ilmurodeitifosi di Campobasso
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
AutoreMessaggio
danilodiluca87
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS
avatar

Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 11.09.08
Località : Frosolone

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Lug 20, 2012 1:47 am

un amicoo pescarese mi ha scritto riguardoo a Multineddu....e stiamo parlando di gente che dopo di lui è arrivataa in serie A, eppure mi raccontaa....


"UNA GRANDISSIMA PERSONA SOTTO OGNI PROFILO
posso dire solo bene di lui, grandissimo acquisto

digli che mi conosci
lui comunque è un grande klavoratore e un professionista eccezionale"

ora mi raccomando, se arrivaa......
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
CassiodoroVicinetti
spettatore
spettatore


Messaggi : 23
Data d'iscrizione : 04.08.10

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Lug 19, 2012 10:33 pm

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Lug 19, 2012 2:45 pm

Gianfranco Multineddu nuovo DS del Campobasso?
Trattasi di persona estremamente seria e competente, speriamo solo che Capone non lo faccia scappare via già da Dicembre. Ovviamente anche la tifoseria faccia la sua parte evitiamo di attaccare chiunque arrivi a Campobasso ancor prima di averlo visto all'opera.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mer Lug 18, 2012 1:50 pm

La squadra allestita a Settembre non te la puoi permettere, e frassosi, perché di fraffosi si tratta, vista l'età, come D'Anna che prendevano 50.000,00 euro, non te li puoi permettere, Il Dott. Provenza che crede di essere il nuovo Arrigo Sacchi, e che pensa di poter fare tutto, anche contro le imposizione della società, vedi silenzio stampa, non te li puoi permettere, ma il bello che non se può permettere nessuno più e sono destinati a restare a casa, chi andrà avanti sarà sempre di più gente come Viscido, gente che brucia l'erbetta quando scende in campo, anche gratis, non signorine che ballano il valzer in campo e pretendono contratti sontuosi, il mondo è basato sul libero mercato, in regime di concorrenza vince chi offre la propria prestazione per il prezzo più basso, poi se sei Maradona riesci anche a prendere molti soldi, tutti gli altri si attaccano al tram, vedremo le signorine della gestione Coscia Provenza che fine faranno, vedremo se non saranno costrette pur di giocare a chiedere per controparita il tozzo di pane, vedremo se il SINDACALISTA Provenza riuscirà a far giocare i suoi pupilli con contratti di decine e decine di migliaio di euro, chi cazzo glieli da tutti sti soldi, anche loro hanno trovato il fesso di turno (Capone) che è stato buggerato, ma di fessi in giro ce ne sono sempre meno.
Anche l'anno scorso Capone ha sbagliato, ha sbagliato a fidarsi del suo amico Coscia, ed ha pagato duramente con i suoi soldi, ma nonostante ciò, a Campobasso c'era gente che si è adirata perché ha smantellato la squadra a Gennaio, bene i soldi o glieli date voi o accettate le scelte societarie, tra l'altro ti posso dare per certo che Capone, come tutti, è in crisi di liquidità, ma non è vero che è alla canna del gas, il problema è un altro, che si è stancato di farsi prendere per culo da noi continuando a pagare sempre e solo lui.
Ti posso dare per certo che se ci fosse una piazza che lo porta in trionfo, che lo osanna, che lo tiene sempre su un piedistallo, stai tranquillo che quello fa la squadra per andare in serie B, altro che serie C unica, lo per certo, ho i miei informatori, ma con l'ambiente di merda che si è creato, anche per colpa sua, ma non solo, come puoi pretendere che abbia entusiasmo per andare avanti spendendo altri soldi? Se ci fosse entusiasmo lui sarebbe capace di vendersi l'azienda pur di dimostrare di poter fare un grande Campobasso, ma noi fessi come pochi altri non lo vogliamo capire, prova a chiedere a Foggia, Siracusa, Taranto se gradirebbero un presidente come Capone pur di fare ancora la serie C. Il personaggio Capone ormai lo conosciamo tutti, è così, non possiamo cambiarlo, prendere o lasciare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mer Lug 18, 2012 1:29 pm

Se città come Taranto, Foggia, Trieste, Siracusa ecc. ecc. non riescono a salvare il titolo, significa che ormai di soldi non ne ha più nessuno, il prossimo campionato ci saranno solo squadre che punteranno sui giovani, anche quelle che puntano ai primi 7 posti, tutte giocheranno per prendere i contributi, e poi giocare con i giovani non significa per forza avere squadre deboli, secondo me se punti ai giovani, per non sbagliare ne devi prendere molti e poi sfoltire a Gennaio, e senza che la piazza ti si scagli contro dicendo che non sai fare il tuo mestiere perché hai in rosa 40 giocatori, i giovani accettano di giocarsi la possibilità a anche gratis, di giovani ne devi avere molti perché puoi essere anche un mago del mercato ma i giovani, non avendo passato non sai mai come ti vanno.
Si aggiunga che moltissimi senior sono senza squadra, abbiamo avuto un esempio l'anno scorso con Viscido, un giocatore tosto e combattivo, anche troppo, ma che sudava la maglia fino all'ultimo minuto, sai quanti Viscido ci sono in giro pronti a giocare non dico gratis ma quasi? Ormai la crisi ci ha coinvolti tutti, pertanto anche il calcio ne risente in maniera mostruosa, allenatori, giocatori, società, direttori sportivi ecc. devono darsi una regolata, oggi si deve lavorare per il classico tozzo di pane, se non lo fai resti a casa, perché nella porta accanto ci sono altri dieci bravi come te e disposti a farlo.
Noi di Campobasso, se sotterrassimo l'ascia di guerra, avremmo un'arma in più, quella del pubblico, se in caso tornassimo ad essere le bestie che sapevamo essere nel passato, stai tranquillo che pochi porterebbero a casa punti e il settimo posto potremmo raggiungerlo anche noi, se invece di mandare a fan culo Capone, mandassimo a fan culo, arbitri venduti, terne arbitrali corrotte, giocatori avversari scorretti, presidenti delle società avversarie, e non quelli del Campobasso che mettono soldi per il nostro titolo, forse l'ennesimo miracolo di conquistare la serie C unica lo potremmo portare a casa, se poi vogliamo continuare a farci del male da soli, solo per lo sfizio di smerdare Capone, fate pure, ma sappiate bene che dietro l'angolo non c'è nulla, la crisi mondiale è troppo grande per poter trovare altri fessi che buttano via soldi per farci divertire la domenica.
Noi se fossimo un pò più furbi, a quella merda di Capone, come amate appellarlo voi, gli dovremmo fare un monumento, poi che cazzo ce ne frega se è antipatico, disorganizzato, presuntuoso, basta che tira fuori la moneta, non si tratta di essere lecchini, ma realisti, come pensi che si sentano i tifosi del Foggia, dopo aver perso il giocattolo nonostante erano oltre 80 anni che avevano sempre una squadra degna di tal nome?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
ulysse
Super Ultras
Super Ultras
avatar

Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 11.02.08
Età : 40

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mer Lug 18, 2012 10:54 am

cuore rossoblù ha scritto:
Piuttosto, se le squadre iscritte saranno 69, come sembra al momento, la riforma dei campionati non ci sarà, ci saranno due gironi di 1 divisione e due di 2 divisione probabilmente a 16 o 17 squadre, in quelli di 2 divisione probabilmente la metà delle squadre retrocederà in serie D, dall'ottava in giù, ma l'altra metà salirà in serie C unica, quindi occorrerà fare un autentico miracolo, l'ennesimo, per non finire in serie D, occorrerà l'appoggio di tutti, caponiani e non, vediamo come dobbiamo metterci, se vogliamo davvero fare la serie C unica, se poi vogliamo ripartire dalla serie D, dalla quale non si sale mai e poi mai, allora siamo proprio dei fessi, abbiamo su un piatto di cristallo la possibilità di salire in terza serie nazionale, vogliamo buttarla nel cesso solo perchè Capone ci sta antipatico? Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked
Se vogliamo possiamo ritornare ad essere il dodicesimo uomo in campo del Campobasso, se vogliamo possiamo spingerlo noi il Campobasso in terza serie nazionale, basta volerlo, ma occorre sotterrare l'ascia di guerra e remare tutti nella stessa direzione. Poi con il titolo di serie C unica in tasca, potrebbe essere anche più facile trovare un nuovo presidente che subentri a Capone, magari di provenienza extraregionale, quelli regionali non mi danno alcun affidamento ne di soldi ne di voglia di impegnarsi per la causa.

Corretto, ma per arrivare settimi ci vuole una squadra con i controcoglioni (come quella allestita a settembre scorso, prima che tutto venisse distrutto, in nome della libertà di stampa) e non bastano neppure 5000 abbonamenti per allestirla.
Ci vogliono i soldi (traduco: milioni di euro) che Capone ha finito e gli imprenditori molisani non hanno o non vogliono cacciare, come è stato ampiamente dimostrato.
Quindi inutile farsi illusioni. io credo che avremo una squadra di giovani, per prendere almeno gli ultimi spicci dei contributi sugli under e il destino è già segnato.
Un campionato mediocre, sotto il punto di vista tecnico e spezzato in due tronconi:
- le squadre che si contenderanno i primi 7 posti (una decina)
- quelle già rassegnate a morire, che cercheranno solo qualche spiccetto (tra cui saremo noi)


Sempre se il ricorso viene accolto...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Lun Lug 16, 2012 10:16 pm

Piuttosto, se le squadre iscritte saranno 69, come sembra al momento, la riforma dei campionati non ci sarà, ci saranno due gironi di 1 divisione e due di 2 divisione probabilmente a 16 o 17 squadre, in quelli di 2 divisione probabilmente la metà delle squadre retrocederà in serie D, dall'ottava in giù, ma l'altra metà salirà in serie C unica, quindi occorrerà fare un autentico miracolo, l'ennesimo, per non finire in serie D, occorrerà l'appoggio di tutti, caponiani e non, vediamo come dobbiamo metterci, se vogliamo davvero fare la serie C unica, se poi vogliamo ripartire dalla serie D, dalla quale non si sale mai e poi mai, allora siamo proprio dei fessi, abbiamo su un piatto di cristallo la possibilità di salire in terza serie nazionale, vogliamo buttarla nel cesso solo perchè Capone ci sta antipatico? Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked
Se vogliamo possiamo ritornare ad essere il dodicesimo uomo in campo del Campobasso, se vogliamo possiamo spingerlo noi il Campobasso in terza serie nazionale, basta volerlo, ma occorre sotterrare l'ascia di guerra e remare tutti nella stessa direzione. Poi con il titolo di serie C unica in tasca, potrebbe essere anche più facile trovare un nuovo presidente che subentri a Capone, magari di provenienza extraregionale, quelli regionali non mi danno alcun affidamento ne di soldi ne di voglia di impegnarsi per la causa.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Lun Lug 16, 2012 9:45 pm

Non avrei mai immaginato che i campobassani, gli imprenditori locali, le istituzioni e tutti i cosiddetti addetti ai lavori fossero così masochisti. Ma poi dico io, volendo dar per scontato che i Campobassani, anche quelli con i soldi, se ne fregano e sono ben attenti dal partecipare con un contributo alla causa del calcio cittadino, per quanto riguarda gli altri, quelli come noi, basterebbe solo dare un appoggio morale a Capone, così brutto e antipatico com'è, basterebbe farlo fesso e contento, ormai conosciamo bene la persona, a lui piace stare sotto i riflettori, a lui piace essere osannato, e allora, che cazzo ci costa farlo, siamo così cretini che all'insegna di un non meglio specificato orgoglio personale, solo per dimostrare di essere superiori, solo per dimostrare che siamo più bravi degli altri, perché abbiamo fatto la serie B, siamo così cretini, dicevo, di arrivare al punto di preferire la fine del calcio pur di non scendere dal piedistallo sul quale siamo saliti, tutto questo è assurdo, lo so che Capone non ha fatto nulla per farsi amare, ma spero che questa estate abbia dimostrato, una volta per tutte, che senza Capone, con la crisi mondiale in atto, facciamo la fine di Foggia, Siracusa ecc. ecc.
Basterebbe fare l'abbonamento, basterebbe andare allo stadio la domenica, basterebbe dare a Capone qualche pacca sulla spalla, per non faro sentire solo, basterebbe non mandarlo più a fan culo, con la benedizione degli organi di stampa non hanno mai stigmatizzato l'atteggiamento di quei quattro poveri illusi che lo facevano, basterebbe insomma aprire un ombrello sulla testa di Capone per assicurarci chissà quanti anni ancora di calcio a certi livelli.
Si dirà che fare calcio come l'anno scorso non serve a nulla ed è meglio chiudere baracca, ma signori miei, l'ambiente che c'era l'anno scorso da Gennaio in poi, è stato creato da noi, mica da altri, siamo noi che abbiamo mollato, siamo noi che abbiamo abbandonato la nave in difficoltà, se vogliamo la squadra messa su da Gigi Molino, con la benedizione di Capone ed Imbimbo, non era poi così male, i problemi ci sono stati a causa della stanchezza dovuta alle moltissime partite giocate ogni 3 giorni per i rinvii causa neve. Prima delle nevicate, se ben ricordate, abbiamo giocato due partite, dirette da Imbimbo, bellissime, vinte per 3-0 e 3-1 e giocate in maniera perfetta anche sul piano tecnico tattico, a riprova del buon lavoro di Molino ed Imbimbo.
Ma tanto so benissimo che anche quest'anno, se tutto andrà per il verso giusto, ci ritroveremo con i soliti 500 tifosi allo stadio e magari i soliti 20 deficienti che torneranno a gridare Capone va fan culo pur sapendo che se Capone va a fan culo, insieme a lui, a fan culo ci andiamo tutti.
La cosa più assurda di tutto ciò e che tutti, dico tutti, durante il mese di Giugno, Vaffanculisti, contestatori, esperti della domenica che andavano a criticare l'operato di Capone in Tv, hanno sperato, sotto sotto, che Capone iscrivesse la squadra al campionato e ancora oggi sperano che tutto vada per il verso giusto, dimenticando che durante l'inverno hanno fatto di tutto per far stancare Capone e fargli mollare il Campobasso.
Bene ha fatto il buon Capone a farci cagare sotto per un mese intero, anzi di più, visto che ancora oggi stiamo tutti pregando che l'operazione salvezza del titolo fatta da Capone, SENZA L'APPOGGIO DI NESSUN ALTRO, vada a buon fine, in barba a tutte le cordate, componenti campobassane, Arabi, Pulitano, Di Stefano, Canadesi, ecc. ecc. che quando si trattava di mettere la manina al portafogli sono spariti nel nulla.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
frank78
Super Ultras
Super Ultras
avatar

Messaggi : 199
Data d'iscrizione : 12.07.08
Età : 39
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Lun Lug 16, 2012 6:21 pm

Oggi dovrebbe essere stato consegnato il ricorso e, punti di penalizzazione a parte, non dovrebbero esserci ulteriori sgradite sorprese.
Apprendo in questi minuti che Foggia e Siracusa hanno rinunciato al ricorso e quindi sono fuori dalla lega pro.

Noi per un nuovo autentico miracolo saremo, con buone probabilità, nuovamente ai nastri di partenza di un campionato professionistico.
Noi quasi sicuramente C saremo, al contrario di realtà ben più importanti della nostra che sono sparite dal giro professionistico.

E qui si continua a fregarsene....ma come cazzo si fa! ci vuole veramente una vocazione ad essere così fottutamente stronzi!!

Basterebbe che la stampa inizi a sensibilizzare le masse e che gli operatori economici, secondo le proprie possibilità, contribuiscano anche solo con la cartellonistica pubblicitaria allo stadio per dare un segnale positivo.


Eccheccazzo!!! non ci vuole poi molto per dare un aiuto!!

Solo un po' di buonsenso (che poi sarebbe amor proprio, visto che si tratta della squadra della propria città, la cui esistenza a certi livelli porterebbe benefici a tutti!) e buona volontà!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Lug 13, 2012 8:58 pm

Ho sbagliato giornale, quello che parla dell'Avv. Cozzone è il Quotidiano del Molise e non Primo Piano Molise, ecco il testo dell'articolo:


Cozzone: “La situazione è delicata”
L’avvocato appronterà il ricorso assieme a Chiacchio: “Restiamo fiduciosi”

di
Franco de Santis
CAMPOBASSO. “La situazione
è delicata e abbastanza
complicata. Ma restiamo
fiduciosi”. L’avvocato
Michele Cozzone, incaricato
assieme all’avvocato
Edoardo Chiacchio di preparare
il ricorso del Campobasso
contro l’esclusione momentanea
(si spera) dalla
Lega Pro, è diretto e cautamente
ottimista. Il legale
isernino non si sbilancia, ma
tiene a precisare che “serve
la collaborazione di tutti,
compresa quella dell’amministrazione
comunale per la
questione dello stadio”.
I tempi, però, stringono e
non sono certo alleati del
Campobasso. Oggi è il giorno
della verità, considerando
che di mezzo ci sono il
sabato e la domenica.
“Domani (oggi,
ndr) bisognerà mettere
tutto a posto.
Salvo miracoli, non
si possono risolvere
le questioni lunedì,
quando bisognerà
presentare il ricorso.
Io consiglio di risolvere
tutto entro
24 ore, vale per tutte
le società”.
Andando per ordine,
le contestazioni
della Covisoc e delle commissioni
criteri sportivi, organizzativi
e infrastrutturali
sono
arrivate nella
tarda serata di mercoledì
e riguardano più
capitoli. A parte i
150mila euro mancanti
nella fideiussione,
infatti, gli organi
competenti hanno rimarcato
diverse criticità,
concernenti versamenti
di imposte
arretrate e inadempimenti
che fanno riferimento
all’impianto
sportivo (sala antidoping,
spogliatoi, strutture
varie).
Per il primo discorso
si potrebbe ottenere
una rateizzazione,
per il secondo sarà
fondamentale l’intervento
dell’ufficio tecnico
del Comune che
è chiamato a garantire gli avvenuti
lavori in contrada Selva
Piana. La licenza d’uso,
invece, dovrebbe già esserci.
Così come la garanzia
bancaria. Tutto ora deve essere
messo nero su bianco
per non farsi trovare impreparati
lunedì mattina entro le
13.00.
C’è una certezza: nel caso
in cui i Lupi completassero
l’iscrizione in Seconda divisione
ripartirebbero con due
punti di penalizzazione. Una
sorta di male minore di fronte
al rischio di essere estromessi
dal professionismo.



Latina e Chieti salve. Quattro club alle prese con la ‘grana’ stadio
Macalli ‘tuona’: “Il Campobasso e le altre
escluse hanno grossi problemi economici”

CAMPOBASSO. A sentire
Macalli, vengono i brividi:
“Andria, Como, Foggia,
Siracusa, Treviso, Campobasso,
Casale, Spal e Vallée
d’Aoste hanno grossi problemi
economici per l’iscrizione
in Lega Pro”. Il numero
uno dell’ex serie C descrive
una situazione affatto piacevole
per i Lupi e per altre
nove società, che viene fuori
dall’analisi compiuta nei
giorni scorsi da Covisoc,
Commissione criteri sportivi
e organizzativi e Commissione
criteri infrastrutturali.
Naturalmente, tutte le citate
avranno tempo e modo
per difendersi tramite il ricorso
che va inoltrato entro
lunedì 16 luglio. Rossoblu
compresi, che stando a quanto
riferito dalla società starebbe
mettendo a posto la situazione,
sia a livello di fideiussione
che di stadio. La
corsa contro il tempo è iniziata:
a conti fatti, oggi è il
giorno decisivo considerando
i giorni festivi. La verità
nuda e cruda la conosceremo
giovedì 19 dopo il Consiglio
federale.
C’è da dire che all’elenco
succitato vanno aggiunti
quattro club. E’ lo stesso
Macalli ad annunciarlo su
Veneziaunited.com: “Per
Hinterreggio, Sorrento, Sudtirol
e Prato le difficoltà
sono legate all’impianto
dove poter giocare i match
casalinghi. Ok invece la situazione
di Chieti e
Latina”. In pratica,
al momento sono 13
le squadre non ammesse,
oltre alle 5
che non si sono
iscritte lo scorso 30
giugno. Le sicure
scendono a 59. Ma il
presidente della
Lega Pro precisa:
“Comunque sia, ci
saranno Prima e Seconda
divisione”. Si
potrebbe arrivare,
verosimilmente, a
quota 65-66.
Non è da escludere
l’ipotesi di una serie
C unica. In questo
caso si potrebbe
decidere di premiare
le società in regola
di Prima divisione magari
aumentando i contributi dei
minutaggi dei giovani rispetto
a quelli di Seconda. In
questa maniera la fideiussione
rimarrebbe quella già versata
nelle due categorie

Ciliegina sulla torta? Bene che ci vada, i punti di penalizzazione saranno due e non uno.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Lug 13, 2012 2:38 pm

Sinceramente non so quando vengono elargiti i contributi del minutaggio, magari quei soldi li ha presi ed usati per pagare gli ultimi stipendi, ad esempio quelli pagati a tutto il 30 Aprile, o non li ha presi ancora, non saprei, i soldi da utilizzare per lo stadio, ha detto il sindaco che attende lo sblocco di non so cosa, i fondi del FAS, una cosa del genere, non sono esperto di politica perchè mi fa troppo schifo, quindi non ti so dire con certezza, ha inoltre detto che i lavori sarà possibile farli con gradualità perchè i soldi in questione non saranno tutti disponibili subito, pur ribadendo la volontà di mettere a norma lo stadio. Per quanto riguarda il manto sintetico, non mi risulta che l'amministrazione comunale abbia in programma tale scelta tecnica, scelta che sarebbe un toccasana a causa del nostro clima ma evidentemente abbasserebbe il livello qualitativo della struttura e la renderebbe non idonea a certe manifestazioni a carattere nazionale, figurati se ci possiamo porre questi problemi per una struttura che sta cadendo letteralmente a pezzi.
Che io sappia l'iscrizione non è stata accettata per la differenza della fideiussioni ma con riserva di mettersi in regola con la fideiussione mancante.
Infine, non per fare allarmismo, ma i titoli di Primo Piano Molise di stamane parlavano di un parere tecnico dell'esperto Avv. Cozzone il quali dichiarava testualmente: la situazione del Campobasso Calcio è delicata, speriamo che si tratti solo di frasi mette giù per vendere il giornale, ovviamente la paura c'è.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mikael
Ultras
Ultras


Messaggi : 148
Data d'iscrizione : 03.06.09

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Lug 12, 2012 6:32 pm

Amico e collega Cuore, come ho già scritto che negli ultimi tempi mi sono un pò assentato,sia per motivi di impegni quindi per mancanza di tempo però di tanto in tanto aprivo il computer per essere aggiornato sulle vicende del Campobasso. Dopo aver saputo dai giornali mi sono preoccupato e non poco. Non sapevo a chi o cosa dare retta. Le nostre informazioni tu le conosci molto meglio di sono son a dir poco attendibili per non dire vaghe. Quindi oggi mi sono deciso di coimvolgert per sapere qualcosa di utile sapere. Le tue risposte sono state tutte esaustive e te ne sono grato, quindi ora sono rinfrancato però sempre deluso dal menefreghismo di tutto e di tutti.ad esempio indi pendentemente dall'iscrizione i lavori vanno fatti in tempo e non aspettare la luna visto che i soldi ci sono quindi a che pro aspettare.
Infine ti vorrei chiedere l'iscrizione non è satat accettata per la differenza della fidyusione, ma Capone non è a credito con la Lega per la questione dei minutaggi???? non si possono utilizzare questi soldi?????? Il fondo in sintetico non è preventivato come promesso dallo stesso Sindaco????
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Lug 12, 2012 2:43 pm

Come premessa vorrei compiacermi per il clima sereno e pacato che si è ormai instaurato su questo muro grazie ai pochi che vi scrivono, (quelli che lo leggono sono molti di più), per fortuna i maleducati sono andati via, parlo di tutti i soliti che ancora oggi non hanno capito che fortuna abbiamo a continuare a poterci permettere la frequentazione di un campionato professionistico grazie all'unico che ci mette i soldi.
Premesso tutto ciò, vorrei dire la mia sulla vicenda, anche se lo faccio sulla scorta di quello che so, che pertanto va preso con beneficio di inventario, al momento la situazione del Campobasso è appesa al ricorso da presentare al fine di chiedere la riammissione al campionato dietro sanatoria delle imperfezioni relativa alla prima istanza di iscrizione. Le imperfezioni non sono cadute dal cielo ne tantomeno erano sconosciute agli attori della vicenda, sono solo le conseguenze del clima addormentato di questa città.
Capone da ormai due anni si sgola a dire alla piazza che da solo non può fare beneficenza per tutta la vita, ma la città se ne sbatte, lo ha fatto anche in questo inizio di estate e come al solito nessuno è stato a sentirlo, quando ormai la barca era alla deriva, com'è giusto che sia, visto che del Campobasso Calcio, a parte la famiglia Capone, noi pochi tifosi rimasti e forse un po il sindaco, non gliene frega niente a nessuno, Capone ha tentato l'ennesimo miracolo presentando domanda di iscrizione ma senza essere riuscito a reperire 150.000,00 euro mancanti per perfezionare la pratica, (per l'iscrizione occorrono 300.000,00 euro di fideiussione, la stessa fideiussione presentata da Capone già l'anno scorso e teoricamente riutilizzabile anche per quest'anno, di questi 300.000,00, 150.000,00 sono stati sbloccati grazie al fatto che Capone aveva pagato gli stipendi fino a tutto Aprile 2012, gli altri 150.000,00 non sono stati sbloccati per garantire gli stipendi di Maggio e Giugno che per legge possono essere pagati anche nei prossimi mesi, morale: per iscriversi al prossimo campionato occorrono altri 150.000,00 euro, Capone lo ha detto alla piazza più volte, anche in occasione dell'ultima conferenza stampa, ma ovviamente senza ricevere risposta alcuna da nessuno.
Così facendo ha salvato il titolo ma si è esposto al fatto che in questi casi la Covisoc in prima istanza deve avallare gioco forza l'esclusione del Campobasso dal Campionato, per carità, tutto previsto e tutto già programmato, è stato solo un escamotage per evitare la radiazione e nello stesso tempo garantirsi qualche giorno ancora al fine di reperire i fondi necessari, pur dovendo pagare euro 9.000,00 per il ricorso oltre a subire 1 punto di penalizzazione, meglio questo che perdere definitivamente il diritto a partecipare al campionato, non dimentichiamoci che il giorno prima della scadenza per le iscrizioni eravamo morti e seppelliti, se oggi possiamo giocarci la carta del ricorso è solo grazie al solito fesso che ci mette soldi, faccia e salute, pur con tutte le sue pecche caratteriali, organizzative e personali.
La procedura seguita dal Campobasso è regolare e codificata dagli organi competenti, non dovrebbe avere intoppi e porterà quasi sicuramente alla regolare iscrizione al campionato con 1 punto di penalizzazione.
Qualche problema ci potrebbe essere per lo stadio, Il comune, che dorme sette cuscini, ha rilasciato l'agibilità e disponibilità all'uso da parte del Campobasso ma si è impegnato a fare dei lavori entro Settembre quando ci sarà la verifica degli organi competenti, bisogna vedere se la lega accetterà il fatto che i lavori ad oggi non sono stati già fatti e concederà tale proroga.
Ovviamente si spera che i soldi per la messa a norma dello stadio restino a disposizione per tale scopo e non prendano altre destinazioni e si spera altrettanto che, per spirito di riconoscenza, si concedano i lavori a Capone, inoltre ad oggi non mi sembra che il Comune voglia andare nella direzione del prato sintetico.
Qualche paura che le cose non vadano per il verso giusto io personalmente ce l'ho, ed è legata al fatto che se la Lega vuole effettuare la riforma dei campionati da subito potrebbe approfittare usando qualsiasi stratagemma pur di escludere le società con il più piccolo problema, speriamo di no, occorre attendere ancora qualche giorno con il fiato sospeso, fino al 19 Luglio, ma ne vale la pena, visto che ormai ci eravamo rassegnati a rimetterci a seguire l'eccellenza o al massimo ad andare a pesca, al cinema o fare contratto con Sky per riempire le nostre domeniche senza più calcio di lega pro.
Per quanto riguarda Imbimbo, il problema è sempre lo stesso, Imbimbo non costa quasi nulla mentre altri allenatori, Cosco in primis costano e non accettano di buon grado la linea verde composta da moltissimi under, chi ha una carriera da proteggere non l'accetta perché rischia di bruciarsi, chi invece la carriera non ce l'ha, accetta anche di allenare una banda di ragazzini, e poi state tranquilli che Imbimbo non è un fesso, vorrei ricordare che le due gare in casa con Imbimbo in panchina che vincemmo per 3-1 e 3-0, prima che arrivasse la neve che costrinse a giocare ogni tre giorni per un mese e mezzo, il Campobasso giocava benissimo, come ai tempi nelle migliori gare dell'era Provenza, quindi son convinto che Imbimbo può far bene e farci anche divertire, piuttosto temo l'eventuale divorzio con Gigi Molino che aveva dimostrato di saper scegliere molto bene sul mercato, se dovesse andar via, speriamo che ci sia qualcuno alla sua altezza, sarà importantissimo azzeccare i giovani per non rischiare la retrocessione, giocando quasi solo con i giovani sarebbe opportuno fare una rosa abbastanza ampia, i giovani costano poco ma non danno garanzia sul loro rendimento quindi occorre avere una rosa più ampia rispetto a quella dei senior, c'è da dire inoltre che in giro ci sono anche tantissimo senior che a causa della crisi restano senza squadra e sono disposti a venire a Campobasso anche gratis ed a piedi, è finito il tempo dei soldi in nero da corrispondere ai giocatori, ora se vogliono giocare devono abbassare la cresta ed accettare di farlo quasi gratis altrimenti restano a casa.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mikael
Ultras
Ultras


Messaggi : 148
Data d'iscrizione : 03.06.09

MessaggioTitolo: appello a chi ha più notizie utili   Gio Lug 12, 2012 12:15 pm

Amici e colleghi, sono Mikael, per motivi di impegni non ho molto tempo per scrivere sul muro. Dopo la quanto svritto suli giorali ho appreso che è arrivata l'esclusione del Campobsso. Tale notizie mi preoccupo un po troppo. Cosa sta succedendo? A mia domanda chiedo lumi a chi ne sa di più.(in particalare all'amico Cuore. Il Campbasso dovrà presentare ricorso per essere ammesso, perchè?? Chi ha provveduto all'iscrizione non l'ha completata e perchè? Dopo tanti anni non hanno fatto esprienza che per una virgola la COVISOC non perdona.Chi ha provveduto a tale iscrizione? Chi è reticente, il Comune il Campobasso, la Banca o chi altri????Poi per quanto riguardano i lavori per la messa a normo dello stadio quando inizieranno???Siamo già a metà luglio e non credo che ci sia molto tempo da perdere,quindi si dessero da fare.(e per una volta per tutte a ffidassero i lavori al Presidente)
inoltre questi lavori comprendono anche il il fatidico manto sintetico????.
Si parla della riconferma di Imbimbo, io personalmente non ho nulla contro però avrei prefrito che Capone facesse qualche passo indietro e convocasse (sempre se è libero e voglioso di dare una mano al bene del Campobasso) Cosco che per me è l'unico che possa ricompattare tutto e mettere a disposizione tutta la sua esperienza a disposizione della società e ricreare quell'atmosfera che ultimamente ci è venuta a mancare e riportare l'entusiasmo di una volta. Ripeto chi ne sa di più si faccia avanti.
La notizia di qusta mattina non ha giovato ai tifosi ma ha fatto godere gli oppsitori di Capone.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
LUPO OLD
tifoso
tifoso


Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 02.02.12
Località : ROMA

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Lug 12, 2012 11:47 am

cuore rossoblù ha scritto:
mauro59 ha scritto:
Adesso speriamo solo che il 19/07/12 il Campobasso possa essere annoverato fra le squadre partecipanti al Campionato di Seconda Divisione. Sarebbe il terzo anno di fila sia pure con notevoli difficoltà. Capone deve perfezionare l'iscrizione e questo, per adesso, passa il convento. Se parteciperemo al campionato lo faremo con tanti giovani sperando di tirar fuori promesse che in futuro possano far cassa. Continueremo con mister Imbimbo che già è sotto contratto. La mia preoccupazione è il fatto che da ciò che si legge non avremo più l'apporto di un bravo D.S. quale è stato Molino. Non è poco. Speriamo venga qualcuno ugualmente bravo che possa nello stesso tempo portare benefici economici alla società tramite una campagna acquisti/cessioni valida. Nell'attesa di buone notizie un saluto ai tifosi del Lupo.


QUOTO AL 100%

Sono d'accordo anch'io cari amici 'veri' tifosi del lupo, intanto assicuriamoci l'iscrizione al campionato di C2 (lo chiamo così per nostalgia e anche per semplificare) e poi si farà la campagna acquisti che prevedo sarà molto al risparmio con molti giovani come è giusto che sia considerando che eravamo lì lì per fallire nuovamente e considerando che Capone non ha l'appoggio di nessun imprenditore (locale e non). Le notizie che arrivano dai giornali sembrano confortanti e la partecipazione al campionato sembrerebbe cosa fatta, la parte economica è stata sistemata manca il pezzo di carta del comune per la disponibilità dello stadio per completare la domanda di ricorso alla federazione. Comunque prima di parlare della squadra, dei programmi ecc. per scaramanzia aspetto e resto in silenzio fino al 19. Un saluto
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mer Lug 11, 2012 8:28 pm

mauro59 ha scritto:
Adesso speriamo solo che il 19/07/12 il Campobasso possa essere annoverato fra le squadre partecipanti al Campionato di Seconda Divisione. Sarebbe il terzo anno di fila sia pure con notevoli difficoltà. Capone deve perfezionare l'iscrizione e questo, per adesso, passa il convento. Se parteciperemo al campionato lo faremo con tanti giovani sperando di tirar fuori promesse che in futuro possano far cassa. Continueremo con mister Imbimbo che già è sotto contratto. La mia preoccupazione è il fatto che da ciò che si legge non avremo più l'apporto di un bravo D.S. quale è stato Molino. Non è poco. Speriamo venga qualcuno ugualmente bravo che possa nello stesso tempo portare benefici economici alla società tramite una campagna acquisti/cessioni valida. Nell'attesa di buone notizie un saluto ai tifosi del Lupo.


QUOTO AL 100%
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mauro59
tifoso
tifoso


Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 14.01.10
Località : Torino

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mer Lug 11, 2012 3:46 pm

Adesso speriamo solo che il 19/07/12 il Campobasso possa essere annoverato fra le squadre partecipanti al Campionato di Seconda Divisione. Sarebbe il terzo anno di fila sia pure con notevoli difficoltà. Capone deve perfezionare l'iscrizione e questo, per adesso, passa il convento. Se parteciperemo al campionato lo faremo con tanti giovani sperando di tirar fuori promesse che in futuro possano far cassa. Continueremo con mister Imbimbo che già è sotto contratto. La mia preoccupazione è il fatto che da ciò che si legge non avremo più l'apporto di un bravo D.S. quale è stato Molino. Non è poco. Speriamo venga qualcuno ugualmente bravo che possa nello stesso tempo portare benefici economici alla società tramite una campagna acquisti/cessioni valida. Nell'attesa di buone notizie un saluto ai tifosi del Lupo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Lun Lug 09, 2012 1:18 am

Ovviamente la tua domanda è ironica, immagino, ti rispondo con la stessa ironia, si tratta in effetti di uno sponsor campobassano, infatti quello dell'energia rinnovabile pare che abbia ricontrattualizzato lo sponsor principale del Nuovo Campobasso per 200.000,00 euro.
Si si, come l'altra volta, che dei soldi pubblicizzati, nelle tasche di Capone è arrivato solo il 15%.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
danilodiluca87
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS
avatar

Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 11.09.08
Località : Frosolone

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Lug 06, 2012 4:09 pm

cuore rossoblù ha scritto:
....pare che Capone abbia ormai concretizzato l'ennesimo miracolo....

qualche sponsor molisanoo????
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Lug 06, 2012 4:01 pm

La fideiussione d 300.000,00 euro dell'anno scorso è svincolabile solo per 150.000,00 euro, gli altri 150.000,00 non sono svincolabili per garantire gli stipendi di Maggio e Giugno che PER LEGGE vanno pagati nei prossimi mesi e non al termine della stagione terminata, in virtù di ciò, oltre ai problemi dello stadio, che sembrano risolvibili, occorre reperire altri 150.000,00 euro per integrare la fideiussioni già in essere, soldoni che, OVVIAMENTE, dovrà procurarsi Capone da solo, a costo di andare a rubarli, queste merde che lo criticano ed insultano non cacciano nemmeno i soldi per un caffè, e quindi siamo in attesa che il povero Capone trovi questa cifra non indifferente per iniziare un nuovo campionato e permettere ai suoi denigratori di continuare ad esercitare lo sport del lancio di merda in faccia al presidente. Questa è la situazione, per fortuna pare che Capone abbia ormai concretizzato l'ennesimo miracolo per la gente che continuerà a restarsene a casa a vedere Sky e tifare Milan, Inter, Juve, che rappresentano città in cui, quando ci rechiamo dalle loro parti, ci sputano in faccia e ci reputano terroni di merda. Ma tant'è, ai nostri concittadini piace di più tifare per chi ci considera gente da terzo mondo. Contenti loro .......
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
danilodiluca87
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS
avatar

Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 11.09.08
Località : Frosolone

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Lug 06, 2012 3:49 pm

Forza Capone.....al momento in che stato è l'iscrizione, i problemi dello stadio??????
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
dom
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO


Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 05.02.08

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Lug 06, 2012 12:23 pm

cuore rossoblù ha scritto:
Bene ha fatto il Comune a dare in esclusiva l'uso dello stadio al Campobasso di Capone, non vorrei che ci si dimenticasse quando il gruppo di Di Stefano e Pulitano si ostinarono a dire che loro erano pronti a subentrare solo al termine della stagione senza assumere carico di nulla riguardante la stagione in corso, pur consapevoli che in quel momento occorreva intervenire subito e non quando il Campobasso sarebbe già morto, e invece loro puntavano solo sulla gestione dell'area dello stadio fregandosene del fatto che il Campobasso stesse morendo. Anche quella volta Capone fu costretto, da solo, a salvare la baracca, e il gruppo di Pulitano/Di Stefano sparì dalla circolazione, sciolto come neve al sole.
Bene fa il sindaco ad appoggiare chi fa i fatti, e non le chiacchiere, i fatti si chiamano SOLDI, tutto il resto non conta niente, ed oggi, ancora una volta, probabilmente ci ritroveremo a fare il terzo campionato di fila (solo Molinari aveva fatto meglio) solo ed escusivamente con i soldi e le fideiussioni di Ferruccio Capone.
Un consiglio al CB 1919, perchè non rileva il titolo del Trivento e va a giocare a Trivento per tutto l'anno dimostrando almeno una volta di avere la forza organizzativa ed economica di tirare avanti la carretta? Poi l'anno prossimo si vedrà, ma la smettesse di operare sempre all'ombra di Capone, andasse avanti per la sua strada e dimostrasse alla piazza di avere le palle per fare meglio di Capone, a quel punto tutti saremmo lieti di sposare il loro progetto, me compreso. Certo è che alcuni elementi che ruotano intorno a quella società, il riferimento è chiaro a tutti, andrebbero allontanati altrimenti la loro organizzazione risulta essere peggiore di quella di Capone.

CONCORDO !
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Lug 05, 2012 4:26 pm

Bene ha fatto il Comune a dare in esclusiva l'uso dello stadio al Campobasso di Capone, non vorrei che ci si dimenticasse quando il gruppo di Di Stefano e Pulitano si ostinarono a dire che loro erano pronti a subentrare solo al termine della stagione senza assumere carico di nulla riguardante la stagione in corso, pur consapevoli che in quel momento occorreva intervenire subito e non quando il Campobasso sarebbe già morto, e invece loro puntavano solo sulla gestione dell'area dello stadio fregandosene del fatto che il Campobasso stesse morendo. Anche quella volta Capone fu costretto, da solo, a salvare la baracca, e il gruppo di Pulitano/Di Stefano sparì dalla circolazione, sciolto come neve al sole.
Bene fa il sindaco ad appoggiare chi fa i fatti, e non le chiacchiere, i fatti si chiamano SOLDI, tutto il resto non conta niente, ed oggi, ancora una volta, probabilmente ci ritroveremo a fare il terzo campionato di fila (solo Molinari aveva fatto meglio) solo ed escusivamente con i soldi e le fideiussioni di Ferruccio Capone.
Un consiglio al CB 1919, perchè non rileva il titolo del Trivento e va a giocare a Trivento per tutto l'anno dimostrando almeno una volta di avere la forza organizzativa ed economica di tirare avanti la carretta? Poi l'anno prossimo si vedrà, ma la smettesse di operare sempre all'ombra di Capone, andasse avanti per la sua strada e dimostrasse alla piazza di avere le palle per fare meglio di Capone, a quel punto tutti saremmo lieti di sposare il loro progetto, me compreso. Certo è che alcuni elementi che ruotano intorno a quella società, il riferimento è chiaro a tutti, andrebbero allontanati altrimenti la loro organizzazione risulta essere peggiore di quella di Capone.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Dom Lug 01, 2012 10:54 am

ULTIME NOTIZIE


Pulitano, che già pregustava il sogno di diventare il presidente (senza andare dal notaio) della prima squadra di calcio della città, anche se già chiedeva aiuto alla piazza ed agli altri imprenditori per andare avanti, questa mattina ha tentato il suicidio ingurgitando 10 kg. di .... "Caponata", è stato salvato in extremis dai contestatori di Capone che gli hanno praticato un clistere per reperire materiale che questa volta non sarà lanciato addosso a Capone ma in aria affinché, nella ricaduta, possa cadere sui loro gentili volti di gente di malaffare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Giu 28, 2012 5:59 pm

Adesso tutti a preoccuparsi, tutti a scandalizzarsi, tutti ad incazzarsi, ma se sono 2 anni che ve lo dice in tutte le salse che così non si può andare avanti, che oltre ai soldi ci vuole anche il sostegno, questa piazza non gli ha dato ne soldi ne sostengo, solo merda in faccia, qualche ebete continua buttargliene ancora oggi, dimenticando che così facendo, tutta quella merda gli si riversa addosso, e già perchè Capone potrà rimetterci il titolo di lega pro, ma questi loschi personaggi come qualcuno che ancora viene a scrivere merdate su questo muro, non hanno capito che saremo noi a perdere il calcio professionistico.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Giu 28, 2012 5:55 pm

Il discorso di Capone è di una pacatezza e serenità unica, la società può essere rilevata pagando 1.200.000,00 dilazionati in ben 10 anni, debiti di bilancio del tutto normali in qualsiasi società di lega pro, prego verificare la situazione debitoria di tutte le società di serie A, B e C, il 90% ha situazioni debitorie di gran lunga superiori al Campobasso, il titolo di lega pro, forse C unica, venduto ad euro 800.000,00, cifra del tutto equa.
Resta in piedi anche la possibilità di prendere in gestione il titolo pagando ovviamente la gestione da affrontare ed avendo la possibilità di pagare un fitto d'azienda annuo da defalcare dalla cifra eventualmente versabile per rilevare la società.
Che deve fare di più un presidente per agevolare il passaggio di proprietà? Ha addirittura dilazionato il debito in 10 anni, neanche fosse una finanziaria.
Se nessuno si fa avanti, come sicuramente succederà, a meno che non trovi Capone stesso un aiuto esterno alla nostra regione in extremis, allora ci prendiamo quello che ci meritiamo, o davvero pensavamo di poter continuare a mandare a fan c... un presidente sperando che egli continuasse, nonostante tutto, a mettere i suoi soldi a disposizione di una piazza ingrata e stupida che non ha capito che in tempo di crisi MONDIALE, avere un presidente pazzo, ma che paga è un lusso.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
LUPO OLD
tifoso
tifoso


Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 02.02.12
Località : ROMA

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mer Giu 27, 2012 12:04 pm

cuore rossoblù ha scritto:
Tra l'altro, caro amico lupo, sembra che la fantomatica cordata, addirittura smentita da Di Bartolomeo, ammesso che ci fosse, era per prendere in gestione gratuitamente il Campobasso, figuriamoci se usciva qualcuno che voleva metterci un euro, che schifo, l'unica cosa che sono stati capaci di fare e mettersi insieme per gestire gratuitamente un titolo e magari volevano da Capone che ci mettessi pure i soldi, un pò come ha fatto il buon Franco Mancini e la famosa componente Campobassana, per la serie, tu Capone mettici i soldi e la gestione falla fare a noi che tu non sei capace, mi chiedo se volevano pure lo stipendio da Capone, sai com'è, noi ti gestiamo il Campobasso e tu non vuoi nemmeno pagarci lo stipendio?
Siamo alla follia pura.

Forse almeno un intenzione di 'cordata' mi sembra ci sia stata, ma il parlarne sui giornali a titoli cubitali secondo me avrà prodotto anche dei benefici perchè ha messo un po' di adrenalina ad un ambiente in letargo e rassegnato. A questo punto sarebbe auspicabile che Capone iscriva intanto la squadra al campionato di C2 se proprio vuole sperare di vendere al meglio il titolo ed avere i rimborsi della lega, diversamente resterebbe con un pugno di mosche in mano e con una società fallita senza i ritorni economici attesi. Cosa dire in questi casi: speriamo che Capone faccia questo passo iscrivendo la squadra e poi ci sarà più tempo per migliorare le cose.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Giu 26, 2012 8:14 pm

Tra l'altro, caro amico lupo, sembra che la fantomatica cordata, addirittura smentita da Di Bartolomeo, ammesso che ci fosse, era per prendere in gestione gratuitamente il Campobasso, figuriamoci se usciva qualcuno che voleva metterci un euro, che schifo, l'unica cosa che sono stati capaci di fare e mettersi insieme per gestire gratuitamente un titolo e magari volevano da Capone che ci mettessi pure i soldi, un pò come ha fatto il buon Franco Mancini e la famosa componente Campobassana, per la serie, tu Capone mettici i soldi e la gestione falla fare a noi che tu non sei capace, mi chiedo se volevano pure lo stipendio da Capone, sai com'è, noi ti gestiamo il Campobasso e tu non vuoi nemmeno pagarci lo stipendio?
Siamo alla follia pura.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
LUPO OLD
tifoso
tifoso


Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 02.02.12
Località : ROMA

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Giu 26, 2012 5:01 pm

cuore rossoblù ha scritto:
Devo essere sincero, anch'io ho sperato che la trattativa con questa fantomatica cordata andasse in porto, non fosse altro per finirla una buona volta con la diatriba tra tifosi, sarebbe stato bello tornare finalmente a tifare tutti uniti per i nostri colori, magari con Cosco in panchina, ed una società sentita da tutti più vicina alla nostra gente.
Ad onor del vero bisogna però dire che Capone era stato chiaro sin dall'inizio, accettava le trattative fino alla scadenza del 15 Giugno, anche perchè dopo quella data, evidentemente, e lo spero, lui si è dovuto mettere in moto per soddisfare tutte le procedure per l'iscrizione, problema risolto solo in parte dello stadio, pagamento della mensilità di Aprile effettuata con 10 giorni di anticipo, risoluzione delle comproprietà ecc. ecc.
Io non capisco una cosa, constatato che Capone ha il suo carattere molto particolare, che spesso vacilla sul piano dell'equilibrio mentale e tutto il resto delle sue caratteristiche che ormai abbiamo conosciuto tutti, constatato tutto ciò, ma perchè la città di Campobasso, se non lo vuole più, si ostina a leccargli il "di dietro"?
Ci sono in eccellenza due società Campobassane, il 1919, e i Lupi Molinaro che addirittura rischia di non iscriversi nemmeno al campionato, tutte queste cordate, campobassani, molisani, italiani, arabi, canadesi, marziani, perchè non rilevano una delle due società di eccellenza, vanno in serie C e scoppano il culo a Capone? Ma è così difficile? Se non lo fanno e continuano a leccare il "di dietro" di Capone, a me i dubbi sulla concretezza delle stesse mi viene.
Cosa doveva fare Capone a 5 giorni dalla scadenza del campionato per cedere la società alla cordata? Magari ha già preso degli impegni per il prossimo anno, ha riscattato tre comproprietà, avrà già avviato la pratica per la fideiussione di 300.000,00 euro, quella dello scorso anno non è svincolabile fino al pagamento totale degli stipendi della passata stagione. Avrebbe dovuto mettere in piedi una serie di escamotage per venire incontro alla cordata subentrante a causa dell'urgenza delle scadenze, magari prendere impegni in prima persona al fine di garantire l'iscrizione e poi rivalersi nei confronti dei subentranti. Insomma perchè si deve chiedere sempre a Capone di VENIRE INCONTRO AGLI ALTRI, quando poi la città gli ha regalato solo fango in faccia? Sono convinto che se Capone fosse stato trattato in maniera diversa da istituzioni, tifosi ed addetti ai lavori, indipendentemente dalle sue inconfutabili colpe, sicuramente il suo atteggiamento nei confronti della piazza sarebbe stato diverso. Si può fare in modo che i lavori allo stadio siano fatti da lui? Visto che ha già REGALATO 120.000,00 EURO PER I LAVORI DELLO STADIO DI 3 ANNI FA.
Ora le cose sono andate come sono andate, non si può tornare indietro, la società è di Capone, il titolo di lega pro pure perchè ottenuto con i suoi soldi, e dobbiamo sottostare alle sue volontà e se vogliamo anche ai suoi soprusi, che ci piaccia o no, o questa minestra o ripartire dall'eccellenza con un nuovo progetto serio, se lo si faceva già da due anni fa, a quest'ora potevano già avere in lega pro l'alternativa a Capone, invece di continuare a fare solo demagogia e chiacchiere, chiacchiere chiacchiere, andando avanti così, ci meritiamo il presidente che ci meritiamo.
Le colpe non sono di Capone, ma sono nostre perchè non siamo stati capaci o non abbiamo avuto i mezzi economici, per creare un'alternativa a Capone, ne tantomeno siamo stati capaci di rilevare il titolo di Rizzi/Iacampo/Palladino come invece riuscì a fare Capone.
E adesso, visto che non siamo stati capaci, teniamoci il presidente pazzo, come ce l'hanno tante altre piazze, e dobbiamo addirittura sperare che non ci mandi a quel paese non iscrivendo la squadra al prossimo campionato.
Questa è la pura realtà dei fatti.
La piazza di Campobasso non è riuscita a dimostrare in sette anni di poter fare calcio senza la figura di Capone, è un dato di fatto incontrovertibile.

Cuore Rossoblù, anch'io spero che Capone iscriva la squadra al campionato di C2 nonostante tutto. A me non interessano affatto i discorsi 'disfattistici' del tipo mandiamo a quel paese Capone e ricominciamo dalla serie D o dall'eccellenza perchè sono discorsi fatti da una tifoseria che non sa quello che dice. Ma ci rendiamo conto cosa significa scendere di nuovo in D?? Ma ci ricordiamo quant'è difficile salire da quella categoria?? Ci ricordiamo bene che non sono bastati neanche i 'super acquisiti' del Capone dei primi anni (vedi Maiella) quando aveva entusiasmo e soldi per farci salire tra i professionisti? Non diciamo scempiaggini e riaffidiamoci di nuovo a Capone visto che purtroppo non ci sono alternative valide sulla piazza. Io posso capire quelli che dicono che Capone con i suoi atteggiamenti e i suoi 'colpi di teatro' in negativo di questi ultimi tempi abbia fiaccato e reso indifferente la piazza, ma se l'alternativa è andare a rischiare di ritornare nel pantano della serie D , io se permettete preferisco tenermi Capone e fare un'altro campionato di C2 (o di C1) con una squadra tipo lo scorso anno formata per la maggior parte da giovani e qualche elemento esperto e poi chi vivrà vedrà, non è detto che le trattative di acquisizione finiscono quì. Poi se tutto dovesse andare nella direzione dell'iscrizione in lega pro, spero come tifoso di rivedere Cosco come allenatore che è forse l'unico che potrebbe riportare il giusto entusiasmo e ricompattare tutta la tifoseria.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Giu 26, 2012 2:05 pm

Devo essere sincero, anch'io ho sperato che la trattativa con questa fantomatica cordata andasse in porto, non fosse altro per finirla una buona volta con la diatriba tra tifosi, sarebbe stato bello tornare finalmente a tifare tutti uniti per i nostri colori, magari con Cosco in panchina, ed una società sentita da tutti più vicina alla nostra gente.
Ad onor del vero bisogna però dire che Capone era stato chiaro sin dall'inizio, accettava le trattative fino alla scadenza del 15 Giugno, anche perchè dopo quella data, evidentemente, e lo spero, lui si è dovuto mettere in moto per soddisfare tutte le procedure per l'iscrizione, problema risolto solo in parte dello stadio, pagamento della mensilità di Aprile effettuata con 10 giorni di anticipo, risoluzione delle comproprietà ecc. ecc.
Io non capisco una cosa, constatato che Capone ha il suo carattere molto particolare, che spesso vacilla sul piano dell'equilibrio mentale e tutto il resto delle sue caratteristiche che ormai abbiamo conosciuto tutti, constatato tutto ciò, ma perchè la città di Campobasso, se non lo vuole più, si ostina a leccargli il "di dietro"?
Ci sono in eccellenza due società Campobassane, il 1919, e i Lupi Molinaro che addirittura rischia di non iscriversi nemmeno al campionato, tutte queste cordate, campobassani, molisani, italiani, arabi, canadesi, marziani, perchè non rilevano una delle due società di eccellenza, vanno in serie C e scoppano il culo a Capone? Ma è così difficile? Se non lo fanno e continuano a leccare il "di dietro" di Capone, a me i dubbi sulla concretezza delle stesse mi viene.
Cosa doveva fare Capone a 5 giorni dalla scadenza del campionato per cedere la società alla cordata? Magari ha già preso degli impegni per il prossimo anno, ha riscattato tre comproprietà, avrà già avviato la pratica per la fideiussione di 300.000,00 euro, quella dello scorso anno non è svincolabile fino al pagamento totale degli stipendi della passata stagione. Avrebbe dovuto mettere in piedi una serie di escamotage per venire incontro alla cordata subentrante a causa dell'urgenza delle scadenze, magari prendere impegni in prima persona al fine di garantire l'iscrizione e poi rivalersi nei confronti dei subentranti. Insomma perchè si deve chiedere sempre a Capone di VENIRE INCONTRO AGLI ALTRI, quando poi la città gli ha regalato solo fango in faccia? Sono convinto che se Capone fosse stato trattato in maniera diversa da istituzioni, tifosi ed addetti ai lavori, indipendentemente dalle sue inconfutabili colpe, sicuramente il suo atteggiamento nei confronti della piazza sarebbe stato diverso. Si può fare in modo che i lavori allo stadio siano fatti da lui? Visto che ha già REGALATO 120.000,00 EURO PER I LAVORI DELLO STADIO DI 3 ANNI FA.
Ora le cose sono andate come sono andate, non si può tornare indietro, la società è di Capone, il titolo di lega pro pure perchè ottenuto con i suoi soldi, e dobbiamo sottostare alle sue volontà e se vogliamo anche ai suoi soprusi, che ci piaccia o no, o questa minestra o ripartire dall'eccellenza con un nuovo progetto serio, se lo si faceva già da due anni fa, a quest'ora potevano già avere in lega pro l'alternativa a Capone, invece di continuare a fare solo demagogia e chiacchiere, chiacchiere chiacchiere, andando avanti così, ci meritiamo il presidente che ci meritiamo.
Le colpe non sono di Capone, ma sono nostre perchè non siamo stati capaci o non abbiamo avuto i mezzi economici, per creare un'alternativa a Capone, ne tantomeno siamo stati capaci di rilevare il titolo di Rizzi/Iacampo/Palladino come invece riuscì a fare Capone.
E adesso, visto che non siamo stati capaci, teniamoci il presidente pazzo, come ce l'hanno tante altre piazze, e dobbiamo addirittura sperare che non ci mandi a quel paese non iscrivendo la squadra al prossimo campionato.
Questa è la pura realtà dei fatti.
La piazza di Campobasso non è riuscita a dimostrare in sette anni di poter fare calcio senza la figura di Capone, è un dato di fatto incontrovertibile.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
danilodiluca87
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS
avatar

Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 11.09.08
Località : Frosolone

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Lun Giu 25, 2012 4:01 pm

cuore rossoblù ha scritto:
Se Capone non avesse soldi, nelle buste dei riscatti delle comproprietà ci avrebbe messo delle somme basse con l'obiettivo di perdere il riscatto dei pur bravissimi giocatori. Adesso alla Reggina, Livorno e Juventus le somme scritte nelle buste le dovrà pagare, questo cosa dimostra?
E' molto semplice, dimostra che il motivo per cui Capone vuole mollare il Campobasso non è legato solo a situazioni di difficoltà finanziaria ma soprattutto al fatto che si è davvero rotto le balle di tirar fuori soldi e di essere insultato da pessimi e vomitevoli soggetti che circolano negli ambienti rossoblù campobassani, come non dargli ragione.

infatti il presidente del Giulianova ha detto che non avendo riscattato alcuni giocatori in comproprietà dalla Reggina ed altri c'è stata una boccata d'ossigeno per le loro casse....per loro i problemi sonoo:
- pagare le mensilità entro oggi,
- 300.000 euro, ed in parte è riscattabile anche la fideiussione dell'anno scorsoo....
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Dom Giu 24, 2012 9:41 pm

E' da moltissimo tempo che Capone va dicendo che non se la sente più di portare avanti da solo il discorso calcio della nostra città, aveva dato come scadenza ultima alle proposte di subentro, compartecipazione, gestione gratuita, quella del 15 Giugno, e adesso, a 5 giorni dalla scadenza per l'iscrizione al campionato, il sindaco si presenta con la presunta cordata che vuole subentrare, ma come si fa in 3/4 giorni a trattare la vendita di una società? Se non si riuscirà a farne nulla, che nessuno provi a dare la colpa a Capone, le colpe sono dei voccaloni che per mesi e mesi di appelli hanno pensato solo a fare chiacchiere.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Dom Giu 24, 2012 9:31 pm

Se Capone non avesse soldi, nelle buste dei riscatti delle comproprietà ci avrebbe messo delle somme basse con l'obiettivo di perdere il riscatto dei pur bravissimi giocatori. Adesso alla Reggina, Livorno e Juventus le somme scritte nelle buste le dovrà pagare, questo cosa dimostra?
E' molto semplice, dimostra che il motivo per cui Capone vuole mollare il Campobasso non è legato solo a situazioni di difficoltà finanziaria ma soprattutto al fatto che si è davvero rotto le balle di tirar fuori soldi e di essere insultato da pessimi e vomitevoli soggetti che circolano negli ambienti rossoblù campobassani, come non dargli ragione.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Dom Giu 24, 2012 9:17 pm

Il Campobasso ha vinto il riscatto alle buste per le comproprietà di Forgione, Modica, Esposito, perdendo invece quella di Giannattasio, non trovo invece notizie riguardanti la comproprietà di Fassari. Tutto ciò cosa dimostra?
Non certo il fatto che Capone abbia sicuramente intenzione di iscrivere la squadra al campionato, infatti il riscatto delle comproprietà può essere una modalità che porta all'obiettivo di rivendere i cartellini di questi under ad un prezzo migliore.
La notizia impone però altre riflessioni che, tanto per cambiare, mettono spalle al muro gli insultatori di Capone e gli fanno fare l'ennesima (ho perso il conto di quante ne hanno fatto negli ultimi anni) figura di merda.
Questi impostori contestatori ed insultatori hanno sempre portato avanti il cavallo di battaglia della presunta incompetenza calcistica di Capone, del fatto che a loro dire i Capone non capivano nulla di calcio, non avevano organizzazione, non avevano il becco di un quattrino e facevano calcio solo per riciclare denaro sporco, per frodare il fisco, per fare chissà quali grandi affari illegali e loschi.
Ebbene, va fatto notare anche agli "professori" che scrivevano anche su questo muro e che oggi sono scomparsi perchè non hanno più la faccia nemmeno per scrivere sui forum, che il buon Gaudiano Capone, da solo, senza essere accompagnato nemmeno da Molino, si è recato a Milano ed ha fatto fesso società del calibro di Livorno, Reggina e Juventus vincendo alle buste le comproprietà dei migliori under del Campobasso 2011/2012, prova ne è il fatto che tali giocatori erano appetibili sulla piazza a tal punto che il Gavorrano (per fare un esempio) aveva già stipulato contratto di prestito con la Juventus per il giovane Carmine Esposito, prendendosela in quel posto grazie al riscatto esercitato dal Campobasso che ha evitato alla Juventus di lucrare sull'ottimo difensore che ha giocato in rossoblù.
Altra riflessione: dove sono finiti gli stupidi insultatori di Capone che dicevano che tutti i giocatori del Campobasso erano in prestito e che li prendeva perchè, senza programmazione e senza soldi, non sapeva dove sbattere la testa, in questo modo non faceva altro che valorizzare gratuitamente i giocatori degli altri?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
danilodiluca87
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS
avatar

Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 11.09.08
Località : Frosolone

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Giu 21, 2012 6:56 pm

bhèèè se Capone iscrive per l'ennesima volta la squadra al campionato, battendo ogni record di longevità come presidente sarei il primo ad essere stupito......come si fa a non applaudirlo????? e me ne frego degli errori tecnici nella costruzione delle squadre, allenatori ecc.ecc..
speriamo non siano delle interpretazioni sbagliate delle sue parole, io voglio credercii....

è l'unico che ha tentato di fare qualcosa....fatti reali non in televisionee come altri questo invernoo....

FORZA PRESIDENTE
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Giu 21, 2012 6:46 pm

Il bello è che se Capone dovesse decidere di iscrivere la squadra al prossimo campionato salvandoci il culo per l'ennesima volta, dovrà sobbarcarsi una multa di 10.000,00 euro perchè il buon sindaco, insieme a all'inetto assessore, non hanno provveduto a regolarizzare la situazione dello stadio e pertanto la lega pro farà una bella multa alla società.
E non mettessero la scusa che non sapevano, che Capone non aveva detto cosa intendeva fare, tu lo stadio lo metti in regola indipendentemente da chi ci deve giocare, non ti arrampicare sugli specchi, caro sig. sindaco.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Giu 08, 2012 1:45 pm

EDITORIALE TLP
TLP L'ESPERTO RISPONDE: SEEDORF RESTA A MONZA? COMI ALL'AVELLINO? I COLPI DEL BARLETTA? ARVEDI CEDE LA CREMONESE? QUANTI GIRONI DI LEGA PRO PER IL 2012/13?
-> FILIPPO SCRIVE: L'anno prossimo ci sarà la tanto paventata riforma dei campionati? Se ci sarà, come saranno i gironi?
RISPOSTA: La mia sensazione e da quanto mi risulta è che l'anno prossimo ci sarà una Lega Pro unica a tre gironi. Probabilmente il format prevederà 66 squadre, suddivise in tre gironi da ventidue formazioni ciascuno.


Che peccato rischiare di non far parte della giostra solo perchè qualcuno in città si è illuso che insultando il presidente Capone e spingendolo a togliere il disturbo, avremmo avuto 10 cordate alternative pronte a portarci in serie B, evidentemente questi signori non si accontentano nemmeno della serie C, visto che ce l'avevamo a portata di mano e ci abbiamo sputato sopra.
Siamo solo dei presuntuosi che ci meritiamo l'eccellenza.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Giu 05, 2012 8:33 pm

L'ultima mano tesa da Capone lascia davvero pochi spiragli ad interpretazioni controverse sulle responsabilità di chi ha fatto finire il calcio a Campobasso, l'ipotesi di affittare il titolo ai campobassani sarebbe una idea magnifica, l'affitto sarebbe fatto gratis salvo l'impegno di coloro che subentrano ad accollarsi oneri ed onori della gestione, se neanche questa proposta verrà recepita da qualcuno della cosiddetta componente campobassana, allora sarà chiaro a tutti che ai campobassani del calcio non gliene frega una mazza, del resto non si può biasimare Capone quando dice che lui non se la sente di affrontare un'altra annata calcistica facendosi subissare di insulti.
Il buon Mancini o chi per egli potrebbe fungere da tramite per reperire quei 10 imprenditori che prendano in mano la gestione del Campobasso con piena autonomia gestionale e facendo firmare a Capone un contratto che garantisca entrambe le parti da eventuali brutte sorprese.
Speriamo che finalmente si riesca ad uscire da questo stato di stallo in cui i campobassani, non aiutando l'unico fesso che ci mette i soldi, hanno fatto precipitare il calcio cittadino.
Sarebbe anche un modo per uscire dallo stato di litigiosità in cui è caduta la tifoseria e ricominciare a seguire le vicende rossoblù tutti insieme uniti per questi colori.
Si potrebbe provare a convincere Cosco a sposare il progetto, impostare la gestione del settore giovanile coinvolgendo le Acli del buon indimenticato Nello Toti, insomma riaccendere gli entusiasmi, nel frattempo durante la prossima annata si potrebbe vedere come vanno le cose al Campobasso 1919 che in caso di fallimento del progetto gestione della società di Capone, potrebbe fungere la paracadute per non rimanere senza calcio.
Insomma in questo inizio di estate, questa dell'affidamento in gestione a terzi del Campobasso mi sembra l'unica soluzione percorribile e credibile.
Ma l'unico che può riuscire in pochi giorni a far partire questo progetto è l'Avv. Franco Mancini, anche perchè in giro vedo che la maggior parte delle persone se ne fregano altamente, chi conosce l'avvocato cerchi di spronarlo affinchè aiuti ancora una volta la causa rossoblù.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Lun Giu 04, 2012 5:40 pm

DA TUTTOLEGAPRO


ESCLUSIVA ULTIM'ORA

Finali Primavera, Molino a TLP: "Vedo favorita la Lazio"
04.06.2012 12:30 di Luca Esposito articolo letto 505 volte
© foto di Luigi Gasia/TuttoLegaPro.com

Non poteva non essere presente a Gubbio, dove si stanno svolgendo le fasi finali del campionato Primavera, il ds del Campobasso Gigi Molino. Da sempre osservatore attento del mercato giovanile, anche quest'anno ha costruito una squadra composta in prevalenza da giovani, quella molisana, infatti, è stata una delle compagini più giovani del torneo di Seconda Divisione insieme a Chieti e Melfi. Monitorare i futuri talenti è il suo mestiere e TuttoLegaPro.com lo ha contattato per provare a strappare qualche nome all'uomo di mercato del Campobasso. Di seguito le sue parole:

Buongiorno direttore Molino, come valuta queste fasi finali del campionato Primavera?

"Penso che ci sono tanti ragazzi interessanti, a mio avviso pochi per la Lega Pro, ma tanti per palcoscenici importanti come la A e la B".

Ci faccia qualche nome...

"Bhè, nomi non ne posso fare, il mestiere del direttore sportivo è quello di tenersi strette le proprie idee però posso dire che ci sono giocatori dalle caratteristiche importanti, pronti per il salto di qualità. Inter e Juve hanno qualche giocatore già in grado di competere ad alti livelli".

Qual è la squadra favorita secondo lei alla vittoria finale?

"Io vedo bene la Lazio, mi sta stupendo per la qualità del gioco e degli elementi, ma vedo bene anche il Milan, il gruppo rossonero è coeso e c'è tanta umiltà e voglia di sacrificio".

L'abbiamo vista intrattenersi nella hall dell'albergo dove risiede la Juventus con il responsabile del settore giovanile bianconero Giovanni Rossi. Avete parlato di qualche possibile nuovo arrivo a Campobasso?

"Magari, ci spero. Abbiamo parlato dei giovani calciatori che si stanno mettendo in mostra in queste fasi".

Non è il solo però ad essere giunto qua a Gubbio...

"Si, devo dire la verità sono presenti un gran numero di osservatori, dirigenti e tecnici. Ho intravisto il trainer della Vigor Lamezia Costantino, mister Rastelli dell'Avellino, mister Auteri, il dS del Benevento Loschiavo, l'ex ds della Nocerina Pastore, ma anche tantissimi altri addetti ai lavori".

Infine concludiamo sul suo futuro, rimarrà a Campobasso?

"Adesso non voglio parlare del mio futuro, c'è ancora tempo per prendere una decisione. Adesso non ho ancora scelto che strada percorrere".

Clicca qui per commentare l'articolo e interagire con la redazione
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Sab Giu 02, 2012 3:17 am

I giorni passano e nessuno ha fatto un offerta a Capone per rilevare la società, qui non stiamo parlando di cifre troppo alte richieste da Capone, l'offerta va presentata e poi si vede se la controparte la accetta oppure no, il problema è che finora nessuno ha offerto di comprarsi il Campobasso nemmeno per il prezzo di euro 1.
Pertanto dice bene danilodiluca87, Capone vattene, e poi, alternative? Niente, zero assoluto. dove sono finiti i quaquaraqua che dicevano che a Campobasso si poteva fare calcio senza Capone e che anzi Capone ne era un ostacolo?
E il bello è che ora tutti i tifosi in città, compreso gli ultras, e tutti i giornalisti, si stanno cagando sotto e non si parla d'altro che dell'eventualità che Capone decida o no di iscrivere la squadra al prossimo campionato, ognuno ha la sua tesi, ma il problema resta soltanto uno: se Capone decide di iscriversi, allora ci sarà calcio professionistico, se Capone decide di mollare, allora torneremo a giocare contro il Larino, il Fornelli, il Monti Dauni.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Sab Giu 02, 2012 3:04 am

Bruno Iovino stretto amico di Capone non era buono? E già, perché tutti quelli che frequenta Capone sono coglioni, leggete questa:

ESCLUSIVA ULTIM'ORA
VicePresidente A.DI.SE a TLP: "Da ottobre ogni club di Lega Pro dovrà avere obbligatoriamente un direttore sportivo"
01.06.2012 23:20 di Nicolò Schira articolo letto 385 volte
© foto di Francesco Scopece/TuttoLegaPro.com

L'A.DI.SE. continua la propria battaglia volta alla valorizzazione della figura dei direttori sportivi e all'eliminazione dalle società di personaggi che operano senza averne i requisiti. Per questo motivo sono stati indetti dei corsi, prima tappa conclusasi in queste ore a Milano, affinchè anche i dirigenti operanti nelle categorie minori come Serie D ed Eccellenza potessero conseguire il titolo d'accesso al corso per diesse che si tiene ogni anno a Coverciano. TuttoLegaPro.com ha intervistato in esclusiva il VicePresidente dell'Associazione dei Direttori Sportivi ovvero Claudio Molinari.

Facciamo un passo indietro. Come nacque quest'idea di aprire le porte anche ai dirigenti delle categorie minori?

"Le basi furono poste il 1 maggio 2008 durante il convegno indetto dal nostro consigliere Bruno Iovino e in cui ci fu la presenza anche del Presidente della FIGC, Giancarlo Abete, e del Presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Carlo Tavecchio".

Il primo corso a Milano ha avuto un grande successo. Prossime tappe?

"La prossima a Napoli, dove incominceremo l'11 giugno. Dopodichè abbiamo già in cantiere Firenze, Perugia, Roma e Palermo e vogliamo estenderci in tutta Italia".

Continua, dunque, la battaglia contro chi opera nel calcio senza averne i requisiti?

"Fondamentale per noi è combattere chi si spaccia come direttore sportivo, abilitandosi come responsabile dell'area tecnica o direttore tecnico. Mezzi per cercare una scappatoia, ma noi stiamo lavorando anche in tale direzione. Con questi corsi offriamo l'abilitazione a poter partecipare al corso di secondo livello per Direttori Sportivi che si terrà a Coverciano. In caso di conseguimento di tale riconoscimento, si potrà operare effettivamente e legalmente come direttori sportivi".

Si parla anche di corsi di terzo livello.

"La vedo sul pezzo. Infatti a breve inseriremo anche corsi di terzo livello a Coverciano che riguarderanno la sfera amministrativa-finanziaria e che permetteranno di essere abilitati come amministratori delegati".

Una battaglia l'avete già vinta però...

"Esattamente. Con soddisfazione possiamo affermare che da ottobre ogni club di Lega Pro dovrà obbligatoriamente avere all'interno dei propri quadri dirigenziali un direttore sportivo riconosciuto, altrimenti incorrerà in sanzioni. Le svelo inoltre che nei prossimi giorni ci sarà la firma del nuovo accordo collettivo fra l'A.DI.SE. e la Lega Pro. Prossimamente poi stipuleremo anche quello con Serie B e Serie A".

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
danilodiluca87
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS
avatar

Messaggi : 206
Data d'iscrizione : 11.09.08
Località : Frosolone

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Giu 01, 2012 8:08 pm

cari contestaatori....dalla metà di Novembre, dopo la partiita con il Milazzo ogni tanto vi faccio sempre la stessa domanda....dopo il "capone vattene" avete fatto qualche passo avanti??????

grazieeeeeeeee
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS
avatar

Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Mag 29, 2012 10:58 pm

io vorrei capire solo se ci sono possibili imprenditori molisani o non molisani interessati a fare calcio a campobasso, interessati a rilevare ora il cb in C2/C unica; se perdiamo questo treno perdiamo tanto non solo come calcio in se ma anche come città intera e proprio per questo anche le amministrazioni dovrebbero svegliarsi un po. a campobasso abbiamo poco, il calcio pro fatto bene potrebbe essere un ottima cosa dal punto di vista sociale. l'idea di ?distefano? per l'area selvapiana non era male e spero che venga messa in atto da chiunque altro possa (si spera) prendere il cb.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Mag 29, 2012 10:43 pm

Ma vedi se mi devo mettere a rispondere ai diversamente dotati di cervello.
Ho detto da una vita che non mi frega un cazzo di chi è il presidente, io sto con chi ci mette i soldi, non sto con chi fa solo chiacchiere, se dovesse arrivare un turco, un cinese, un molisano, un russo, un marziano che ci mette i soldi, io starò con loro, se poi resta Capone e ci continua a mettere i soldi lui idem con patate, e comunque gli sarò riconoscente per tutta la vita per quello che ha fatto, cioè tirare fuori la moneta, per la mia città, se dovesse andar via facendo scomparire il Nuovo Campobasso non iscrivendolo al prossimo campionato, soffrirò come un cane ma non gli potrò addebitare nulla in quanto avrà fatto esattamente quello che si meritano i sogggetti come te.
Se usi il poco cervello che hai riuscirai a capire una volta per sempre il mio punto di vista, in caso contrario ci rinuncio volentieri, anzi sai che c'è? Torna a frequentare i forum dei nemici del Campobasso dove evidentemente stai a tuo agio.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
trakkiula
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 802
Data d'iscrizione : 09.09.08

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Mag 29, 2012 6:43 pm

dopo anni anche tu sei capace di far funzionare il cervello....
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Mag 29, 2012 6:32 pm

Se è vero che qualcosa si sta muovendo, allora si deve scegliere una di queste due soluzioni:

La prima è quella di liquidare subito Capone e mettersi a lavorare per il futuro, è vero che non aspettando l'ultima ora si pagherà di più per il passaggio di proprietà, di contro però si avrà la possibilità da subito di impostare squadra e soprattutto staff tecnico per il futuro, ad esempio, se si attende oltre, potrebbe verificarsi che Vincenzo Cosco vada ad accasarsi con altre società facendoci perdere la prima scelta in termini di Mister.

Se viceversa la disponibilità economica di chi deve subentrare è limitata, si potrebbe tentare la via più rischiosa di giungere agli ultimi giorni instaurando con Capone una sorta di guerra psicologica, chi resiste di più senza cedere alla proposte della controparte potrebbe fare l'afffare, Capone avrebbe interesse a chiudere la partita evitando di perdere capra e cavoli con la mancata iscrizione al prossimo campionato, i subentranti avrebbero interesse a non perdere il treno con la possibile chiusura delle trattative da parte di Capone (la presunta scadenza del 15 Giugno dettata da Capone) insomma in questo caso l'affare lo farebbe chi dei due riesce ad avere di più i nervi saldi aspettando che la controparte logori nell'attesa.
Se per ipotesi Capone lascia aperta la trattativa fino all'ultimo giorno utile, il 29 Giugno si potrebbe beccare la società a quattro soldi, nel momento in cui Capone si accorgerebbe di non avere acquirenti sarebbe costretto a cedere alle condizioni dettate dalla controparte, trattasi di ipotesi molto rischiosa perchè se invece Capone riesce a restare tosto potrebbe davvero chiudere le trattative e farci perdere la serie C.

La soluzione ideale sarebbe come sempre quella che va a metà tra le due sopra prospettate.

Ovviamente stiamo facendo delle ipotesi peregrine così tanto puor parler, la realtà dei fatti è ben più difficile e la possibilità che si debba ripartire per l'ennesima volta dal basso è in questo monento ancora la più probabile.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mondazzo
SuperTifoso
SuperTifoso


Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 17.10.08
Età : 46
Località : Campobasso

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Mag 18, 2012 6:56 pm

http://www.tuttolegapro.com/?action=read&idnotizia=46299

potrebbe essere una notizia buona per noi
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mikael
Ultras
Ultras


Messaggi : 148
Data d'iscrizione : 03.06.09

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Mag 18, 2012 12:48 pm

Amico Cuore,la notizia dei lavori non me la sono inventata,l'hanno detta al telegiornale quale non me lo ricordo. Questa notizia è venuta fuori dopo che l'incontro tra il sindaco e Capone è stato rinviato. Diceva che bisognava fare primo il progetto e poi l'avviso di gara .Il tutto alla fine di maggio o inizio giugno. Questo è quanto detto in TV. Non sò se si avverera questo non te lo sò dire. Io sono sempre dell'avviso (come ho già scritto in mio post precedente) che se non si va avanti a trovare soluzioni per salvare il Campobasso,a che pro spendere tutto quei soldi in quanto per il calcio campobassano all'orizzonte è TUTTO NERO???
Aggiungo che stamattina alla rassegna stampa c'è una dichiarazione di Casillo ,che vuole rimanere a Foggia(sarà vero???? io non ho la sfera magica quindi ...........)
Per la fretta ho dimenticato di aggiungere che la somma stanziata dalla Regione a favore del Comune è di unmilione e passa di euro.di cui 800.000 per mettere a norma lo stadio (portando a 8.000 posti la capacità ricettiva) e la differenza per l'antistadio.Se sono stati citati questi dati vuol dire che qualcosa di vero c'è.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Mag 18, 2012 2:06 am

mikael ha scritto:
Amico Cuore, allora,non mi sono sbagliato a pensare quello che tu stesso hai pensato. L'incontro di Capone con il Sinadaco non ha sortito un bel nulla, Non so se si rivedranno, però il fatto che presto inizieranno i lavori per la messa a norma dello stadio mi lascia pensare in positivo. Poi questo è solo un mio pensiero, se non si vuole andare avanti ad aiutare Capone allora perchè fare dei lavori alla stadio quando chi ci dovrà giocare?? Il 1919 ? Lupi Molinari? o le giovanile qualora ce ne fossero?? In tutti i modi son ottimista qualcosa si avverera, basta solo aspettare con santa pazienza e poi dopotutto (cumme cumme vè vè ce la pigliame, chiù scure de la mezanotte ne pò esse cierte nenn puteme avvenelarce u fegate) Scusa se ho scritto in dialetto ma sono campobassano e tale mi sento. Anche se oggi ho anche appreso che la città di Campobasso è la città con il più basso reddito di tutta l'Italia (siamo poveri grazie a chi di dovere).E questo è un sagnale negativo.

Scusami, ma dove hai sentito che i lavori si faranno? No perchè quello che dici è giusto, se fanno i lavori allora significa che qualcosa davvero bolle in pentola.
Ma dico io, capisco che oggi come oggi certe cose non sono più semplici da attuare come una volta, ma secondo me basterebbe far fare i lavori di adeguamento dello stadio a Capone e sicuramente Capone si convincerebbe a restare a Campobasso, poi basterebbe ricreare un pò di entusiasmo attorno al calcio, se gli ebeti capiscono che devono sostenere la squadra in quanto alternative a Capone non ce ne sono, ed il gioco è fatto.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Mag 18, 2012 2:01 am

Prendi un sacco di goal ma ne fai anche una montagna, a sentire Casillo con Zeman si fa un tredici perchè nessuno come lui è capace di valorizzare i giovani.
Ma ci vogliamo preoccupare di una cosa che non avverrà? Magari arrivasse Casillo, con o senza Zeman, l'importante sarebbe restare in lega pro. Ormai per me sta diventando un sogno.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   

Tornare in alto Andare in basso
 
IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 7Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
 Argomenti simili
-
» Uccellina in gabbia
» Primo elfetto nella noce portafortuna
» Mona nostra verso SKY?
» 002 - Giugno 2010 - Solo me ne vò per la città ...
» Il calcio la fa da padrone, bene Paolini su La7

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ilmurodeitifosi :: IL MURO DEI TIFOSI-
Andare verso: