti: Vibonese (con la restituzione del punto di penalizzazione), Giulianova, Melfi, Neapolis, Campobasso (se pareggia), ovviamente, a causa degli scontri diretti, la presenza del Melfi e della Vibonese nel gruppone ci svantaggia, la presenza invece di Giulianova e Neapolis ci avvantaggia, ma bisogna avventurarsi in una serie di conteggi da capogiro, la cosa che non mi fa stare tranquillo è che proprio Melfi e Vibonese sono le due squadre che di più rischiano di finire a pari punti con noi, il Melfi perchè ha uno scontro proibitivo ad Aprilia e quindi resterebbe a 42 e la Vibonese perchè ha la partita più facile di tutti contro l'Aversa Normanna che non ha più interessi di classifica e tenterà la via della restituzione del punto di penalizzazione non appena saprà che ha convenienza a farlo, di contro noi avremo il Fondi che si impegnerà alla morte perchè stimolato dagli ingentivi a vincere provenienti dal Neapolis.
Per farla brave secondo me i risultati di domani saranno:
Vittoria della Vibonese contro l'Aversa Normanna; sconfitta del Melfi ad Aprilia, sconfitta del Giulianova a Catanzaro, a meno che al Catanzaro non basti il pareggio per la matematica promozione, vittoria del Neapolis a Gavorrano che non ce la fa a rientrare in zona Play Off perchè deve sperare in un improbabile passo falso della Paganese ad Arzano.
Incognita totale per il risultato di Campobasso, io la vedo dura, perchè Capuano gioca molto bene e nel turno scorso ha messo in difficoltà il Catanzaro, poi giocherà alla morte perchè, lo ripeto fino alla noia, SICURAMENTE il Neapolis gli darà un ingentivo a vincere.
Tirate voi le conclusione sui rischi riguardanti il nostro finale di campionato.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
danilodiluca87
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 11.09.08
Località : Frosolone

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Ven Mag 04, 2012 4:52 pm

http://www.tuttolegapro.com/?action=read&idnotizia=45807

il Giulianovaa è stato deferitoo, considerando che l'ultima il Giulianova la gioca a Catanzaro, a noi potrrebbe bastare anche in questo caso il pareggioo....qualche risposta del ricorso della Vibonesee??????
ma il ricordo della Vibonese non è stato già respinto il 13 aprile.........bohhhhhh
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Gio Feb 02, 2012 8:06 pm

Dopo Cosco, bentornato sulla panchina ad un altro grande allenatore amico dei nostri colori:
Sauro Trillini:


CALCIOMERCATO

L'ex Fondi Sauro Trillini sulla panchina dell'Ancona
02.02.2012 17:05 di Valeria Debbia articolo letto 57 volte


© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com Sauro Trillini, ex tecnico di alcune formazioni di Lega Pro come Fondi e Noicattaro, è il nuovo allenatore dell'Ancona. E' stato chiamato a sostituire Marco Osio, dimessosi in mattinata. E' il terzo cambio sulla panchina del club marchigiano militante in Serie D, visto che prima di Osio la guida tecnica era stata affidata a Massimiliano Favo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Gen 31, 2012 3:41 am

NOTIZIE UFFICIALI
UFFICIALE: la Vibonese trova l'accordo con Visconti e Santaguida
30.01.2012 19:22 di Valeria Debbia articolo letto 561 volte

© foto di Anto.Abbate/TuttoLegaPro.com
In chiusura di mercato la Vibonese mette a segno altri due colpi di mercato con i quali va a rinforzare il proprio organico per centrare l’obiettivo della salvezza.

Vestirà la maglia rossoblù l’attaccante Armando Visconti (classe 1989), che la Vibonese ha prelevato dal Bari. Al suo attivo 9 presenze e 1 rete in Serie B con l’Avellino nel 2008/09, 13 gare e 7 reti con la Primavera del Bari nel 2009/10, 19 incontri e 3 gol in C2 con il Campobasso nel torneo 2010/11.

Assieme a Visconti ecco l’attaccante esterno Federico Santaguida (classe 1991), ex Catanzaro, società con la quale ha collezionato 17 partite nel campionato di Seconda Divisione.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Gen 24, 2012 4:31 pm

Errico Altobello (20), difensore classe 1990, sarebbe vicinissimo a chiudere per una compagine di Prima Divisione. Secondo indiscrezioni raccolte in esclusiva da Tuttolegapro.com, il calciatore, ex Salernitana, dopo la breve apparizione con la maglia del Campobasso ed il rientro al Bari, sarebbe pronto a firmare con il Portogruaro. L'affare è vicinissimo alla conclusione e si attende solo l'ufficialità da parte della società granata.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Gen 24, 2012 4:28 pm

Potrebbe tornare in Lega Pro, l'esperto bomber Giorgio Corona, classe '74. L'ex attaccante di Juve Stabia, Taranto e Catanzaro, oltre che aver indossato le maglie di Mantova e Catania, sarebbe ad un passo dall'accettare la proposta dell'Ebolitana, per un contratto fino a giugno 2012.

...
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mer Gen 18, 2012 11:13 pm

Un caloroso in bocca al lupo al nostro mister Cosco.

CALCIOMERCATO

ESCLUSIVA TLP - Andria, scelto il nuovo allenatore
17.01.2012 17:35 di Nicolò Schira articolo letto 1323 volte


© foto di Fabrizio Nocera L'Andria ha scelto il nuovo allenatore: sarà - da indiscrezioni raccolte in esclusiva da TuttoLegaPro.com - l'ex Campobasso e Pro Patria Vincenzo Cosco a guidare i pugliesi sino al 30 giugno 2012. Il tecnico molisano ha superato in volata Sciannimanico e Di Costanzo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Dom Nov 20, 2011 2:47 pm

ecco cosa fanno a savona ma guarda caso hanno aspettato prima la data del 14 nov per vedere se la società pagava o meno

Savona, stipendi non pagati. Giocatori e staff annunciano l'autogestione
16.11.2011 09:20 di Valeria Debbia articolo letto 856 volte
Fonte: Savona 1907 fbc

© foto di Federico De Luca

Con un comunicato apparso sul sito ufficiale del club, "i giocatori nonché lo staff tecnico, medico e magazziniere ed inservienti del Savona FBC 1907" comunicano di aver "deciso, visto il perdurare della situazione economico finanziaria in cui si è venuta a trovare la società, che a partire dalla data odierna (martedì, ndr) non daranno più seguito a qualunque promessa o che dir si voglia, da parte di coloro che ancor oggi si spacciano come proprietari della società.

Abbiamo pertanto deciso di assumerci la responsabilità di dar seguito ad una autogestione

Fermo restando di non aver voglia di vedere al campo gli individui di cui sopra (Pesce Oggianu ed Armenti) e visto e considerato che non riteniamo più di farci rappresentare da loro, chiediamo alle persone tutte che abbiano a cuore le sorti della squadra e dei colori biancoblù, di stringersi attorno a noi, contribuendo al salvataggio di quella che una volta era una società.

Non possiamo far altro…da Luglio ad oggi (alcuni vantano ancora due mensilità arretrate della stagione scorsa) non abbiamo percepito neppure un euro, siamo stati letteralmente abbandonati, solo promesse peraltro mai mantenute, non ultima il pagamento degli stipendi che avrebbero dovuto essere erogati ieri (lunedì, ndr).

Abbiamo da pagare l’affitto delle case e se questo non avvenisse, a fine mese saremo costretti ad uscirne, inoltre non sappiamo nemmeno dove poter andare a mangiare…

Ecco in quale situazione ci hanno fatto finire questi Signori!

Però adesso basta…a tutto c’è un limite…intanto non avendo nulla e nessuno che pensa a noi, tanto vale andare avanti per la nostra strada.

Fino ad oggi, noi ce l’abbiamo messa tutta, abbiamo fatto il nostro dovere fino in fondo scendendo in campo ad onorare al meglio questa maglia ed il nome di questa Città non tralasciando nulla al caso, cosa questa purtroppo sconosciuta ai nostri pseudodirigenti, raccogliendo anche poco rispetto a ciò che abbiamo prodotto, continueremo rimanendo tutti uniti, nonostante la situazione e gli inevitabili punti di penalizzazione fino a che sarà possibile cercando di mantenere la categoria e di conseguenza il titolo sportivo.

E chissà che così facendo potremmo essere tutti noi a scrivere una pagina di storia vera altroché quelli che finora hanno solo usato parole, parole e parole….

Confidando nel buon cuore dei tifosi Vi aspettiamo in tanti a gridare ancora "Forza Savona"!".
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Dom Nov 20, 2011 12:55 am

Forse il problema sta proprio nel fatto che alla fine Capone, per dimostrare di rispettare i propri impegni, ipoteca pure le sue proprietà e paga comunque nei termini stabiliti.
Forse anche lui dovrebbe mollare il pappafico, solo in quel caso ste merde si renderebbero conto di quale ricchezza abbiamo a frequentare un campionato di calcio professionistico.
Finchè Capone fa solo rumore e poi paga, tutti stanno tranquilli e continuano a rompergli le palle, tanto poi lui paga e mette tutto a posto.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Dom Nov 20, 2011 12:49 am

Eppure direttori sportivi ed allenatori non fanno comunicati stampa, eppure i tifosi fanno il tifo per le loro squadre nonostante tutto, non come i nostri ultras, ultras? Non esageriamo, i nostri insultatori, volevo dire, che si mostrano indignati se il NOSTRO PRESIDENTE (nostro perchè pur mettendoci solo lui i soldi finanzia una squadra che si chiama Nuovo Campobasso Calcio, e non nuovo Montella o nuovo Avellino) si mostrano indignati ed offesi se il NOSTRO PRESIDENTE, dicevo, dichiara semplicemente di avere difficoltà finanziaria ma che poi alla fine paga ugualmente a differenza di altri presidenti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Sab Nov 19, 2011 10:59 pm

Siracusa, il vicepresidente Mauceri risponde a sindaco e Lega Pro
16.11.2011 21:00 di Valeria Debbia articolo letto 528 volte
Fonte: US Siracusa

© foto di Image Sport/TuttoLegaPro.com

All’indomani dal comunicato ufficiale del Siracusa Calcio relativo alla notizia del parziale adempimento della scadenza del 14 novembre, sia il Sindaco del Comune di Siracusa, Visentin, che l’Ufficio Stampa della Lega Pro, rispondono con altrettanti comunicati a quanto contenuto nella nota della società aretusea.

A rispondere ad entrambi è il vice presidente Marco Mauceri che, ancora amareggiato per quanto accaduto l’altro ieri, si dichiara incredulo di quanto letto nei due comunicati:

“Il Sindaco non è stato accusato da nessuno per non avere erogato il contributo, la responsabilità dell’inadempimento è esclusivamente nostra che ci siamo fidati del primo cittadino ed abbiamo provveduto a nostre spese alla sistemazione del manto erboso del De Simone, incombenza che spetta al Comune di Siracusa proprietario dell’impianto, privandoci della somma necessaria ad adempiere alla scadenza del 14 Novembre, avendo la promessa del Sindaco Visentin che le somme sarebbero state accreditate in tempo utile.

So che questo importa poco alla gente, ma così è. Sono quasi sei mesi che andiamo dietro all’Amministrazione e solo oggi sento parlare di programmazione finanziaria, di patto di stabilità, di contributi, di sponsorizzazione, di Documento Unico di Regolarità Contributiva, poiché mai gli Uffici Comunali hanno notificato una nota ufficiale alla nostra Società richiedendo tutta la documentazione necessaria a siglare la convenzione che, forse il Sindaco ignora trattarsi solo del DURC.

Vorrei ricordare al nostro Sindaco che il 30 Novembre scade la convenzione tra il Comune di Siracusa e la Curia, relativa alle uscite di sicurezza del settore ospiti e che senza di quella non potremo disputare al De Simone la gara del prossimo 4 Dicembre. Ritengo che dovrebbe farcela poiché la Curia non è tenuta ad esibire il DURC!!”.

Circa la nota della Lega Pro è davvero imbarazzante esprimere un commento.

“I debiti di € 8.772,38 ai quali si riferisce sono semplicemente il frutto della vertenza intentata dal nostro ex calciatore Marco De Angelis, con la quale chiede il riconoscimento dell’adeguamento contrattuale, pattuito con lo stesso in caso di promozione del Siracusa dalla II^ alla I^ Divisione, mentre il Siracusa Calcio oppone che non si è trattato di promozione, ma di ammissione onerosa al campionato di I^ Divisione. Di tale vertenza non si conosce né la data di discussione, né l’esito, né il quantum, mentre la nostra Lega ha allegramente ed indebitamente trattenuto una fidejussione di € 400.000,00, che andava restituita o azionata, per contratto, entro il 31.10.2011 e relativa alla stagione 2010/2011, oltre a quella di € 600.000,00 per la stagione 2011/2012, a fronte di somme irrisorie, come dalla stessa ammesso nella propria nota, svincolandola, solo su ferma presa di posizione della Società, soltanto il 9 novembre alle 15.56 (quando nessuno poteva ancora vederla in banca) e lasciando al Siracusa Calcio solo due giorni di tempo prima della scadenza federale per attivarsi con il proprio istituto di credito.

Rincresce davvero sentirsi rispondere dalla propria Lega che la stessa è risentita da quanto affermato e che la stessa è vicina alle Società. Può darsi, ma a noi non risulta”

ma tu guarda anche a siracusa succedono le stesse cose di campobasso, forse perchè nessuno ha più un soldo? e si tira avanti per il rotto della cuffia ?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Sab Nov 19, 2011 10:53 pm

Giulianova, in arrivo un'altra penalizzazione
18.11.2011 12:15 di Daniele Polidoro articolo letto 650 volte
Fonte: Il Messaggero

© foto di Anto.Abbate/TuttoLegaPro.com

Piove sul bagnato in casa Giulianova. Come se non bastasse la sconfitta nel turno infrasettimanale subita nel derby con il Chieti, ieri è arrivata un'altra stangata per gli uomini di De Patre.
Infatti il presidente D'Agostino è stato costretto ad annunciare il mancato pagamento degli stipendi alla squadra: l'incontro, avvenuto con i "veterani" D'Aniello, Zoppetti e D'Alessandro, non è stato particolarmente rovente ma comunque andrà a gravare sul futuro del Giulianova. Tradotto: due punti di penalizzazione e stop al minutaggio da parte della Lega che ha anche chiesto il rimborso della somma già versata nelle casse del Giulianova. Il sindaco della città sta provando a coinvolgere alcuni imprenditori: già nella giornata di oggi o al limite domani potrebbero esserci degli incontri decisivi. Tuttavia, se non ci fosse nessuno disposto a "dare una mano" al patron D'Agostino, la penalizzazione sarebbe obbligata.
In vista della gara di Fondi tra i giuliesi saranno numerose le defezioni: Merletti, D'Aniello e Testoni saranno ancora indisponibili mentre, rispetto alla gara con il Chieti, rientrerà D'Alessandro.

perchè a Giulianova non hanno fatto tutta sta bufera eppure non hanno ancora pagato nulla?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
danilodiluca87
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 11.09.08
Località : Frosolone

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Ven Nov 18, 2011 12:56 am

frank78 ha scritto:
Mi permetto di dissentire. Iovino come lo stesso Nucifora (e una marea di tecnici) sono stati fortemente osteggiati dalla piazza, per non parlare di vari giocatori che, ferocemente criticati, sono andati a fare i campioni in altre piazze (vedi Alessandrì, che ha segnato qualcosa come 25 gol). Questo è un ambiente di merda che merita solo categorie di merda. Passo e chiudo.

ohii franck Peppe De Cecco e Daniele Sebastiani arrivano a Campobasso...... Laughing Laughing Laughing Laughing
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Gio Nov 17, 2011 9:04 pm

werewolf ha scritto:
frank78 ha scritto:
Questo è un ambiente di merda che merita solo categorie di merda. Passo e chiudo.
ed è proprio questo il problema a campobasso siamo solo buoni a contestare, perchè si è sempre contestato tutto e tutti

poi giusto per essere coerenti dopo aver detto a coscia di tutto e di più per come aveva trattato cosco e minadeo i beniamini della piazza (e voglio esprimermi meglio: ci sta che si vuole cambiare tecnico e calciatori ma i modi usati non sono stati molto belli), che si fa?
dopo qualche mese si dice che coscia è una bravissima persona, che bisogna ringraziarlo solo perchè è andato in conflitto con capone e quindi il nemico del mio nemico è mio amico anche se prima era mio nemico.... bohhhhhhhhhhh

fossi in capone richiamerei cosco per vedere cosa accade;
se succede come con molino: prima dispiaciuti perchè se ne andava e arrivava coscia (criticato e poi osannato) e poi criticato perchè lecchino del presidente vuol dire che siamo più pazzi noi tifosi che capone


Sei un grande, molto apprezzabile anche l'ironia sottile che hai messo nel tuo post.


"vuol dire che siamo più pazzi noi tifosi che capone" è proprio vero, ed io aggiungerei che abbiamo il presidente che ci meritiamo, i simili si attraggono, un presidente pazzo per una tifoseria pazza, talmente pazza che non riesce nemmeno ad accorgersene o a riconoscerlo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Gio Nov 17, 2011 7:44 pm

frank78 ha scritto:
Questo è un ambiente di merda che merita solo categorie di merda. Passo e chiudo.
ed è proprio questo il problema a campobasso siamo solo buoni a contestare, perchè si è sempre contestato tutto e tutti

poi giusto per essere coerenti dopo aver detto a coscia di tutto e di più per come aveva trattato cosco e minadeo i beniamini della piazza (e voglio esprimermi meglio: ci sta che si vuole cambiare tecnico e calciatori ma i modi usati non sono stati molto belli), che si fa?
dopo qualche mese si dice che coscia è una bravissima persona, che bisogna ringraziarlo solo perchè è andato in conflitto con capone e quindi il nemico del mio nemico è mio amico anche se prima era mio nemico.... bohhhhhhhhhhh

fossi in capone richiamerei cosco per vedere cosa accade;
se succede come con molino: prima dispiaciuti perchè se ne andava e arrivava coscia (criticato e poi osannato) e poi criticato perchè lecchino del presidente vuol dire che siamo più pazzi noi tifosi che capone
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
trakkiula
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 802
Data d'iscrizione : 09.09.08

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Gio Nov 17, 2011 4:47 pm

era per dire che il baffo fa fuori tutti perchè è in malafede
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
frank78
Super Ultras
Super Ultras


Messaggi : 199
Data d'iscrizione : 12.07.08
Età : 38
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Gio Nov 17, 2011 1:18 pm

Mi permetto di dissentire. Iovino come lo stesso Nucifora (e una marea di tecnici) sono stati fortemente osteggiati dalla piazza, per non parlare di vari giocatori che, ferocemente criticati, sono andati a fare i campioni in altre piazze (vedi Alessandrì, che ha segnato qualcosa come 25 gol). Questo è un ambiente di merda che merita solo categorie di merda. Passo e chiudo.


trakkiula ha scritto:
quello è iovino.

tutta gente fatta fuori dalla merda come traini,molino,coscia,nucifora,il finanziere ds,corrado,etc...

ora pare che arriverà dionisio.l'ultimo amico da sperimentare.....li ha provati tutti come rocco siffredi
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
trakkiula
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 802
Data d'iscrizione : 09.09.08

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mer Nov 16, 2011 9:11 pm

quello è iovino.

tutta gente fatta fuori dalla merda come traini,molino,coscia,nucifora,il finanziere ds,corrado,etc...

ora pare che arriverà dionisio.l'ultimo amico da sperimentare.....li ha provati tutti come rocco siffredi
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
danilodiluca87
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 11.09.08
Località : Frosolone

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mer Nov 16, 2011 9:04 pm

l'attacantee del Chieti....Rosa.....va a giocare in Promozione nelle Marche per avvicinarsi a casa e al lavoroo.....ieri sera ho sentitoo un'intervista a rete8 (sicuramentee anche franck78 l'avrà sentitaa) e nomina pure a noi come una squadra "che gli aveva fatto una maggiore offerta economicaa" forse ai tempi di Nucifora che lui considera uno dei migliorii.....

nucifora che l'anno dopo è venuto a campobasso a fare la squadra ed ovviamenteee.....FISCHIATOOOO
e l'anno dopo è andato a Noceera ed ovviamente......SERIE B........
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Nov 08, 2011 1:18 pm

FONTE: http://molisesport.blogspot.com/


Basket DNB - La Mens Sana Campobasso richiama tutti al senso di responsabilità

Alla vigilia del match contro la Mec Energy Roseto ci si attendeva dai biancoverdi una prova di carattere ben diversa da quella andata in scena al PalaMaggetti per l'ottava giornata di andata. Nella prima delle due trasferte consecutive (la prossima li vedrà viaggianti verso il PalaDolmen di Bisceglie) i portacolori della squadra del capoluogo erano chiamati ad una prova d'orgoglio dai contorni terapeutici e dimostrativi dell'effettivo valore della squadra che non merita il magro bottino ad oggi accumulato.
Per giunta Roseto si presentava come un roster di tutto rispetto e assolutamente alla pari almeno sul piano delle aspettative. Invece, dopo il primo periodo di gioco, terminato con il punteggio di 11-9 per i padroni di casa e indicativo di un confortante equilibrio, in campo si è vista solo la squadra biancoblu rosetana che, senza troppe difficoltà agguantava il risultato già a metà gara infliggendo un parziale mortificante : 40-17 grazie anche ad Petrucci in formato super che fatturava un perentorio 4/5 dall'arco.


Nei successivi periodi la reazione dei campobassani era appena percettibile e inadeguata per recuperare il gap subito che, addirittura nella terza frazione saliva ad un massimo di - 28 (58-30) raggiungendo limiti mortificanti. Il risultato finale (75-56) riflette in maniera cristallina l'andamento di un match assolutamente da dimenticare. A fine gara, poi, arrivava un'altra doccia fredda: le dichiarazioni rilasciate in sala stampa da coach Di Pasquale. Il trainer, pur disapprovando in toto l'atteggiamento rinunciatario della squadra, addebitava la causa del mezzo disastro compiuto, alle notizie emerse in settimana relative alle difficoltà economiche che potrebbero portare all'esclusione anticipata dal campionato di DNB per l'impossibilità di onorare le 'gabelle' federali (leggi premi NAS) e che per tale circostanza, gli atleti nel corso della partita avrebbero pensato piuttosto a salvaguardare la loro integrità fisica che adoperarsi al meglio delle proprie forze e onorare l'impegno sottoscritto ad inizio campionato. Parole e dichiarazioni che alla società campobassana non sono passate inosservate ed in virtù delle quali intende far chiarezza. Come è noto, le società di pallacanestro che svolgono campionati nazionali sono chiamate ad affrontare una “spesa” importante e sostanziosa proprio nel periodo di novembre per onorare la cosiddetta "rata premi Nas” che per molte società rappresenta un vero e proprio “salasso” e per la quale, attraverso la Lega Nazionale Pallacanestro si è chiesto una dilazione o comunque una soluzione diversa da quella attuale per evitare un inevitabile tracollo. Contingenza per la quale non vi è alcun motivo di vergognarsi perché lo sport si nutre delle provvidenze garantite dalle aziende a titolo di sponsorizzazioni che in questo particolare e grave periodo di crisi nazionale vengono erogate con il contagocce, in Molise come in tutto il resto d'Italia. Per questo motivo, la Mens Sana Campobasso, la settimana scorsa, ha rivolto un accorato appello al tessuto economico-politico al fine di reperire fondi per assolvere a quanto richiesto dalla federazione e proseguire nel campionato di DNB. La difficoltà manifestata è solo relativa al pagamento della rata, mentre tutti gli altri adempimenti economici nei confronti di atleti, tesserati, fornitori e quant’altro, rientrano nel computo delle voci di bilancio per le quali oltre ad esservi capienza necessaria vi è anche un impegno morale a farvi fronte. Dalle parole del dg Umberto Anzini emerge tutto il rammarico per quanto visto e letto durante e dopo il match di Roseto " A nome della società Mens Sana Campobasso voglio precisare che siamo in regola con tutti i pagamenti nei confronti dei nostri tesserati e che la prossima scadenza che li riguarda è fissata, come ogni mese, per il prossimo 10 novembre. Ad oggi quindi non vi sono né ritardi , né altre particolari difficoltà che possano compromettere la normale attività sportiva. Qualsiasi problema abbiamo incontrato durante il nostro cammino (vedi problema chiusura palazzetto) è rientrato immediatamente grazie alla tenacia, al buon senso e alla responsabilità di tutti: dirigenti, amministratori e funzionari. Credo che sia arrivato il momento che ognuno si assuma le proprie responsabilità senza cercare disperatamente alibi o giustificazioni varie. La nostra società chiede a chi veste la casacca biancoverde il massimo impegno mettendo nel bilancio anche sconfitte, ma che arrivino nel pieno del rispetto dell'etica sportiva. Quella di Roseto è stata fin troppo arrendevole e contraria allo spirito di sacrificio e di amore verso lo sport che anima tutti quelli che operano all'interno della Mens Sana Campobasso. Chiariremo appena possibile con tutta la squadra questo atteggiamento con la ferma intenzione di mettere ognuno di fronte alle proprie responsabilità". Una sorta di 'redde rationem' che come è consuetudine in casa menssanina avverrà fra le mura degli spogliatoi con la speranza, nel frattempo, che il grido di aiuto sollevato possa portare un sostegno economico in grado di consentire la prosecuzione del campionato che per Campobasso ed il Molise può essere considerato un vanto.



Quando i soldi finiscono escono fuori i problemi e tutto diventa difficile; si aprono le diatribe tra componenti varie di società, squadra, giocatori; si fanno scelte sbagliate; si va in confusione; insomma si entra in una spirale di casino generale dalla quale è molto difficile uscire e chi potrebbe dare una mano, sia pure con uno sponsor, sta a guardare e criticare. Gli anni scorsi ho ascoltato varie voci di amici che seguono il basket che criticavano, anche loro, la gestione di Capone e del calcio cittadino in genere, anche quella di altri presidenti, dicevano che nel basket è tutta un'altra cosa, lì vince lo sport, la correttezza, non ci si accapiglia mai, ognuno sta al suo posto, non come il bordello che fate voi nel calcio, dicevano, ebbene alla Mens Sana son finiti i soldi e la presidententessa di Milano (guarda caso anche lei di fuori regione ed anche lei è venuta ad investire soldi nella nostra città ingrata), chiede aiuto, ma la città se ne fotte, come se ne fotte con Capone, anzi se non riusciranno a venir fuori da questa situazione di crisi, vedrete come cominceranno a scagliarsi contro di lei, salteranno le teste e si assisterà all'ennesimo fallimento di questa assurda regione.
Poveri noi, ma quando capiremo che se arriva uno stronzo da fuori regione e ci mette un euro del suo portafoglio, questi va aiutato perchè la beneficenza nessuno è disposto a farla, a maggior ragione nei confronti di una città e di una regione che sta alla finestra, mette i suoi soldi sotto il materasso, e addirittura ti rompe pure i coglioni, di insulta, ti sputtana e ti prende per culo senza far niente per gestire in prima persona lo sport della nostra regione.
Povera città mia bella come si è ridotta.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
ulysse
Super Ultras
Super Ultras


Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 11.02.08
Età : 39

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Lun Nov 07, 2011 11:59 pm

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
Compà, fai pisciare sotto dalle risate...meglio di Ale e Franz


Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Lun Nov 07, 2011 3:40 am

Dopo la stalla fatta dall'inizio stagione ad oggi, degna delle peggiori storie di Caponiana memoria, (tre allenatori nella stessa stagione, se lo fa Capone è un coglione, se lo fa Pulitano è una persona oculata che deve trovare il modo di quadrare il cerchio, si pensi inoltre che Pulitano non è mai andato davanti ad un notaio per il passaggio di proprietà) ora il Campobasso 1919 ha preso finalmente un allenatore con le palle, se per inciso dovessero andare in serie D, meglio così, diciamo che se il Campobasso di Capone dovesse finir male, non dobbiamo ripartire dall'eccellenza o dalla promozione come tutte le altre volte.
Questo è ciò che ho sempre sostenuta, quelli che insultano Capone hanno torto proprio per questi motivi: se non si vuole più Capone a Campobasso o si hanno i soldi per rilevare la società mandandolo a casa, se invece non si hanno i soldi oppure Capone chiede troppo per venderla, allora bisogna partire con un'altra progetto, salire di categoria, arrivare nella stessa categoria di Capone e dimostrare di essere superiori, poi i tifosi sceglieranno il progetto più serio e più ambizioso.
Tutto il resto sono chiacchiere, cazzate e stronzate che scriviamo tutti i giorni su questi forum del cavolo.
Pulitano una cosa giusta l'ha detta, lui ha detto che Capone è il proprietario di una S.r.l. e pertando di questa società che è di sua proprietà può farne quello che vuole, nessuno può obbligarlo a cedere o ad andare via, che significa dire Capone vattene, come se ne dovrebbe andare se lui è il proprietario? Ebbene qualcuno dimostri di avere mezzi economici e manageriali superiori e vedrete che Capone diventerà un ricordo per noi tutti da solo senza colpo ferire, se invece non si riesce a dimostrare nulla di tutto ciò, Capone avrà sempre ragione e voi/noi avremo sempre torto.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Ven Ott 28, 2011 2:37 pm

E anche stavolta il Campobasso non è tra le penalizzate nonostante tutti i problemi che ci sono e nonostante nessuno lo aiuti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Ven Ott 28, 2011 8:54 am

Disciplinare, penalizzazioni per cinque club di Lega Pro
27.10.2011 18:40 di Valeria Debbia articolo letto 1971 volte

© foto di Anto.Abbate/TuttoLegaPro.com

Un punto di penalizzazione al Montichiari, al Fano, all'Aversa Normanna, al Siracusa e alla Carrarese: sono queste le decisioni adottate oggi dalla Commissione Disciplinare, a seguito del deferimento del Procuratore federale.

Inibiti i dirigenti delle società: quattro mesi a Maurizio Soloni e Patrizia Bonomelli del Montichiari; sei mesi a Giovanni Spezzaferri dell'Aversa Normanna; sei mesi a Luigi Salvoldi del Siracusa; sei mesi a Fabio Oppicelli della Carrarese; sei mesi ad Alberto Caverni e Giorgio D'Innocenzo del Fano.

e qualche giorno fa anche 1 punto all'ebolitana
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Zenigata
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : Campuash fuori sede

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Ott 25, 2011 6:47 pm

Quant sì scem!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Ott 25, 2011 5:41 pm

werewolf ha scritto:
cuore rossoblù ha scritto:
E anche stavolta, nonostante tutti i problemi finanziari, nonostante una piazza che gli ha voltato le spalle, anzi che lo sbeffeggia, il Campobasso di Capone non è tra le penalizzate, e vedrete che non lo sarà nemmeno alla scadenza del 14 Novembre.
Capone fa i fatti, gli altri rompono solo i coglioni, compreso Provenza e Co., ma almeno Provenza e giocatori sanno fare il loro mestiere, a a parte le due partite contro Ebolitana e Fano che hanno perso apposta per fare un dispetto per via degli stipendi.
certo che se hanno perso apposta ed in effetti col fano si vedeva gia dal portiere che qualcosa non andava non fanno una bella figura nei confronti dei tifosi che vanno allo stadio sopratutto perchè ancora non era arrivata la scadenza del 14 nov e poi dopo hanno anche fatto il comunicato che alla fine ha smerdato la città e non capone insomma bene non si sono comportati verso di noi tifosi. ripeto potevano aspettare la scadenza del 14 e non me lo aspettavo da persone come coscia e provenza che sono esperte e navigate nel mondo del calcio e che tra l'altro sono anche molto bravi nelle loro competenze.

Tra l'altro non so i soggetti che insultano se pagano o no il biglietto, forse no, ma io lo pago, anzi ho pagato l'abbonamento, e scoprire che i giocatori ed il mister fingono di impegnarsi ed invece fanno le vacche, mi da molto fastidio, tra la'alrto a quella partita ho perso la voce per insultare l'arbitro (io insulto l'arbitro e gli avversari, mica i miei colori), ma se davvero non si sono impegnati, allora hanno fatto bene quelli che li hanno riempiti di fischiati, a casa mia pagare un biglietto per vedere uno spettacolo finto significa subire una TRUFFA.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Ott 25, 2011 5:35 pm

Sono molto sereno e non abbocco alle provocazioni, continua pure con le offese, non mi offendono perchè partono da chi non è dotato di cervello pensante.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
trakkiula
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 802
Data d'iscrizione : 09.09.08

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Ott 25, 2011 3:34 pm

solo un cachiello coglione può pensare che hanno perso apposta....
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Ott 25, 2011 1:40 pm

cuore rossoblù ha scritto:
E anche stavolta, nonostante tutti i problemi finanziari, nonostante una piazza che gli ha voltato le spalle, anzi che lo sbeffeggia, il Campobasso di Capone non è tra le penalizzate, e vedrete che non lo sarà nemmeno alla scadenza del 14 Novembre.
Capone fa i fatti, gli altri rompono solo i coglioni, compreso Provenza e Co., ma almeno Provenza e giocatori sanno fare il loro mestiere, a a parte le due partite contro Ebolitana e Fano che hanno perso apposta per fare un dispetto per via degli stipendi.
certo che se hanno perso apposta ed in effetti col fano si vedeva gia dal portiere che qualcosa non andava non fanno una bella figura nei confronti dei tifosi che vanno allo stadio sopratutto perchè ancora non era arrivata la scadenza del 14 nov e poi dopo hanno anche fatto il comunicato che alla fine ha smerdato la città e non capone insomma bene non si sono comportati verso di noi tifosi. ripeto potevano aspettare la scadenza del 14 e non me lo aspettavo da persone come coscia e provenza che sono esperte e navigate nel mondo del calcio e che tra l'altro sono anche molto bravi nelle loro competenze.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Ott 25, 2011 12:25 pm

E anche stavolta, nonostante tutti i problemi finanziari, nonostante una piazza che gli ha voltato le spalle, anzi che lo sbeffeggia, il Campobasso di Capone non è tra le penalizzate, e vedrete che non lo sarà nemmeno alla scadenza del 14 Novembre.
Capone fa i fatti, gli altri rompono solo i coglioni, compreso Provenza e Co., ma almeno Provenza e giocatori sanno fare il loro mestiere, a a parte le due partite contro Ebolitana e Fano che hanno perso apposta per fare un dispetto per via degli stipendi.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Lun Ott 24, 2011 11:14 pm

Disciplinare, penalizzazioni per sei club di Lega Pro
24.10.2011 19:04 di Valeria Debbia articolo letto 1777 volte

© foto di Luigi Putignano/TuttoLegaPro.com

Un punto di penalizzazione al Foggia, al Como, all'Ebolitana e al Savona, sei punti alla Pro Patria, due punti al Foligno: sono queste le decisioni adottate oggi dalla Commissione Disciplinare, a seguito del deferimento del Procuratore federale.

Inibiti i dirigenti delle società: quattro mesi a Sergio Leoni del Foggia; sedici mesi a Massimo Pattoni dell'Aurora Pro Patria; cinque mesi e dieci giorni a Maurizio Zampetti del Foligno; sei mesi ad Andrea Pesce e Umberto Gianatti del Savona; sei mesi ad Antonio Di Bari del Como; sei mesi a Giuliano Cicalese dell'Ebolitana.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Sab Ott 08, 2011 2:25 am

werewolf ha scritto:
Disciplinare, deferiti cinque club di Lega Pro
07.10.2011 17:10 di Valeria Debbia articolo letto 492 volte

© foto di Luigi Putignano/TuttoLegaPro.com

Cinque società di Lega Pro, Carrarese, Aversa Normanna, Montichiari, Ebolitana e Foggia sono state deferite a titolo di responsabilità diretta alla Commissione Disciplinare Nazionale, su segnalazione della CO.VI.SO.C.

Deferiti dal procuratore federale anche i dirigenti dei club: Fabio Oppicelli per la Carrarese; Giovanni Spezzaferri per l'Aversa; Maurzio Soloni e Patrizia Bonomelli per il Montichiari; Giuliano Cicalese per l'Ebolitana e Sergio Leoni per il Foggia.


Il Procuratore Federale nella giornata odierna ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale i seguenti club di Lega Pro per irregolarità amministrative di vario tipo:

- Fano

- Siracusa

- Foligno

- Savona

Deferiti inoltre i seguenti dirigenti dei suddetti club:

- Maurizio Zampetti (Foligno)

- Luigi Savoldi (Siracusa)

- Umberto Sanatti e Andrea Pesce (Savona)

- Giorgio D'Innocenzo e Alberto Caverni (Fano)




CI DEV'ESSERE UN ERRORE, NON LEGGO IL CAMPOBASSO, è MOLTO STRANO, CONTROLLA BENE, MI SEMBRA STRANO CHE IL CAMPOBASSO CHE HA PRESO PENALIZZAZIONI SEMPRE, IN OGNI CIRCOSTANZA, STAVOLTA NON C'E'.




OVVIAMENTE SCHERZO, ALTRIMENTI CI SARà SENZ'ALTRO QUALCHE MATTO CHE CREDE DAVVERO CHE IL CAMPOBASSO HA PRESO SEMPRE PENALIZZAZIONI, E INVECE PURTROPPO PER COLORO CHE TIRANO PER I PIEDI SPERANDO DI METTERE IL CAMPOBASSO SEMPRE TRA LE PENALIZZATE, ANCHE STAVOLTA NON SIAMO TRA LE SOCIETA' PENALIZZATE.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Gio Ott 06, 2011 11:08 pm

Disciplinare, deferiti cinque club di Lega Pro
07.10.2011 17:10 di Valeria Debbia articolo letto 492 volte

© foto di Luigi Putignano/TuttoLegaPro.com

Cinque società di Lega Pro, Carrarese, Aversa Normanna, Montichiari, Ebolitana e Foggia sono state deferite a titolo di responsabilità diretta alla Commissione Disciplinare Nazionale, su segnalazione della CO.VI.SO.C.

Deferiti dal procuratore federale anche i dirigenti dei club: Fabio Oppicelli per la Carrarese; Giovanni Spezzaferri per l'Aversa; Maurzio Soloni e Patrizia Bonomelli per il Montichiari; Giuliano Cicalese per l'Ebolitana e Sergio Leoni per il Foggia.


Il Procuratore Federale nella giornata odierna ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale i seguenti club di Lega Pro per irregolarità amministrative di vario tipo:

- Fano

- Siracusa

- Foligno

- Savona

Deferiti inoltre i seguenti dirigenti dei suddetti club:

- Maurizio Zampetti (Foligno)

- Luigi Savoldi (Siracusa)

- Umberto Sanatti e Andrea Pesce (Savona)

- Giorgio D'Innocenzo e Alberto Caverni (Fano)

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mer Ott 05, 2011 11:16 pm

Dopo una settimana di prova è arrivato il verdetto positivo per il centrocampista Giorgio Noviello, classe 84. Il giocatore, cresciuto nelle giovanili dell’Empoli, lo scorso anno alla Ternana, ha sottoscritto con il Fano un contratto di un anno.

La S.F. Aversa Normanna comunica tramite una nota ufficiale l’ingaggio del terzino sinistro Antonio Vitale (20), proveniente dal Teramo e dell'attaccante Gaetano Grieco (29), già lo scorso anno ad Aversa.

Vitale, nativo di Frattamaggiore (NA), è cresciuto nelle giovanili dell’Ascoli, dove è rimasto per ben cinque anni, per poi approdare prima alla Fermana e, lo scorso anno, al Teramo. E’ un esterno sinistro rapido, bravo in copertura, ma che ama spingersi in avanti, sfruttando la sua velocità e le doti tecniche.

Per Grieco è un gradito ritorno in maglia granata, dopo due stagioni consecutive in cui è stato indiscusso protagonista. Il suo palmares è di palese valore, con presenze in serie A (Empoli e Parma), in B (Genoa) e C1 (Foggia, Napoli, Avellino, Monza, Cavese e Juve Stabia).
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Ott 04, 2011 2:35 pm

Sarà visibile in diretta tv (RaiSport - canale 227 piattaforma Sky), a partire dalle ore 16 di oggi pomeriggio, la partita di allenamento che la Rappresentativa Nazionale di Lega Pro Under 20 sosterrà contro la Nazionale di Cesare Prandelli al Centro Tecnico Federale di Coverciano.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
nunzia 65
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 641
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Ven Set 16, 2011 12:36 pm

COMUNQUE ORMAI NON PERDONANO PIU' NIENTE.

PER QUANTO RIGUARDA IL NOSTRO GIRONE 2 PUNTI DI PENALIZZAZIONE PER IL FANO E 2 PUNTI DI PENALIZZAZIONE PER IL MELFI.

Due punti di penalizzazione per Alessandria, Alma Juventus Fano e Aurora Pro Patria, da scontarsi nella corrente stagione sportiva, in Lega Pro seconda divisione: sono queste le decisioni adottate dalla Commissione Disciplinare. I tre club erano stati deferiti dal Procuratore federale per inadempienze CO.VI.SO.C.

Due punti di penalizzazione per Siracusa (prima divisione) e Melfi (seconda divisione) un punto per Foligno (prima divisione) e Savona (seconda divisione), tutti da scontarsi nella corrente stagione sportiva. Sono queste le decisioni adottate dalla Commissione Disciplinare, riunita oggi a Roma, a seguito dei deferimenti da parte del Procuratore federale su segnalazione della Covisoc.

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Set 06, 2011 6:54 pm

Chieti, il diesse Battisti: "Avanti così, senza paura"
06.09.2011 11:20 di Gianluca Lettieri articolo letto 136 volte


© foto di Image Sport/TuttoLegaPro.com E’ stata la solita estate frenetica. Il direttore sportivo del Chieti, Alessandro Battisti, ha passato mesi interi a tessere le ragnatele di mercato. Il bilancio neroverde? Sono arrivati tredici volti nuovi, mentre in quattordici hanno fatto le valigie. Ora, però, la parola è passata al campo. E l’avvio di stagione della squadra di Silvio Paolucci è stato soddisfacente: subito una vittoria casalinga con il Milazzo, formazione che nella passata stagione ha sfiorato la Prima divisione.

Direttore, torniamo un po’ indietro. Il presidente Bellia ha detto che quello del Chieti è stato un mercato intelligente.
“Confermo. Naturalmente il nostro modus operandi, così come quello delle altre società di Lega Pro, è stato condizionato dalla riforma dei campionati. Con quaranta giornate alle porte, è stato necessario costruire una rosa più ampia rispetto alle intenzioni iniziali. In ogni caso, ritengo che il Chieti sia una squadra competitiva. Dopo le partenze importanti di giocatori del calibro di Mucciante, Ferretti, Bifulco e Buttazzoni, infatti, abbiamo puntato su diversi giovani interessanti. Costruendo anche una base per il futuro”.

Si può ambire a qualcosa di più della salvezza?
“Rispetto allo scorso campionato, le difficoltà sono senz’altro maggiori. Quindi, con cinque retrocessioni, l’obiettivo numero uno resta la permanenza nella categoria”.

Un under sul quale scommette?
“Non ce n’è uno in particolare. Ma sono sicuro che saranno proprio i giovani a fare la differenza, perché hanno potenzialità importanti. Mi riferisco ai vari Bigoni, Berardino, Serpico, Migliorini, Malerba e Petroni. Senza dimenticare Gammone, un classe ’93 che in Seconda divisione è solamente di passaggio”.

Le sue favorite per il salto di categoria?
“Le squadre che possono puntare alla Prima divisione sono diverse. Perugia, Paganese ed Ebolitana hanno allestito organici importanti. Ma anche Fano, Aprilia, Campobasso e L’Aquila sono da tenere d’occhio”
.

Domenica è in programma il primo esame della stagione: sul vostro cammino c’è il Perugia…
“Sarà una trasferta durissima. Non è facile giocare al “Renato Curi”, e posso dirlo per esperienza diretta: il calore del pubblico si fa sentire. Per di più, ci troveremo di fronte una squadra che vuole riscattarsi al più presto dopo la sconfitta con l’Aversa Normanna. Ma se riusciamo a mantenere alto il livello di concentrazione, non dobbiamo avere paura di nessuno”.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
nunzia 65
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 641
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mer Ago 31, 2011 11:24 am

frank78 ha scritto:
cuore rossoblù ha scritto:
Oggi con la crisi planetaria che si respira, i tifosi e la stampa che contestano un presidente che riesce comunque a portare avanti il calcio, addirittura in una città che non gli appartiene, o sono pazzi o sono deficienti, non ci può essere altra spiegazione.
Queste persone devono solo vergognarsi.

La figura di Zamparini è molto somile a quella di Capone, ovviamente facendo i dovuti distinguo.

(fonte Gazzetta dello sport)
Zamparini è deluso e lascia
"Palermo non mi merita"
PALERMO, 22 agosto 2011
Il patron: "Nessuno ha sottolineato che quest'anno ho messo su la squadra più forte di sempre. E il nostro mercato non è ancora finito". I tifosi hanno fischiato la squadra dopo il k.o. col Fenerbahçe
"Sono deluso dell'atteggiamento di una parte del pubblico palermitano e soprattutto della stampa locale che negli ultimi mesi ha diffuso solo pessimismo su di me e sulla squadra. Confermo la volontà di lasciare la presidenza del Palermo, perché quello che è successo negli ultimi mesi mi ha fatto capire che non vale la pena essere professionale lavorando 12 ore al giorno per il Palermo". Lo ha detto ai giornali online di Palermo il presidente Maurizio Zamparini. Il massimo dirigente rosanero sembra così non voler tornare indietro dopo i propositi di abbandono manifestati ieri sera al termine della partita con il Fenerbahçe. All'origine della decisione, i fischi che hanno accompagnato la squadra di Stefano Pioli dopo il 2-3 maturato sul campo. "La gente di Palermo - ha detto Zamparini - deve ricordarsi di Venezia: lì in pochi minuti decisi di lasciare quel club senza tornare indietro. E cosi sarà questa volta per il Palermo. Sono molto deluso per un paio di situazioni. La stampa locale, ad esempio, è sempre pronta al severo giudizio riuscendo spesso a influenzare parte del pubblico fino ai fischi di ieri sera. A Brescia e a Udine, per fare un paio di esempi, la stampa è partigiana, sostiene i loro giocatori incondizionatamente. Qui non ci si rende conto che i fischi, le contestazioni, fanno assorbire alla squadra negatività, si fa perdere ai giocatori la fiducia. Ecco - sostiene Zamparini - a Novara prenderemo bastonate perché lì c'è tantissimo entusiasmo per la promozione appena conquistata".

Maurizio Zamparini, 70 anni. Arch. Gazzettatroppe critiche — "Nessuno della stampa locale, ma attenzione, anche quella nazionale che probabilmente mi osteggia perché orgogliosamente dico sempre ciò che penso senza guardare in faccia nessuno, ha sottolineato che quest'anno ho messo su la squadra più forte di sempre, anche senza Pastore che ho sostituito con Zahavi che sarà una delle rivelazioni del prossimo campionato. Il nostro mercato non è ancora finito. Stiamo per concludere altre tre operazioni: un portiere di qualità, un altro difensore ed un centrocampista di valore e con loro tutti i nuovi giocatori già a disposizione di Pioli. Eppure - continua Zamparini - a Palermo si continua a criticare sui giornali e sugli spalti. La difesa? Anche l'Inter di Gasperini ha gli stessi problemi. La verità è che un nuovo allenatore deve avere il tempo di lavorare e di insegnare ai suoi giocatori nuove idee di calcio. Pioli sta lavorando bene, ha iniziato con un modulo per poi cambiarlo ma solo cercando di dare alla squadra il giusto equilibrio. E in pochi lo capiscono. Ecco perché Palermo sarà come Venezia. Lascio, passo la mano. Da molto tempo ho detto che avrei individuato il mio successore e la ricerca adesso avrà un'accelerata. Chi mi sostituirà sarà un uomo di mia fiducia, probabilmente vicino alle mie aziende. Adesso quelli che mi hanno contestato saranno contenti, Zamparini saluta tutti. Ma Zamparini saluta dopo aver costruito squadre che negli anni sono rimaste sempre nella parte sinistra della classifica, senza mai fare un campionato di sofferenza. Evidentemente a molti palermitani questo non è bastato, avrei dovuto consegnare loro lo scudetto".


Crisi a parte, ci sono realtà come Palermo che senza uno Zamparini sarebbero a vegetare in lega pro. Purtroppo la riconoscenza è dote piuttosto rara, anche quando si raggiungono ottimi risultati di categoria e di classifica.

Da noi poi si crede ancora alla befana, nonostante il record di fallimenti. La storia non ha insegnato molto a parecchi dei nostri concittadini.

Quoto e straquoto.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Ago 30, 2011 6:28 pm

della serie alla fine capone tiene sempre tutto in ordine eccovi le società penalizzate e il cb non c'è !

DECISIONI DEGLI ORGANI DI GIUSTIZIA SPORTIVA
Si riportano le decisioni assunte dagli Organi di Giustizia Sportiva in relazione ai deferimenti del Procuratore Federale, che riguardano i punti di penalizzazione da scontare nei campionati di competenza nella stagione sportiva 2011-2012:
Commissione Disciplinare Nazionale
COM. UFF. N. 99/CDN DEL 28 GIUGNO 2011:
2ª Divisione
Girone A Pro Patria 1 punto
COM. UFF. N. 13/CDN DEL 7 AGOSTO 2011:
1ª Divisione
Girone A Reggiana 2 punti
Taranto 1 punto
Viareggio 1 punto
Girone B Cremonese 6 punti
Piacenza 4 punti
Corte di Giustizia Federale
COM. UFF. N. 30/CGF DEL 18 AGOSTO 2011:
1ª Divisione
Girone A Benevento 6 punti
Pubblicato in Firenze il 27 Agosto 2011
IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE
Avv. Sergio Capograssi Rag. Mario Macalli
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Ago 30, 2011 1:36 pm

CALCIOMERCATO

ATA HOTEL TLP - Fondi, presa una punta francese
30.08.2011 09:22 di Nicolò Schira articolo letto 154 volte


© foto di Anto.Abbate/TuttoLegaPro.com Colpo del Fondi che si è assicurato in mattinata le prestazioni dell'attaccante francese, ex Genoa e Campobasso, Stephan Coquin. L'entourage del giocatore ha siglato proprio in mattinata l'accordo con il club laziale.


A me sinceramente Coquin non è mai dispiaciuto.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
frank78
Super Ultras
Super Ultras


Messaggi : 199
Data d'iscrizione : 12.07.08
Età : 38
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Ago 23, 2011 1:22 pm

cuore rossoblù ha scritto:
Oggi con la crisi planetaria che si respira, i tifosi e la stampa che contestano un presidente che riesce comunque a portare avanti il calcio, addirittura in una città che non gli appartiene, o sono pazzi o sono deficienti, non ci può essere altra spiegazione.
Queste persone devono solo vergognarsi.

La figura di Zamparini è molto somile a quella di Capone, ovviamente facendo i dovuti distinguo.

(fonte Gazzetta dello sport)
Zamparini è deluso e lascia
"Palermo non mi merita"
PALERMO, 22 agosto 2011
Il patron: "Nessuno ha sottolineato che quest'anno ho messo su la squadra più forte di sempre. E il nostro mercato non è ancora finito". I tifosi hanno fischiato la squadra dopo il k.o. col Fenerbahçe
"Sono deluso dell'atteggiamento di una parte del pubblico palermitano e soprattutto della stampa locale che negli ultimi mesi ha diffuso solo pessimismo su di me e sulla squadra. Confermo la volontà di lasciare la presidenza del Palermo, perché quello che è successo negli ultimi mesi mi ha fatto capire che non vale la pena essere professionale lavorando 12 ore al giorno per il Palermo". Lo ha detto ai giornali online di Palermo il presidente Maurizio Zamparini. Il massimo dirigente rosanero sembra così non voler tornare indietro dopo i propositi di abbandono manifestati ieri sera al termine della partita con il Fenerbahçe. All'origine della decisione, i fischi che hanno accompagnato la squadra di Stefano Pioli dopo il 2-3 maturato sul campo. "La gente di Palermo - ha detto Zamparini - deve ricordarsi di Venezia: lì in pochi minuti decisi di lasciare quel club senza tornare indietro. E cosi sarà questa volta per il Palermo. Sono molto deluso per un paio di situazioni. La stampa locale, ad esempio, è sempre pronta al severo giudizio riuscendo spesso a influenzare parte del pubblico fino ai fischi di ieri sera. A Brescia e a Udine, per fare un paio di esempi, la stampa è partigiana, sostiene i loro giocatori incondizionatamente. Qui non ci si rende conto che i fischi, le contestazioni, fanno assorbire alla squadra negatività, si fa perdere ai giocatori la fiducia. Ecco - sostiene Zamparini - a Novara prenderemo bastonate perché lì c'è tantissimo entusiasmo per la promozione appena conquistata".

Maurizio Zamparini, 70 anni. Arch. Gazzettatroppe critiche — "Nessuno della stampa locale, ma attenzione, anche quella nazionale che probabilmente mi osteggia perché orgogliosamente dico sempre ciò che penso senza guardare in faccia nessuno, ha sottolineato che quest'anno ho messo su la squadra più forte di sempre, anche senza Pastore che ho sostituito con Zahavi che sarà una delle rivelazioni del prossimo campionato. Il nostro mercato non è ancora finito. Stiamo per concludere altre tre operazioni: un portiere di qualità, un altro difensore ed un centrocampista di valore e con loro tutti i nuovi giocatori già a disposizione di Pioli. Eppure - continua Zamparini - a Palermo si continua a criticare sui giornali e sugli spalti. La difesa? Anche l'Inter di Gasperini ha gli stessi problemi. La verità è che un nuovo allenatore deve avere il tempo di lavorare e di insegnare ai suoi giocatori nuove idee di calcio. Pioli sta lavorando bene, ha iniziato con un modulo per poi cambiarlo ma solo cercando di dare alla squadra il giusto equilibrio. E in pochi lo capiscono. Ecco perché Palermo sarà come Venezia. Lascio, passo la mano. Da molto tempo ho detto che avrei individuato il mio successore e la ricerca adesso avrà un'accelerata. Chi mi sostituirà sarà un uomo di mia fiducia, probabilmente vicino alle mie aziende. Adesso quelli che mi hanno contestato saranno contenti, Zamparini saluta tutti. Ma Zamparini saluta dopo aver costruito squadre che negli anni sono rimaste sempre nella parte sinistra della classifica, senza mai fare un campionato di sofferenza. Evidentemente a molti palermitani questo non è bastato, avrei dovuto consegnare loro lo scudetto".


Crisi a parte, ci sono realtà come Palermo che senza uno Zamparini sarebbero a vegetare in lega pro. Purtroppo la riconoscenza è dote piuttosto rara, anche quando si raggiungono ottimi risultati di categoria e di classifica.

Da noi poi si crede ancora alla befana, nonostante il record di fallimenti. La storia non ha insegnato molto a parecchi dei nostri concittadini.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mar Ago 23, 2011 1:14 pm

Oggi con la crisi planetaria che si respira, i tifosi e la stampa che contestano un presidente che riesce comunque a portare avanti il calcio, addirittura in una città che non gli appartiene, o sono pazzi o sono deficienti, non ci può essere altra spiegazione.
Queste persone devono solo vergognarsi.

La figura di Zamparini è molto somile a quella di Capone, ovviamente facendo i dovuti distinguo.

(fonte Gazzetta dello sport)
Zamparini è deluso e lascia
"Palermo non mi merita"
PALERMO, 22 agosto 2011
Il patron: "Nessuno ha sottolineato che quest'anno ho messo su la squadra più forte di sempre. E il nostro mercato non è ancora finito". I tifosi hanno fischiato la squadra dopo il k.o. col Fenerbahçe
"Sono deluso dell'atteggiamento di una parte del pubblico palermitano e soprattutto della stampa locale che negli ultimi mesi ha diffuso solo pessimismo su di me e sulla squadra. Confermo la volontà di lasciare la presidenza del Palermo, perché quello che è successo negli ultimi mesi mi ha fatto capire che non vale la pena essere professionale lavorando 12 ore al giorno per il Palermo". Lo ha detto ai giornali online di Palermo il presidente Maurizio Zamparini. Il massimo dirigente rosanero sembra così non voler tornare indietro dopo i propositi di abbandono manifestati ieri sera al termine della partita con il Fenerbahçe. All'origine della decisione, i fischi che hanno accompagnato la squadra di Stefano Pioli dopo il 2-3 maturato sul campo. "La gente di Palermo - ha detto Zamparini - deve ricordarsi di Venezia: lì in pochi minuti decisi di lasciare quel club senza tornare indietro. E cosi sarà questa volta per il Palermo. Sono molto deluso per un paio di situazioni. La stampa locale, ad esempio, è sempre pronta al severo giudizio riuscendo spesso a influenzare parte del pubblico fino ai fischi di ieri sera. A Brescia e a Udine, per fare un paio di esempi, la stampa è partigiana, sostiene i loro giocatori incondizionatamente. Qui non ci si rende conto che i fischi, le contestazioni, fanno assorbire alla squadra negatività, si fa perdere ai giocatori la fiducia. Ecco - sostiene Zamparini - a Novara prenderemo bastonate perché lì c'è tantissimo entusiasmo per la promozione appena conquistata".

Maurizio Zamparini, 70 anni. Arch. Gazzettatroppe critiche — "Nessuno della stampa locale, ma attenzione, anche quella nazionale che probabilmente mi osteggia perché orgogliosamente dico sempre ciò che penso senza guardare in faccia nessuno, ha sottolineato che quest'anno ho messo su la squadra più forte di sempre, anche senza Pastore che ho sostituito con Zahavi che sarà una delle rivelazioni del prossimo campionato. Il nostro mercato non è ancora finito. Stiamo per concludere altre tre operazioni: un portiere di qualità, un altro difensore ed un centrocampista di valore e con loro tutti i nuovi giocatori già a disposizione di Pioli. Eppure - continua Zamparini - a Palermo si continua a criticare sui giornali e sugli spalti. La difesa? Anche l'Inter di Gasperini ha gli stessi problemi. La verità è che un nuovo allenatore deve avere il tempo di lavorare e di insegnare ai suoi giocatori nuove idee di calcio. Pioli sta lavorando bene, ha iniziato con un modulo per poi cambiarlo ma solo cercando di dare alla squadra il giusto equilibrio. E in pochi lo capiscono. Ecco perché Palermo sarà come Venezia. Lascio, passo la mano. Da molto tempo ho detto che avrei individuato il mio successore e la ricerca adesso avrà un'accelerata. Chi mi sostituirà sarà un uomo di mia fiducia, probabilmente vicino alle mie aziende. Adesso quelli che mi hanno contestato saranno contenti, Zamparini saluta tutti. Ma Zamparini saluta dopo aver costruito squadre che negli anni sono rimaste sempre nella parte sinistra della classifica, senza mai fare un campionato di sofferenza. Evidentemente a molti palermitani questo non è bastato, avrei dovuto consegnare loro lo scudetto".
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
nunzia 65
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 641
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Gio Ago 18, 2011 8:59 am

Risultati 1° turno di Coppa Italia nostro girone:

► GIRONE H:
Aversa Normanna 0-1 Isola Liri
6' Caira (IL) (al 45' Longobardi (AN) sbaglia un calcio di rigore, al 46' espulso Ferrara (IL))
Fondi 2-0 Aprilia
24' Bernasconi (F), 33' Ricciardo (F)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mer Ago 17, 2011 5:53 pm


FONTE: tuttolegapro.com
L’appetito vien mangiando... Era attesa per oggi la svolta per l’ingaggio del centrocampista centrale. Telefonata di rito a Nicola Pizzolla che non è riuscito ancora a risolvere i suoi problemi familiari. D’Eboli non ci ha pensato due volte ed ha chiuso una pratica che aveva avviato in gran segreto da giorni. La nuova mente del centrocampo azzurrostellato sarà l’argentino Diego Hernan Acoglanis (svincolatosi dall’Avellino), il gaucho che ha trascinato la Juve Stabia alla promozione due anni fa e che è stato protagonista della cavalicata play off dell’Avellino (con tanto di gol nella finale di andata col Trapani). “E’ stato sempre il mio obiettivo principale, Pizzolla a parte. Su questo ruolo ho depistato un po', Nicodemo e Coppola- ammette il dg- anche perché sul giocatore c’erano diverse squadre di Seconda divisione: L’Aquila e San Marino. Temevo che una mossa sbagliata poteva rovinare tutto. Per fortuna è andato tutto secondi piani e credo che ci siamo assicurati uno dei migliori centrocampisti centrali in circolazione per la categoria. Un elemento che ci permetterà di compiere un ulteriore salto di qualità”.

Nato a Rosario ha iniziato nella seconda squadra della sua città prima di approdare ai cileni del Coquimbo. Il primo approccio con l’Europa è di lingua spagnola con il passaggio al Lalin. Poi l’avventura italiana iniziata a Campobasso per poi proseguire con Hirpinia (Eccellenza, Juve Stabia, Fidene (fino a gennaio) e Avellino. D’Eboli ha chiuso l’accordo con il manager del calciatore Sommella in quanto il centrocampista è ancora in Argentina e si aggregherà alla squadra soltanto tra due giorni. Difficilmente farà il suo esordio in Coppa Italia. contro l’Arzanese. Probabilmente se ne parlerà per il penultimo impegno della fase a gironi della manifestazioni tricolore
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Mer Ago 17, 2011 5:51 pm

FONTE: tuttolegapro.com
CALCIOMERCATO

Portogruaro, due attaccanti nel mirino
17.08.2011 13:30 di Nicolò Schira articolo letto 372 volte


© foto di Tommaso Sabino Il Portogruaro per rinforzare il proprio pacchetto offensivo sta pensando agli attaccanti Mario Coppola che nell'ultima stagione ha militato nel Pomezia e Kelechi Francis Ibekwe reduce dall'annata nelle fila del Campobasso.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
nunzia 65
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 641
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Lun Ago 15, 2011 12:59 am

L'Aquila dopo aver espugnato il campo di Latina in coppa oggi ha perso 5-0 contro il Brescia.

http://www.tuttolegapro.com/?action=read&idnotizia=33412

Appunto contro il Brescia però.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
nunzia 65
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS


Messaggi : 641
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Sab Ago 13, 2011 9:37 pm

Mazza in queste amichevoli si fa già sul serio.

http://www.notiziariocalcio.com/?action=read&idnotizia=14697

Purtroppo, ci risiamo. Siamo ancora nel mese di Agosto e già dobbiamo fare conto di incidenti tra tifoserie. Questa volta è accaduto a Macerata Campana, in provincia di Caserta, dove si doveva disputare l’amichevole tra Gladiator e Ischia, che per i disordini è stata annullata. Sono ancora poco chiare le dinamiche che hanno portato al ferimento di un tifoso ischitano, il quale è stato curato con dei punti di sutura al capo. Sul campo casertano si erano portati circa una trentina di tifosi ospiti per supportare la squadra di Citarelli. Come detto le dinamiche sono ancora poco chiare, c’e qualcuno che parla di provocazioni dei tifosi di casa, mentre altri di provocazioni dei tifosi ospiti. Fatto sta, che iniziare la stagione con questi episodi non fa bene al movimento calcistico italiano.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: DAGLI ALTRI CAMPI   Oggi a 3:06 am

Tornare in alto Andare in basso
 
DAGLI ALTRI CAMPI
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 4Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Canti di lavoro campi di cotone Virginia
» Giada la fata dagli occhi verdi
» Noi, gli Altri e le nostre Aspettative
» Impariamo dagli animali...
» Quant'è bello quando l'altri stanno bene!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ilmurodeitifosi :: IL MURO DEI TIFOSI-
Andare verso: