ilmurodeitifosi di Campobasso
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividere | 
 

 IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
AutoreMessaggio
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Mar 28, 2014 11:28 pm

Per essere coerenti bisogna anche dire che la società attuale, quella del Campobasso 1919 ha tutta un'altra impostazione, signorilità, serietà, organizzazione rispetto a quella dei Montelliani, che hanno buttato dalla finestra fior di milioni, almeno i primi anni, senza conseguire alcun obiettivo e facendo disamorare la piazza.
Guardiamo avanti, quindi, ed aspettiamo l'estate per vivere finalmente i preparativi della prossima stagione senza patemi e senza colpi di scena.
Se penso a tutto ciò che è successo l'estate scorsa con tutti i colpi di scema quotidiani, oggi mi sembra di vivere su un altro pianeta calcio.
Bentornato in quarta serie, caro Campobasso calcio, e che tu posso darci tante soddisfazioni.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Mar 28, 2014 11:23 pm

Tratto da notizie attinte su Facebook:

Di Palma ora collabora con una squadra di Malta di serie B
L'impegno nel calcio di Di Palma prosegue attraverso la Promotown, la società di servizi per cerimonie, mostre ecc, che fa capo all'ex acquirente del Campobasso. Il sito della società informa infatti che da luglio è stata avviata una collaborazione su base annuale con il club di Malta di serie B Msida St Joseph.

E ancora:
Giulio Di Palma ci ha riprovato col calcio ma gli è andata male ( come a Ravenna nel 2010).
A fine anno 2013 Giulio di Palma e suo sodale Pietro Magaddino hanno cercato di comprare il Vicenza calcio, la cui vendita era affidata all' advisor Ippolito Gallovich. Dopo un colloquio con l'incaricato della vendita, Di Palma ha dichiarato alla stampa locale che Gallovich non solo aveva rifiutato l'offerta ma non aveva accettato neanche di vederli per verificare le condizioni per aprire una trattativa. Da ciò, il 29 dicembre 2013, la secca replica di Gallovich che da un lato conferma le perplessità sul personaggio, dall'all'tro dimostra come si poteva e doveva vigilare al tempo dell'acquisto del Campobasso di Capone. A seguire la nota di Gallovich.
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Ippolito Gallovich in merito all’articolo di oggi 29 dicembre 2013 del Giornale di Vicenza:
Quale “Advisor” incaricato di seguire una possibile cessione del pacchetto azionario di controllo del Vicenza Calcio S.p.A., avendo preso visione dell’articolo apparso oggi su “Il Giornale di Vicenza” a firma di Giancarlo Tamiozzo e dal titolo “Offerta respinta ma vorremmo sederci a un tavolo”, recante un’intervista al signor Giulio Di Palma, chiedo cortesemente che sia resa pubblica, per il Vostro tramite, la seguente NOTA:
In relazione al motivo che ha spinto il signor Giulio Di Palma a rilasciare l’intervista mi astengo da ogni commento, perché lo ritengo fin troppo evidente. In merito al contenuto della stessa, invece, non posso esimermi dal replicare. Lo faccio non perché chiamato direttamente in causa, ma solo per la doverosa chiarezza di informativa che meritano tutti coloro i quali hanno a cuore le sorti del Vicenza Calcio.
La “Offerta” di acquisto, presentatami dai signori Pietro Magaddino e Giulio Di Palma per conto di imprecisati Soggetti, non reca “l’importo di vari milioni”. Entrambi si sono sempre rifiutati, nonostante le mie reiterate richieste, di esternare i nominativi dei potenziali Acquirenti.
Avrei preferito, infatti, sedermi subito al tavolo con questi ultimi e trattare direttamente con loro, non fosse altro per conoscere le Persone a cui, in caso di conclusione dell’operazione, sarebbe stata affidata la Società.
Nell’ incontro avuto presso il mio Studio ho chiesto ai signori Magaddino e Di Palma, ma senza ottenere risposta alcuna, di indicarmi – quantomeno a grandi linee – le intenzioni ed i programmi che gli Acquirenti avevano in relazione alla prosecuzione del Campionato ed all’ imminente “Mercato” di gennaio.
Nell’ occasione ho precisato loro che ero disponibile ad esibire tutti i dati ed i documenti, necessari per ogni ulteriore valutazione sull’attuale situazione del Vicenza Calcio, a condizione che sottoscrivessero il patto di riservatezza da me appositamente predisposto.
Tale firma, purtroppo, mi è stata negata da entrambi.
Oggi leggo che, secondo il signor Di Palma, “E’ incredibile che non ci si possa sedere attorno ad un tavolo per parlare. Una proposta può essere discussa, limata, adattata. Ma perché neanche ci si mette a parlare? Perché non si prova a concretizzare davvero? A questo punto, a mio parere, due sono le ipotesi. O che la proprietà non voglia vendere, ma a questo non voglio neanche pensare, o che gli azionisti non conoscano la reale entità della proposta … ora l’auspicio è che la proprietà dia un segnale”.
Al di là del fatto che quest’ultima è assolutamente intenzionata a cedere l’intero pacchetto azionario e che il sottoscritto l’ha sempre e tempestivamente tenuta aggiornata sull’ evolversi di ogni proposta, compresa l’offerta in questione, le porte del mio Studio sono sempre aperte a tutti coloro che fossero seriamente interessati ad acquistare il Vicenza Calcio.
Questi “Ignoti” Offerenti, quindi, si facciano avanti con i loro “vari milioni” e così vedranno che la trattativa potrà realmente avviarsi e, perché no, felicemente concludersi.
E’ giunta l’ora, per evitare il ripetersi di precedenti situazioni, che qualunque “Mandatario” – che si professi “Ambasciatore” di potenziali Acquirenti del Vicenza Calcio – sostituisca le interviste giornalistiche con i fatti concreti.

Proprio come faceva a Campobasso.

Sinceramente non capisco questo personaggio dove vuole andare a parare e perchè agisce in questo modo.
Fatto sta che la cosa più ignobile che sia mai stata fatta a Capone, e ce ne sono di cose ignobili fattegli, è stata quella di dire che era d'accordo con Di Palma, mentre invece capone gli ha regalato la società piena di debiti solo perchè anche lui ha abboccato all'amo ed ha pensato che Di Palma potesse rilanciare il Campobasso e salvarlo dal fallimento, fallimento arrivato dopo che Capone aveva avvertito per molte volte la piazza del fatto che non c'era più trippa per gatti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
gigino
Ultras
Ultras


Messaggi : 145
Data d'iscrizione : 06.03.11
Età : 31
Località : campobasso (ma al momento fuori sede)

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Ago 23, 2013 9:54 pm

In questo momento è la soluzione nettamente migliore. Squadra con un titolo esclusivamente campobassano (senza coinvolgere altri paesi ma solo la nostra città) e sembra che la squadra non sia affatto male per la categoria.
Certo, guardando indietro un po' di rabbia viene. Avevamo una squadra fortissima con un ottimo allenatore nel girone di ritorno dello scorso campionato, quest'anno si sarebbe potuto tentare di rimanere nella serie C unica immediatamente sotto la B.
Ma ormai non serve pensare al passato. Speriamo solo che l'accordo diventi presto ufficiale e che questa nuova società possa darci tante soddisfazioni.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Ago 23, 2013 8:43 pm

Sicuramente, per come si erano messe le cose qualche giorno fa, questa è la soluzione migliore che potessimo desiderare, peccato che si sia firmato soltanto un preliminare di vendita ed in teoria si può sempre recedere. Considerando che anche con la Santeliana si era firmato un preliminare e poi è saltato tutto, ci andrei ancor un tantino con i piedi di piombo, sul piano legale, se è stata versata una caparra a favore di Lozzi, questa, in caso di recesso di Lozzi stesso, prevede la restituzione del doppio di essa, mentre in caso di recesso del gruppo di Falcione, prevede la perdita della caparra che resterebbe in mano a Lozzi.
Facciamoci un film in testa, mettiamo che arriva un fantomatico imprenditore, magari di fuori regione e contatta Lozzi proponendogli di recedere dal contratto con il gruppo di Falcione promettendogli di coprire lui la doppia caparra da restituire oltre ad una cifra allettante per lui, potrebbe in  tal caso ancora saltare il banco, ovviamente però a questo punto anch'io credo che tutto sia ormai a posto e attendo con serenità Martedì prossimo.
Domanda, ma oggi pomeriggio non doveva esserci il raduno.
Altra domanda, è sicuro che i ragazzi di Lozzi si stavano già allenando? Se è così, mi risulta che ci fossero già alcuni giocatori molto interessanti, ad esempio gli attaccanti neo acquisti Raffaele Russo e Fortunato Spilabotte, oltre ad altri giocatori locali, poi questi giocano a memoria in quanto in buona parte sono la stessa squadra dell'anno scorso arrivata quinta in classifica, aggiungi ad essi Esposito, Minadeo, Monti e Corradino e per il momento il gioco è fatto, poi con il passare dei giorni si sistema con calma l'intera rosa.
Io credo che si potrebbe provare con la guida tecnica affidata direttamente a Lozzi, sicuramente superiore a quello della Santeliana che ci era stato imposto.
Tra l'altro sembra che in caso di affidamento tecnico a Lozzi, il suo compenso andrebbe a defalcare la cifra da corrispondere al 1919, quindi si risparmierebbero bei soldini.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
LUPO OLD
tifoso
tifoso


Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 02.02.12
Località : ROMA

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Ago 23, 2013 4:50 pm

frank78 ha scritto:
cuore rossoblù ha scritto:
Ok ma alle 12,45 si sa qualcosa?, hanno messo finalmente queste maledette firme dal Notaio?
E' stato firmato il preliminare d'acquisto, che dovrebbe garantire il successo dell'operazione, mentre il passaggio definitivo avverrà martedì prossimo.

Se così è a questo punto dovrebbero esserci anche dei validi (ed allenati) giocatori già in forza al cb 1919 a cui si unirebbero i vari Minadeo & co.

Non so voi ma inizio gradatamente a sentirmi soddisfatto, anche per la riappropriazione del nome storico "Us Campobasso" con tanto di anno di fondazione (1919). All'epoca sono stato uno di quelli che ha suggerito proprio questo nome....speriamo bene dai!
Concordo con te caro amico tifoso per la riappropiazione del nome storico della squadra perchè fino a poco fa il nome Nuovo Campobasso ce l'avevo proprio sullo stomaco e non lo sopportavo.
Per le vicende sociatarie finalmente la ragione ha prevalso ed avremo una sola squadra in città.
Prendo atto con piacere che Lozzi sia ritornato sui suoi passi ed abbia accettato di cedere il titolo al comitato e questo non potrà fare che del bene a tutta la tifoseria che sono sicuro si ricompatterà tutta intorno a questo nuovo progetto. Anche per la squadra concordo con l'amico di attingere i migliori della rosa dalla squadra di Lozzi che conoscono la categoria e sono già a buon punto con la preparazione con l'aggiunta di Minadeo (assolutamente fondamentale) ed altri giocatori di qualità per la categoria come Caruso, Corradino ecc. per l'immediata risalita in D. Per evitare passi falsi iniziali dovuti al ritardo nella preparazione e sopratutto alla mancata conoscenza della categoria, per me non sarebbe cosa sbagliata dare un ruolo tecnico a Lozzi (anche se non da allenatore) la cui esperianza in categoria potrebbe rivelarsi molto utile nel corso di un campionato che non sarà sicuramente facile.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
frank78
Super Ultras
Super Ultras
avatar

Messaggi : 199
Data d'iscrizione : 12.07.08
Età : 39
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Ago 23, 2013 3:48 pm

cuore rossoblù ha scritto:
Ok ma alle 12,45 si sa qualcosa?, hanno messo finalmente queste maledette firme dal Notaio?
E' stato firmato il preliminare d'acquisto, che dovrebbe garantire il successo dell'operazione, mentre il passaggio definitivo avverrà martedì prossimo.

Se così è a questo punto dovrebbero esserci anche dei validi (ed allenati) giocatori già in forza al cb 1919 a cui si unirebbero i vari Minadeo & co.

Non so voi ma inizio gradatamente a sentirmi soddisfatto, anche per la riappropriazione del nome storico "Us Campobasso" con tanto di anno di fondazione (1919). All'epoca sono stato uno di quelli che ha suggerito proprio questo nome....speriamo bene dai!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Ago 23, 2013 1:46 pm

Ok ma alle 12,45 si sa qualcosa?, hanno messo finalmente queste maledette firme dal Notaio?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
frank78
Super Ultras
Super Ultras
avatar

Messaggi : 199
Data d'iscrizione : 12.07.08
Età : 39
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Ago 23, 2013 1:22 pm

Pazzo81 ha scritto:
Abbiamo bisogno di ottimismo, ma bisogna riconoscere una certa confusione, con conseguente perdita di denaro.
Se i 2 imprenditori sono poi così floridi, comunque, i 30.000 di cui si parla saranno dimenticati.
Lozzi ha giocato le sue carte e l'ha spuntata.
Sinceramente, dopo 11 anni non è che arrivano i gagherini a casa tua e gli fai fare i padroni senza nulla in cambio.
Detto ciò, speriamo nella tenuta del duo Perretta Falcione e dei loro impegni finanziari verso la città.
Speriamo anche nella collaborazione del comune, attraverso una certa clemenza riguardo a bollette e varie tasse.
Si concordo, la cosa poteva essere gestita meglio. Ma credo che nel caos generale è stato difficile farlo. Stendo un velo pietoso sulla cifra sborsata...in particolare su chi l'ha incassata. Un vero amante della città.

Comunque come dicevo...andiamo avanti!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Pazzo81
spettatore
spettatore


Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 09.08.13
Età : 37
Località : Campobasso

MessaggioTitolo: Iniziamo strani...   Ven Ago 23, 2013 11:35 am

Abbiamo bisogno di ottimismo, ma bisogna riconoscere una certa confusione, con conseguente perdita di denaro.
Se i 2 imprenditori sono poi così floridi, comunque, i 30.000 di cui si parla saranno dimenticati.
Lozzi ha giocato le sue carte e l'ha spuntata.
Sinceramente, dopo 11 anni non è che arrivano i gagherini a casa tua e gli fai fare i padroni senza nulla in cambio.
Detto ciò, speriamo nella tenuta del duo Perretta Falcione e dei loro impegni finanziari verso la città.
Speriamo anche nella collaborazione del comune, attraverso una certa clemenza riguardo a bollette e varie tasse.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
frank78
Super Ultras
Super Ultras
avatar

Messaggi : 199
Data d'iscrizione : 12.07.08
Età : 39
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Ago 23, 2013 11:08 am

Adesso è meglio pensare ad andare avanti. Si è riusciti per lo meno a ripartire, cosa di cui io dubitavo fortemente visto l'iniziale disinteresse, e c'è da rimarcare che ora si potrà giocare allo stadio (cosa importantissima per riaccendere la fiamma del tifo) ed è giunta notizia dello sblocco dei fondi per la ristrutturazione.

E' sicuramente vero che si partirà senza aver fatto preparazione e che anche le squadre più modeste saranno messe meglio atleticamente, ma penso che i valori verranno fuori alla grande. I giocatori fino ad ora bloccati sono di altra categoria e sapranno farsi valere.

Cerchiamo di pensare positivo!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Ago 23, 2013 3:04 am

In pratica il Città di Campobasso dovrebbe sborsare euro 75.000,00 per Lozzi ed in più potrebbe perdere 30.000,00 euro di caparra già versate a Garofano della Santeliana, totale Euro 105.000,00, solo per il titolo, poi bisogna fare la squadra spendendo altri soldi e senza preparazione precampionato. Ma allora non era meglio versare 100.000,00 euro alla Lega con il Lodo Petrucci facendosi inserire in soprannumero in Eccellenza? Almeno a quest'ora avevamo risparmiato 5.000,00 euro ed avevamo una squadra bella e che pronta e con tre settimane di preparazione nelle gambe.
Ma non era Capone quello che faceva confusione, non ci capiva una mazza, era disorganizzato e non sapeva fare programmazione?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Ago 23, 2013 2:30 am

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Ago 23, 2013 2:29 am

E come punto di partenza dobbiamo constatare che il Città di Campobasso ha dovuto sborsare diversi soldoni in più del previsto.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Ago 23, 2013 2:28 am

Quindi riepilogando, Il Città di Campobasso avrebbe raggiunto l'accordo con il 1919 per la totale cessione del titolo da parte di Lozzi, alla presenza della moglie, per una cifra che supera quella di 50.000,00 euro offerti in prima istanza, inoltre la Santeliana non sarebbe affatto indignata da questo continua tira e molla in quanto in caso di mancato accordo con il Città di Campobasso, potrebbe tenersi una cifra già versatagli sotto forma di Caparra Confirmatoria, questa cosa potrebbe farci stare tranquilli in caso di mancata firma della cessione del titolo del 1919 in quanto, evidentemente, c'è stata la firma di un compromesso tra Santeliana e Città di Campobasso con il versamento di una caparra da parte del gruppo Falcione-Perretta-Perrucci, caparra che tutela sia il Città di Campobasso che la Santeliana in caso di recesso.
Speriamo solo che domattina si firmi davanti al notaio questa benedetta cessione perchè davvero non se ne può più di accordi, revoche, firme, non firme, notai, presidente ecc. ecc. vogliamo finalmente parlare solo di calcio.
La cosa grottesca è che mentre le altre società hanno già nelle gambe settimane di preparazione precampionato, noi dobbiamo ancora incontrarci, scegliere diversi giocatori, scegliere l'allenatore (in mancanza di accordo con la Santeliana non abbiamo l'obbligo di far allenare a Cordone), come facciamo a fare una preparazione decente per gli atleti se sappiamo bene che nei primi giorni di preparazione le gambe diventano dure e legnose? Come facciamo a giocare le prime giornate di Coppa e di Campionato camminando mentre gli altri corrono? Rischiamo di perdere il primo treno della Coppa Italia che porta alla serie D, facendoci eliminare da subito dalle altre squadre inferiori tecnicamente ma preparate fisicamente, e poi rischiamo di accumulare punti di svantaggio dalle altre (Monti Dauni, Fornelli ecc.) in un campionato in cui la prima classificata deve vincere tutte o quasi tutte le gare.
Ovviamente tutto sto casino non si può addebitare a nessuno se non alla vicissitudini di questi mesi, ma se lo avesso fatto Capone, a quest'ora avevamo già preparato il rogo per arderlo vivo come Giovanna D'Arco.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mondazzo
SuperTifoso
SuperTifoso


Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 17.10.08
Età : 46
Località : Campobasso

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mer Ago 21, 2013 1:25 am

http://www.informamolise.com/ultime-notizie/109865-nuovo-campobasso-calcio-enrico-perretta-vincere-il-campionato-con-tanti-tifosi-allo-stadio
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mikael
Ultras
Ultras


Messaggi : 148
Data d'iscrizione : 03.06.09

MessaggioTitolo: Il futuro del calcio a campobasso   Dom Ago 18, 2013 1:01 pm

Dall'inormazione giornalistica ho appreso che la Santeliana ha deciso di cedre il titolo al comitato manca solo la firma. Però c'è una nota stonata. Le gare verrebbero giocate sul campo del Trivento. Qualcuno di voi ne sa di più......
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
LUPO OLD
tifoso
tifoso


Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 02.02.12
Località : ROMA

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Dom Ago 18, 2013 12:08 pm

cuore rossoblù ha scritto:
Il sogno era quello di ripartire dall'Eccellenza con una sola squadra, peccato non esserci riusciti, Lozzi ha fatto il suo gioco ed al momento esce sconfitto, se il Città di Campobasso non avesse ottenuto il titolo di Eccellenza Lozzi poteva giocare sul vantaggio della categoria superiore, ora dovrà giocarsela alla pari ma contro una società che sul piano economico gli sarà molto superiore.
In ogni caso non è da escludere la possibilità che Lozzi possa vincere in campionato, a quel punto l'estate prossima ci sarebbe uno nuovo grosso problema per Falcione e co., quello di convincere Lozzi a cedere il titolo di serie D.
Mah, staremo a vedere.
La cosa grottesca è che siamo tutti felici di poter giocare in Eccellenza, qualche mese sarebbe stato un dramma pensare persino di doversi accontentare della serie D.
La speranza è quella di vedere risorgere dalla sue ceneri la nostra amata squadra nel più breve tempo possibile, non dimenticando che dopo la riforma, la serie D sarà la quarta serie nazionale, esattamente come la lega pro di seconda divisione che abbiamo appena salutato.
Una preghiera ad AntonioDiLallo, per favore non chiamare più la serie D con l'appellativo di Campionato Nazionale Dilettanti, lo so che è giusto chiamarla così, ma la parola dilettanti fa tanto male al cuore, sentire invece dire: Serie D, ci fa stare tutti un tantino più sereni, sai com'è, pensare di lottare per conquistarci un posti tra i dilettanti nazionali  non mette tanto di buon umore.
Stante la situazione, con due squadre (purtroppo) in eccellenza io starò con quella del comitato che rappresenta maggiormente la città ed il tifo campobassano e spero proprio che vinca il campionato. Quella di Lozzi mi sembra più una squadra personale che secondo me non rappresenta molto la città. Lo si è visto dall'atteggiamento poco collaborativo del titolare che a mio parere di riportare in auge il calcio a Campobasso unendo le forze di tutti non gli interessava più di tanto rispetto alle ambizioni personali che pur legittime non si sposano con quelle dei tifosi. In ogni caso ad oggi il CB1919 parte favorito rispetto alla squadra del comitato (ma come si chiamerà questa squadra?) che è in obiettivo ritardo rispetto anche a tutte le squadre della categoria non avendo ancora la rosa di giocatori. Ma il tempo per recuperare ancora c'è e sono fiducioso che faranno una squadra di qualità per vincere il campionato ed andare in D l'anno prossimo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Dom Ago 18, 2013 4:05 am

Il sogno era quello di ripartire dall'Eccellenza con una sola squadra, peccato non esserci riusciti, Lozzi ha fatto il suo gioco ed al momento esce sconfitto, se il Città di Campobasso non avesse ottenuto il titolo di Eccellenza Lozzi poteva giocare sul vantaggio della categoria superiore, ora dovrà giocarsela alla pari ma contro una società che sul piano economico gli sarà molto superiore.
In ogni caso non è da escludere la possibilità che Lozzi possa vincere in campionato, a quel punto l'estate prossima ci sarebbe uno nuovo grosso problema per Falcione e co., quello di convincere Lozzi a cedere il titolo di serie D.
Mah, staremo a vedere.
La cosa grottesca è che siamo tutti felici di poter giocare in Eccellenza, qualche mese sarebbe stato un dramma pensare persino di doversi accontentare della serie D.
La speranza è quella di vedere risorgere dalla sue ceneri la nostra amata squadra nel più breve tempo possibile, non dimenticando che dopo la riforma, la serie D sarà la quarta serie nazionale, esattamente come la lega pro di seconda divisione che abbiamo appena salutato.
Una preghiera ad AntonioDiLallo, per favore non chiamare più la serie D con l'appellativo di Campionato Nazionale Dilettanti, lo so che è giusto chiamarla così, ma la parola dilettanti fa tanto male al cuore, sentire invece dire: Serie D, ci fa stare tutti un tantino più sereni, sai com'è, pensare di lottare per conquistarci un posti tra i dilettanti nazionali  non mette tanto di buon umore.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Dom Ago 18, 2013 3:45 am

Volevo aprire un nuovo topic ma non lo apro per scaramanzia, voglio comunque essere io il primo ad annunciare la notizia, sembra che ci sia l'accordo tra Santeliana e la nascente nuova società di Falcione e Perretta sostenuti dal Comitato.
Ovviamente non c'è ancora la firma ma sembra che l'accordo sia definitivo, incrociamo le dita, visto che quest'anno ne abbiamo passate di cotte e di crude, pertanto finché non c'è la firma restiamo calmi e non ci facciamo prendere da facili entusiasmi. Ovviamente siccome siamo abituati sempre a soffrire, ci sono anche alcune notizie attinte dalle prime pagine dei giornali di domani che lasciano un tantino dubbiosi, vi faccio il copia incolla così ognuno potrà fare le sue valutazioni:

Primo Piano Molise:
La Santeliana cede
il titolo al comitato.
Cordone sarà l’allenatore, per il primo
anno si potrebbe giocare a Trivento
CAMPOBASSO. Accordo trovato tra la Santeliana e gli
imprenditori che sostengono il comitato Noi siamo il
Campobasso. Il titolo dei fortorini sarà ceduto al club che
verrà costituito nel capoluogo, ma per il primo anno è possibile
che si giochi a Trivento. L’allenatore sarà Cordone.



Quotidiano del Molise:
‘Opzionati’ Minadeo, Corradino, Monti, Scampamorte, Tammaro e Sabatino
Il presidente della Santeliana: “L’accordo con i Lupi c’è, mancano solo le firme”
CAMPOBASSO. Il presidente della Santeliana Garofano annuncia l’accordo
con gli imprenditori Falcione e Perretta. Lupi pronti
all’Eccellenza.

Non conosco l'allenatore Cordone, magari è un bravissimo allenatore, certo è che dobbiamo abituarci ad una realtà diversa da quella vissuta finora, dimentichiamoci i vari Vullo, Cosco, Trillini ed abituiamoci alla realtà dell'Eccellenza.
L'eventualità di giocare a Trivento la vedo un sacrilegio, già esiste il problema della rivalità con il Campobasso 1919 che al momento ha una squadra quasi completa e molto forte, poi andare a Trivento significherebbe allontanare ulteriormente i tifosi dalla nascente nuova società, l'anno prossimo sarà difficile riavvicinare chi si sarà allontanato.
Evidentemente si tratta di scelte obbligate alla quali Falcione e co. hanno dovuto sottostare per vedere accettata la cessione del titolo.
C'è poi il problema di dover fare una squadra in pochi giorni e mettere tali giocatori in una stato di forma decente in pochissimo tempo, tra un pò comincia la Coppa Italia che può servire anche per fare il salto in serie D, partire subito con delle sconfitte significherebbe aumentare i dubbi in testa ai tifosi, per giunta si giocherà contro il Campobasso 1919.
Insomma la notizia è bellissima ma, come sempre, dobbiamo soffrire, noi poveri tifosi del Campobasso siamo condannati sempre a conquistare tutto con le unghie e con i denti, nulla ci viene mai regalato. Tant'è.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
LUPO OLD
tifoso
tifoso


Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 02.02.12
Località : ROMA

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Ago 13, 2013 12:40 pm

cuore rossoblù ha scritto:
Sarebbe un toccasana, sono convinto che se entra Falcione si ricrea l'entusiasmo giusto e probabilmente potremo tornare a remare tutti nella stessa direzione, poi con Falcione alla presidenza io personalmente, ma credo un pò tutti i tifosi, saremmo disposti anche a farci un pò di anni in serie D senza batter ciglio e senza chiedere la luna nel pozzo, non dimentichiamoci che la Serie D post riforma sarà una categoria di tutto rispetto che corrisponderà all'attuale lega pro 2 ° divisione.
L'ideale però sarebbe quello di fare una squadra unica convergendo sul Campobasso 1919, questo ad evitare che due squadre Campobassane di eccellenza possano creare deleteri scontri fratricidi che in questo momento vanno evitati nel modo più assoluto.
Speriamo bene, speriamo che si riesca a convincere tutti gli artefici di queste trattative a chiudere sul CB1919 ed a metterci finalmente a parlare di goal, di attaccanti, difensori, portieri ecc. ecc. Dopo questa pazza assurda estate, ci siamo rotti le balle di storie societarie, di Notai, di trattative di vendita e di acquisto, vogliamo solo tornare a vedere un pallone che rotola e 22 ragazzi in mutande che gli corrono dietro.
Purtroppo al momento quest'accordo con Lozzi ancora non c'è perchè a sentire le cronache quest'ultimo sembra si sia messo "di traverso" richiedendo il controllo completo della società nonostante avesse due imprenditori disponibili dei quali uno è Falcione. Pur rispettando la posizione di Lozzi che vorrebbe continuare a gestire la sua società come ha sempre fatto fino ad oggi, non condivido questa chiusura ad un Comitato che porterebbe tifo ed un nuovo entusiasmo e ad un personaggio come Falcione che è finalmente uscito allo scoperto e che garantirebbe assieme ad altri imprenditori locali una base solida economica per risalire velocemente in serie D. Io penso che quest'occasione direi unica e questa unità di intenti per il CB 1919 sia da sfruttare a tutti i costi per il futuro del calcio a Campobasso. Partire dalla Promozione con una squadra già presente in eccellenza significa spegnere gli entusiasmi che si percepiscono in questo periodo. Spero che Lozzi ci ripensi e riveda le sue posizioni e trovi un accordo più equilibrato con il comitato e Falcione nell'interesse della città lasciando da parte quelli personali per una squadra che punti direttamante alla seie D. In caso contrario dovesse mantenere le sue posizioni non so se si è pensato all'ipotesi di uno scambio con la squadra che milita in promozione e che potrebbe essere ceduta a Lozzi il quale continuerebbe nella gestione di una propria società (allenandola anche) e cedendo il CB 1919 al comitato e gli imprenditori ( e le Acli) i quali potrebbero acquistarla dallo stesso Lozzi ad un prezzo onesto e formare una squadra per vincere il campionato d'Eccellenza. Le mie sono ovviamente chiacchiere da bar ma mi auguro tanto che si muovi qualcosa nella direzione da me sperata.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Sab Ago 10, 2013 1:33 pm

ma chi è sto Perretta socio di Falcione?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Sab Ago 10, 2013 1:31 pm

Sarebbe un toccasana, sono convinto che se entra Falcione si ricrea l'entusiasmo giusto e probabilmente potremo tornare a remare tutti nella stessa direzione, poi con Falcione alla presidenza io personalmente, ma credo un pò tutti i tifosi, saremmo disposti anche a farci un pò di anni in serie D senza batter ciglio e senza chiedere la luna nel pozzo, non dimentichiamoci che la Serie D post riforma sarà una categoria di tutto rispetto che corrisponderà all'attuale lega pro 2 ° divisione.
L'ideale però sarebbe quello di fare una squadra unica convergendo sul Campobasso 1919, questo ad evitare che due squadre Campobassane di eccellenza possano creare deleteri scontri fratricidi che in questo momento vanno evitati nel modo più assoluto.
Speriamo bene, speriamo che si riesca a convincere tutti gli artefici di queste trattative a chiudere sul CB1919 ed a metterci finalmente a parlare di goal, di attaccanti, difensori, portieri ecc. ecc. Dopo questa pazza assurda estate, ci siamo rotti le balle di storie societarie, di Notai, di trattative di vendita e di acquisto, vogliamo solo tornare a vedere un pallone che rotola e 22 ragazzi in mutande che gli corrono dietro.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Pazzo81
spettatore
spettatore


Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 09.08.13
Età : 37
Località : Campobasso

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Sab Ago 10, 2013 12:35 pm

Cosa ne pensate del duo Falcione-Perretta a sostenere le sorti economiche del Lupo?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Pazzo81
spettatore
spettatore


Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 09.08.13
Età : 37
Località : Campobasso

MessaggioTitolo: Basta che non finiamo in bocca agli squali..   Ven Ago 09, 2013 12:05 pm

Come ottimamente detto da molti amici, sarebbe meglio in questa fase lavorare su qualcosa di esistente, naturalmente cercando di tenere i costi limitati. Che sia Cb 1919 o Santeliana oi chiunque altro. Sempre nel rispetto della casa in cui si entra..
Un dubbio però sta nel vedere imprenditori molisani, amanti del pallone fin ora fuori città, guardare con occhio languido la società rossoblù ed usare qualche bandiera della squadra pur di accattivarsi simpatie.
Ben venga qualche aiuto da chi prende anche bei soldini dalla Regione, ma occhi aperti sul progetto e sulla sua tenuta...affraid 
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
LUPO OLD
tifoso
tifoso


Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 02.02.12
Località : ROMA

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mer Ago 07, 2013 11:52 am

cuore rossoblù ha scritto:
Il direttor scrima probabilmente si riferiva anche ad un'altra società di eccellenza che aveva giocato al rialzo ma non ho capito chi potesse essere, forse la Santeliana. E' chiaro che poi in questa fase ognuno tiri l'acqua al proprio molino e cerchi di rilanciare, ci sta che le parti facciano il loro giuoco, ma poi alla fine bisogna quagliare e trovare un punto d'incontro, in caso contrario non ci resta che il CB 1919, che ci piaccia o no.
Per carità, io non ho nulla contro il Comitato al quale va riconosciuto l'encomiabile lavoro fatto in questi mesi, ma ipotizzare una ripartenza dalla promozione, in questo momento storico diverso da quello in cui si ripartì dalla 1° Categoria con Scasserra, significa chiudere con il calcio per parecchio tempo, fare due anni (se ti va tutto bene) per tornare ad una misera serie D, significa perdere quei pochissimi tifosi ancora attaccati ai nostri colori, la concorrenza allettante di Sky e Premium ci farebbe perdere del tutti i pochi tifosi rimasti con la morte definitiva del Calcio nella nostra città, questo lo dovrebbe capire anche ScrimaTV, se davvero dice di amare il Campobasso Calcio.
L'unica opzione rimasta è ripartire con il Campobasso 1919, vincere questo maledetto campionato di Eccellenza, non ci vorranno chissà che sforzi sovrumani visto che l'anno scorso lo stava per vincere un paesello come Fornelli e l'ha vinto il Bojano senza pagare un cazzo di niente a nessun giocatore, e poi l'anno prossimo vedere come fare per costituire una società solida per fare almeno una buona serie D. Il Comitato deve fare la sua parte per agevolare questa scelta, in caso contrario si assumerà le responsabilità, insieme ai soliti ultras ed al solito ScrimaTV, di aver lasciato la città priva di calcio per parecchi anni, nonostante esista già una solida società che disputa con onore il Campionato di Eccellenza da circa 15 anni.

Spero che la ragione prevalga e che le parti si avvicinino, abbiamo bisogno di unità di intenti ed abbiamo una squadra di Campobasso in Eccellenza che volente o nolente è in questo momento la prima squadra della città.
Personalmente se il Comitato non trova un accordo di collaborazione con Il CB 1919 (visto che non è possibile rilevarlo) e preferisce partire dalla Promozione, io personalmente seguirò il CB 1919 . Si faccia il possibile per unire le forze attive della città ed anche il sig. Lozzi sia meno rigido nelle sue posizioni.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
hirsto
spettatore
spettatore


Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 19.03.13

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Ago 06, 2013 9:21 pm

Quando fini l'era Molinari lo stesso presidente disse chè per rifare calcio a Campobasso si doveva aspettare almeno 20 anni purtroppo si sbagliava forse non basteranno i prossimi 200
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
gigino
Ultras
Ultras


Messaggi : 145
Data d'iscrizione : 06.03.11
Età : 31
Località : campobasso (ma al momento fuori sede)

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Ago 06, 2013 8:36 pm

Magari la pizza di granone... qua rischiamo seriamente di non mangiare più per anni e anni.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mikael
Ultras
Ultras


Messaggi : 148
Data d'iscrizione : 03.06.09

MessaggioTitolo: Il futuro del calcio a campobasso   Mar Ago 06, 2013 8:02 pm

Caro amico Cuore. ho dimenticato di dire una cosa che per me dice molto significativa.AVEVAMO A DISPOSOZIONE UNA GIGANTESCA TORTA DI OTTIMA QUALITA' CI MANCAVA SOLO UN PO DI PANNA PER COMPLETARE L'OPERA CIOE' LA PANNA MONTATA PER ARRICCHIRLA,BASTAVA SOLO DARE UNA MANO E NON TUTTO IL BRACCIO A CAPONE,INVECE FORSE E DICO FORSE MANGEREMO UN BELLA PIZZA DI GRANONE,
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Ago 06, 2013 7:50 pm

mikael ha scritto:
Cari amici del muro. Io personalmente vi sto seguendo con i vostri interventi. Leggo che diversi di voi elogiate il lavoro del comitato, io personalmente non la penso così. E vi dico subito come la penso. Vi prego di ammetterlo. siamo veramente finiti male anzi malissimo. Si spera in questa soluzione o altra però non vedo nessuna via d'uscita. Dove sono finiti tutti quei saggi del calcio nostrano che hanno sempre asserito che senza Capone il calcio a Campobasso non sarebbe migliorato. Migliorato e come?? Vengo subito al sodo, tutto questo non sarebbe mai accaduto se in molti non si sarebbero accaniti contro Capone, aiutato come ha sempre fatto e mai ascoltato. La corda si è spezzata e non vi è alcuna soluzione per rimediare. Si potrebbe ricominciare da questa o l'altra categoria, cosa che sarebbe una VERA VERGOGNIA èer la città di Campobasso. Nel caso si possa fare la promozione o l'eccellenza, io mi chiedo su quale campo si possa giocare. Non credo prorio sul romagnoli, il comune non lo permetterebbe e che fine farebbe questo fantomatico stadio ormai disastrato e moribondo????   Poi se molti dicevano che pagare 10 euri per la 2^ div.  era molto, cosa pagheranno per le altre categorie??? GRATIS. e senza incassi come la società potrebbe andare avanti senza SOLDI????? Forse la voglia di contestare il tutto sono andato ben oltre e non mi sono spiegato bene, mi rimetto a VOI interpetrare il mio pensiero. Correggetemi se mi sbaglio.

Ovviamente è tutto condivisibile, e il bello è che non gli è bastato sfasciare tutto con Capone, ma si preparano a fare altrettanto con Lozzi, siamo stati anni ed anni a cercare di far capire che Capone tirava fuori i soldoni ed andava aiutato ma niente da fare, avevamo un pazzo che tirava fuori soldi senza chiedere un cazzo di niente in cambio e gli abbiamo buttato merda in faccia, adesso hanno il coraggio di parlare di rinascita senza soldi e senza aiuti, il calcio si fa con i soldi, il resto sono cazzate, ne hanno avuto dimostrazione anche in questa fase in cui da Campobasso non è uscito un imprenditore, dico uno disposto a tirar fuori un euro.
Questa città purtroppo non merita nulla.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mikael
Ultras
Ultras


Messaggi : 148
Data d'iscrizione : 03.06.09

MessaggioTitolo: Il futuro del calcio a campobasso   Mar Ago 06, 2013 7:29 pm

Cari amici del muro. Io personalmente vi sto seguendo con i vostri interventi. Leggo che diversi di voi elogiate il lavoro del comitato, io personalmente non la penso così. E vi dico subito come la penso. Vi prego di ammetterlo. siamo veramente finiti male anzi malissimo. Si spera in questa soluzione o altra però non vedo nessuna via d'uscita. Dove sono finiti tutti quei saggi del calcio nostrano che hanno sempre asserito che senza Capone il calcio a Campobasso non sarebbe migliorato. Migliorato e come?? Vengo subito al sodo, tutto questo non sarebbe mai accaduto se in molti non si sarebbero accaniti contro Capone, aiutato come ha sempre fatto e mai ascoltato. La corda si è spezzata e non vi è alcuna soluzione per rimediare. Si potrebbe ricominciare da questa o l'altra categoria, cosa che sarebbe una VERA VERGOGNIA èer la città di Campobasso. Nel caso si possa fare la promozione o l'eccellenza, io mi chiedo su quale campo si possa giocare. Non credo prorio sul romagnoli, il comune non lo permetterebbe e che fine farebbe questo fantomatico stadio ormai disastrato e moribondo????   Poi se molti dicevano che pagare 10 euri per la 2^ div. era molto, cosa pagheranno per le altre categorie??? GRATIS. e senza incassi come la società potrebbe andare avanti senza SOLDI????? Forse la voglia di contestare il tutto sono andato ben oltre e non mi sono spiegato bene, mi rimetto a VOI interpetrare il mio pensiero. Correggetemi se mi sbaglio.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Ago 06, 2013 6:39 pm

Il direttor scrima probabilmente si riferiva anche ad un'altra società di eccellenza che aveva giocato al rialzo ma non ho capito chi potesse essere, forse la Santeliana. E' chiaro che poi in questa fase ognuno tiri l'acqua al proprio molino e cerchi di rilanciare, ci sta che le parti facciano il loro giuoco, ma poi alla fine bisogna quagliare e trovare un punto d'incontro, in caso contrario non ci resta che il CB 1919, che ci piaccia o no.
Per carità, io non ho nulla contro il Comitato al quale va riconosciuto l'encomiabile lavoro fatto in questi mesi, ma ipotizzare una ripartenza dalla promozione, in questo momento storico diverso da quello in cui si ripartì dalla 1° Categoria con Scasserra, significa chiudere con il calcio per parecchio tempo, fare due anni (se ti va tutto bene) per tornare ad una misera serie D, significa perdere quei pochissimi tifosi ancora attaccati ai nostri colori, la concorrenza allettante di Sky e Premium ci farebbe perdere del tutti i pochi tifosi rimasti con la morte definitiva del Calcio nella nostra città, questo lo dovrebbe capire anche ScrimaTV, se davvero dice di amare il Campobasso Calcio.
L'unica opzione rimasta è ripartire con il Campobasso 1919, vincere questo maledetto campionato di Eccellenza, non ci vorranno chissà che sforzi sovrumani visto che l'anno scorso lo stava per vincere un paesello come Fornelli e l'ha vinto il Bojano senza pagare un cazzo di niente a nessun giocatore, e poi l'anno prossimo vedere come fare per costituire una società solida per fare almeno una buona serie D. Il Comitato deve fare la sua parte per agevolare questa scelta, in caso contrario si assumerà le responsabilità, insieme ai soliti ultras ed al solito ScrimaTV, di aver lasciato la città priva di calcio per parecchi anni, nonostante esista già una solida società che disputa con onore il Campionato di Eccellenza da circa 15 anni.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Ago 06, 2013 6:14 pm

Ragazzi, cerchiamo di essere realisti, chiunque vinca un campionato regionale ed arrivi in serie D, che sia il comitato o il CB 1919, una volta raggiunta la serie D dovrà necessariamente avere l'appoggio di imprenditori che tirino fuori i soldi. O si vuol far credere che il comitato con 25.000,00 euro (ma diventassero pure 50.000,00 o addirittura 100.000,00) farà calcio interregionale senza l'appoggio di imprenditori? Il direttor scrima evidentemente si riferisce a Lozzi ma dimentica di dire che Lozzi non ha mai fatto ricatti a nessuno tanto è vero che sin dall'inizio ha detto che non era una questione di soldi e che lui aveva alcun interesse a mettersi a mercanteggiare la cessione della società, perché avrebbe dovuto mollare la sua creatura ed uscire di scena? Solo per un fantomatico amore per la città?. Chi l'ha detto che arrivato in serie D non abbia maggior possibilità di trovare collaboratori rispetto al Comitato? Anzi io aggiungerei che Lozzi ha grandissima esperienza in Eccellenza e se vuole in campionato lo vince a mani basse, l'anno scorso se avesse avuto più soldi e se non avesse ceduto Esposito avrebbe vinto il campionato ed a quest'ora era in serie D.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
gigino
Ultras
Ultras


Messaggi : 145
Data d'iscrizione : 06.03.11
Età : 31
Località : campobasso (ma al momento fuori sede)

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Ago 06, 2013 5:12 pm

Oggi al tg sportivo il Direttore con la scrima parlava di "ricatti" di gente che pensa di poter disputare campionati di eccellenza a vincere per poi arrivare magari in serie D e doversi fermare lì perché non ci saranno più nemmeno gli occhi per piangere.
Non ha fatto i nomi, ma se ho ben capito a quale squadra si riferisce, se questa squadra dovesse davvero arrivare nei Dilettanti poi non avrebbe comunque futuro e si fermerebbe lì e allora ho sentito parlare di ripartire dalla Promozione in maniera pulita e trasparente, tanto nel '90 siamo ripartiti addirittura dalla Prima categoria.
Quindi a cosa serve che quella squadra faccia un campionato a vincere in Eccellenza se poi come diceva il Direttore non ci saranno gli occhi per piangere?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
LUPO OLD
tifoso
tifoso


Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 02.02.12
Località : ROMA

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Ago 06, 2013 3:08 pm

Io non vivendo più a Campobasso da anni non conosco bene la situazione e non so se esistono vecchie ruggini fra il proprietario del CB 1919 ed alcuni membri del comitato. Spero che prevalga il buon senso e che sul CB 1919 convoglino le attenzioni della città del comitato, perchè arrivati a questo punto non c'è nessun altra alternativa. A questo punto per farsi un'idea sarebbe opportuno capire però le ragioni di questo mancato accordo (per ora) se dovuto ad una chiusura a priori di Lozzi oppure da una 'non apertura' ad un rapporto di collaborazione da parte del comitato. Ne sai qualcosa Cuore?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Ago 06, 2013 12:17 pm

LUPO OLD ha scritto:
cuore rossoblù ha scritto:
Non so e non lo voglio sapere chi ha ragione e chi ha torto nella vicenda della trattativa Lozzi - Perrucci, io come sempre mi schiero con chi è in grado di far calcio a certi livelli, nel futuro, dopo aver valutato i vari progetti che sorgeranno, ammesso che ne siano, sceglierò chi appoggiare con il pagamento del mio biglietto di ingresso.
Certo è che se fossi nei panni del sindaco di Campobasso, prenderei per l'orecchio entrambi i personaggi in questione e li farei sedere attorno ad un tavolo imponendo loro di dialogare a di trovare un accordo per il bene della città? Non troveranno un accordo? Bene, allora niente uso dei campi di calcio cittadini, ne per l'uno ne per l'altro, voglio vedere poi se non dialogano e se continuano ad imporsi veti incrociati. Ai tifosi genuini e veri, delle loro beghe e dei loro desideri di potere, magari senza averne nemmeno i soldi necessari. non gliene frega una mazza, anche perché ormai ci stiamo allontanando tutti dal calcio locale, ne abbiamo le tasche piene, quindi vedessero quello che devono fare altrimenti il calcio dilettantistico se lo giocheranno alla Play Station con buona pare del sempre disfattista (non si smentisce mai) ScrimaTV che potrà fare tanti bei servizi sul videogioco più amato dai ragazzi.

Visto che alla fine dobbiamo sperare in un campionato di Eccellenza da che eravamo partiti con l'iscrizione in C2 e poi con la possibilità della serie D, e visto che le risorse economiche sono scarse in città, non vedo perchè non convogliare le attenzioni, le risorse e le nostre speranze di risalita sulla squadra del Campobasso 1919. Io come tifoso pur elogiando le iniziative del comitato che sta cercando con un buon successo di risvegliare il tifo campobassano,  me ne sbatto della promozione!! Se il comitato decide di non appoggiare il CB 1919 in qualche modo e preferisce partire dalla promozione secondo me ha fallito completamente il suo mandato non capendo così le esigenze dei tifosi che vogliono una risalita più veloce possibile. In questo caso un ruolo fondamentale dovrà essere quello del Sindaco il quale dovrà mettere intorno allo stesso tavolo il Comitato e Lozzi per trovare un accordo sul CB 1919 e pregando gli interessati (comitato e Lozzi) di pensare non agli interessi propri di bottega, ma sopratutto agli interessi della città e di noi tifosi!!  Per questo motivo sono d'accordo con le parole di Cuore Rossoblù che a mio modesto parere incarna il vero tifoso passionale campobassano.

E invece, caro amico, si rischia di ricominciare con lo stesso teatrino visto nei confronti di Capone, non a caso alcuni personaggi facenti capo al comitato ed agli ultras hanno già giurato odio perenne per Lozzi,. hanno già mandato al quel paese il sindaco colpevole di aver semplicemente messo sul tavolo anche la possibilità legata al Campobasso 1919, hanno già manifestato la volontà di non appoggiare mai e poi mai con il tifo organizzato la squadra di Lozzi ed infine il caro ScrimaTV ha già manifestato l'intenzione di non dare alcuna visibilità televisiva a Lozzi boicottandolo fino a non menzionarne nemmeno il nome. Ciò ti fa capire che questi soggetti, dopo aver ammazzato il Nuovo Campobasso Calcio di Capone con il loro assurdo atteggiamento ostruzionistico e di odio, sono pronti a fare la stessa cosa anche nei confronti di Lozzi, unico soggetto che in questo momento potrebbe riportare il nostri colori in serie D con un solo anno di Inferno nei dilettanti regionali.
Insomma non se ne può più, questi personaggi non possono continuare a fare il bello e cattivo gioco pilotando le sorti del calcio di casa nostra, lo facessero almeno bene, potrei anche capirlo, ma finora il loro modo di affrontare le vicende calcistiche ha portato solo alla sfascio totale di tutto, pensa che siamo all'assurdo che nemmeno l'accordo con le Acli si farà, quindi si rischia che pur di non accettare accordi con Lozzi dovremo ripartire dal torneo dei Pini con la possibilità di rivedere un misero campionato di Eccellenza soltanto tra 5 o 6 anni.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
LUPO OLD
tifoso
tifoso


Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 02.02.12
Località : ROMA

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Ago 06, 2013 11:42 am

cuore rossoblù ha scritto:
Non so e non lo voglio sapere chi ha ragione e chi ha torto nella vicenda della trattativa Lozzi - Perrucci, io come sempre mi schiero con chi è in grado di far calcio a certi livelli, nel futuro, dopo aver valutato i vari progetti che sorgeranno, ammesso che ne siano, sceglierò chi appoggiare con il pagamento del mio biglietto di ingresso.
Certo è che se fossi nei panni del sindaco di Campobasso, prenderei per l'orecchio entrambi i personaggi in questione e li farei sedere attorno ad un tavolo imponendo loro di dialogare a di trovare un accordo per il bene della città? Non troveranno un accordo? Bene, allora niente uso dei campi di calcio cittadini, ne per l'uno ne per l'altro, voglio vedere poi se non dialogano e se continuano ad imporsi veti incrociati. Ai tifosi genuini e veri, delle loro beghe e dei loro desideri di potere, magari senza averne nemmeno i soldi necessari. non gliene frega una mazza, anche perché ormai ci stiamo allontanando tutti dal calcio locale, ne abbiamo le tasche piene, quindi vedessero quello che devono fare altrimenti il calcio dilettantistico se lo giocheranno alla Play Station con buona pare del sempre disfattista (non si smentisce mai) ScrimaTV che potrà fare tanti bei servizi sul videogioco più amato dai ragazzi.

Visto che alla fine dobbiamo sperare in un campionato di Eccellenza da che eravamo partiti con l'iscrizione in C2 e poi con la possibilità della serie D, e visto che le risorse economiche sono scarse in città, non vedo perchè non convogliare le attenzioni, le risorse e le nostre speranze di risalita sulla squadra del Campobasso 1919. Io come tifoso pur elogiando le iniziative del comitato che sta cercando con un buon successo di risvegliare il tifo campobassano, me ne sbatto della promozione!! Se il comitato decide di non appoggiare il CB 1919 in qualche modo e preferisce partire dalla promozione secondo me ha fallito completamente il suo mandato non capendo così le esigenze dei tifosi che vogliono una risalita più veloce possibile. In questo caso un ruolo fondamentale dovrà essere quello del Sindaco il quale dovrà mettere intorno allo stesso tavolo il Comitato e Lozzi per trovare un accordo sul CB 1919 e pregando gli interessati (comitato e Lozzi) di pensare non agli interessi propri di bottega, ma sopratutto agli interessi della città e di noi tifosi!! Per questo motivo sono d'accordo con le parole di Cuore Rossoblù che a mio modesto parere incarna il vero tifoso passionale campobassano.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Lun Ago 05, 2013 7:23 pm

Sull'altro forum scrivono che il Campobasso 1919, che l'anno scorso ha conquistato un buon quinto posto con una rosa composta quasi esclusivamente da molisani, si è assicurato le prestazioni del campobassano doc Massimiliano Berardini e del forte centrale difensivo ex bojano, fresco di promozione in serie D, Sabatino Fabiano.
Stai a vedere che si verifica quello che immaginavo? E cioè che il CB 1919 fa lo squadrone, magari aiutato da qualche soggetto locale, e stravince il campionato di Eccellenza riportando una squadra di Campobasso in serie D senza tirar fuori i famosi 300.000,00 euro, ed in silenzio senza far tante mosse e tanti proclami.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Lun Ago 05, 2013 7:14 pm

Non so e non lo voglio sapere chi ha ragione e chi ha torto nella vicenda della trattativa Lozzi - Perrucci, io come sempre mi schiero con chi è in grado di far calcio a certi livelli, nel futuro, dopo aver valutato i vari progetti che sorgeranno, ammesso che ne siano, sceglierò chi appoggiare con il pagamento del mio biglietto di ingresso.
Certo è che se fossi nei panni del sindaco di Campobasso, prenderei per l'orecchio entrambi i personaggi in questione e li farei sedere attorno ad un tavolo imponendo loro di dialogare a di trovare un accordo per il bene della città? Non troveranno un accordo? Bene, allora niente uso dei campi di calcio cittadini, ne per l'uno ne per l'altro, voglio vedere poi se non dialogano e se continuano ad imporsi veti incrociati. Ai tifosi genuini e veri, delle loro beghe e dei loro desideri di potere, magari senza averne nemmeno i soldi necessari. non gliene frega una mazza, anche perché ormai ci stiamo allontanando tutti dal calcio locale, ne abbiamo le tasche piene, quindi vedessero quello che devono fare altrimenti il calcio dilettantistico se lo giocheranno alla Play Station con buona pare del sempre disfattista (non si smentisce mai) ScrimaTV che potrà fare tanti bei servizi sul videogioco più amato dai ragazzi.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Lun Ago 05, 2013 7:03 pm

Se il comitato dovesse essere costretto a ripartire dalla promozione o/e se Lozzi dovesse vincere il campionato di eccellenza, cosa possibile, visto che già l'anno scorso, con un manipolo di ragazzi locali, è arrivato quinto, visto che quest'nno si sta già molto rinforzando, visto che quest'anno in eccellenza non ha rivali, l'anno prossimo cosa farà la tifoseria organizzata? Cosa farà quel tal giornalista o alcuni del Comitato? Cominceranno a boicottare Lozzi così come è stato fatto con Capone, a vantaggio di chi? Di Nessuno. Ma a svantaggio della città che ancora una volta avrà perso un occasione per unirsi attorno ad un progetto unico per il calcio cittadino. L'esperienza di aver buttato nel cesso la lega pro solo per far la guerra a Capone non sarà servita a nulla e si tornerà di nuova a fare i masochisti buttando nel cesso la serie D, che nel frattempo, con la riforma sarà diventata come la Lega Pro 2° divisione di oggi, solo per fare un dispetto a Lozzi.
Non cresciamo e non impariamo mai, neanche con le esperienze negative provate sulla nostra pelle, e che cazz.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Lun Ago 05, 2013 6:53 pm

Comunque sia, indipendentemente dalla maggiore o minore simpatia di tizio o Caio, bisogna fare la seguente valutazione molto serena ed asettica: Ad oggi il Campobasso ha già una squadra che milita da tanti anni in eccellenza ed in maniera onorevole, considerando gli investimenti limitati fatti e la totale mancanza di appoggi da parte della città, ovviamente sto parlando del Campobasso 1919, ammesso e non concesso che Lozzi abbia rifiutato di dialogare con il Comitato, cosa, quest'ultima, tutta da verificare, visto che i giornali parlavano di veti incrociati tra le due parti in gioco, bisogna farsi una ragione del fatto che Lozzi, rispetto a Perrucci ed al Comitato, si trova in una posizione di vantaggio, lui una squadra in eccellenza ce l'ha già e non deve andare a chiedere nulla a nessuno, pertanto non vedo perché si debba sentire obbligato a cedere la propria società a chicchessia ed alle condizioni dettate da costoro, lui può tranquillamente andare avanti per la sua strada e tentate di vincere il campionato. Il Comitato invece deve a mio avviso tentare in tutti i modi la via dell'acquisizione di un titolo di Eccellenza, ripartire dalla promozione significherebbe dare quasi certamente le chiavi del calcio cittadino a Lozzi ed a coloro che in futuro vorranno appoggiarlo.
In una città che a stento riesce a fare una squadra di calcio per l'eccellenza è davvero un peccato sprecare risorse con la costituzione di due società calcistiche che si farebbero una guerra fratricida senza raggiungere traguardi importanti.
E' ovvio che tutti parteggiamo per il Comitato, non fosse altro che per il fatto che rappresenta la città, ma purtroppo ad oggi chi ha in mano il coltello dalla parte del manico è Lozzi, sarà pur vero che Lozzi risulta essere antipatico e presuntuoso a molti, ma dall'altra parte, in quanto a personaggi presuntuosi, neanche si scherza.
Sto notando che in città ancora una volta si gioca allo sfascio, a conferma del fatto che a Campobasso di calcio serio non se ne può fare, basti pensare che il sig. Lozzi è già stato boicottato dalla tifoseria organizzata, da alcuni tifosi facenti capo al Comitato ed ... audite audite, dal nostra caro scrimaTV..... forse perché qualche anno fa non ha tenuto in debita considerazione il suo dolce figliuolo?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Lun Giu 03, 2013 7:18 pm

ALTRE NEWS
Disciplinare, deferiti il Campobasso e due club ex Lega Pro
03.06.2013 16:20 di Valeria DEBBIA articolo letto 881 volte
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com

Il Procuratore Federale, a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale i legali rappresentanti pro-tempore del Campobasso, Ferruccio Capone e Gaudiano Capone e il Presidente del Collegio Sindacale Nicola Ianiro e il legale rappresentante pro-tempore del Casale, Matteo Dellera “per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento degli emolumenti dovuti ai propri tesserati e delle ritenute Irpef e contributi Inps relativi agli emolumenti dovuti per le mensilità di gennaio e febbraio 2013 (per il Casale anche per le mensilità di novembre e dicembre 2012)”.

Il Procuratore Federale ha deferito anche il legale rappresentante pro-tempore del Milazzo Bruno Chialastri “per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento degli emolumenti dovuti ai propri tesserati e delle ritenute Irpef e contributi Inps relativi agli emolumenti dovuti per le mensilità di settembre, ottobre, novembre e dicembre 2012 e di gennaio e febbraio 2013”.

Deferite anche le tre società a titolo di responsabilità diretta (il Campobasso anche a titolo di responsabilità oggettiva).





Ce l'aspettavamo ed ovviamente è arrivato come un macigno sulla testa del Campobasso il deferimento per mancato pagamento di spettanze e contributi di Gennaio e Febbraio, per intenderci quelli scadenti nel famoso 16 Aprile.
Insomma bene che ci vada, l'anno prossimo il Campobasso di Di Palma partirà con una penalizzazione di 2 punti, se non arrivano altre penalizzazioni per la scadenza successiva, ma non credo.
Tra l'altro il buon Di Palma probabilmente il primo passo lo sta facendo sbagliato, Direttore sportivo ed Allenatore andavano confermati, non è detto che quelli che porterà lui, magari dal nord, siano superiori a Ciccone e Vullo che quest'anno hanno fatto un autentico miracolo, ovviamente andrebbero confermati anche i vari Iuliano, Minadeo, Marino, Di Vicino, Majella.
Partiremo con l'handicap dei punti di penalizzazione, a maggior ragione andava confermato il blocco dell'anno scorso e invece niente da fare.
Il blocco dell'anno scorso avrebbe permesso con quasi certezza matematica il piazzamento tra le prime 8 (la nona farà i PlayOut).
Con la scomparsa della C2, speriamo di non dover assistere alla retrocessione in serie D.
C'è però da dire che tra la partenza ad handicap con una staff tecnico e squadra nuova ed il fallimento, bisogna accettare per forza la prima opzione.
Che Dio ce la mandi buona, anche sulla reali potenzialità finanziarie di Di Palma e di chi c'è dietro di lui (finora Di Palma non ha messo in mostra nemmeno un euro per un caffè).
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Mag 30, 2013 2:51 pm

Soprassediamo sull'intervento sgrammaticato, giustificabile dall'emozione.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Mag 30, 2013 2:46 pm

Sentite cosa dice Gaudiano Capone ospite alla trasmissione RAI di Gianluigi Pragone sulla sua situazione finanziaria.

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-ffe7f60f-fd75-4376-9a5b-3bcc7e4e7a25.html#p=0

Posizionarsi ad 1 ora e 38 dall'inizio della trasmissione.

Un appalto di ben 15 milioni di Euro con il Ministero della Difesa, e lo stato non gli paga un euro.
Anche per renderci conto che quando parliamo di Capone non parliamo di un fesso qualsiasi.
Si fa presto a dire che Capone è un bandito perché non sta in regola con il fisco, forse forse il bandito è proprio lo Stato Italiano che mette gli imprenditori in condizione di fallire o frodare per non chiudere battente.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
hirsto
spettatore
spettatore


Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 19.03.13

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Mar Apr 23, 2013 2:43 pm

Dopo domenica ho avuto ancora una volta la conferma che CAMPOBASSO è provinciale!!
in qualsiasi altra Città avrebbero riempito lo stadio dopo una serie di risultati cosi positiva.
Noi non eravamo neanche 500!!!!! che vergogna, e non venitemi a dire che la colpa è
di Capone, da che Mondo e Mondo si ama la maglia non il presidente, vedi Roma sponda
Laziale non credo che Lotito sia piu benvisto di Capone, ma la Curva è sempre piena
e non fatemi discorsi che loro giocano in serie A.
A CB si gasano quando vanno a giocare a Gambatesa o a Gildone.
Appello al comune buttate giu sto cazzo di stadio e rimetteteci i Porci
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS
avatar

Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Apr 19, 2013 9:09 am

si questi ragazzi farebbero punti anche scalzi, calcolando 1 punto domenica e i 6 con le due retrocesse (con l'aversa sarà partita cmq dura sec me) pure se togli 2 punti sei cmq salvo. cmq dite al 'maestro' fratianni che se non ha pagato alla scadenza stiamo gia nei guai per i motivi che sanno tutti tranne lui, se paga dopo è solo per i giocatori, ma a sto punto ci stanno le fideiussioni.

cmq in tutta questa storia ci sta qualcosa che non mi torna...

poi il fatto del fallimento e riacquisizione del titolo di lega pro, sei sicuro si possa fare? io mi ricordo il caso catanzaro, ma non ricordo se ha beneficiato di qualche 'agevolazione' e se il tutto è avvenuto a fine stagione, ma prima che finisse, o se è avvenuto a campionato finito. certo sarebbe un bel paracadute!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Ven Apr 19, 2013 2:03 am

Non credo che decidiamo noi se scontare i punti di penalizzazione quest'anno oppure l'anno prossimo, ma poi sei sicuro che in queste condizioni di merda in cui ci troviamo i nostri giocatori con il morale a terra come e più di noi riescano a fare punti nelle prossime 4 gare?
Mi chiedo, ma Capone non potrebbe richiamare Di Palma per trovare un accordo concedendo al Vicentino qualsiasi cosa? Vuole la convenzione per l'area dello stadio? Diamogliela.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
werewolf
CAPO ULTRAS
CAPO ULTRAS
avatar

Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 23.08.11

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Apr 18, 2013 11:21 pm

ragazzi la società per quanto riguarda i biglietti, propone di nuovo la stessa formula della partita contro il borgo a buggiano; ovvero:

Il Nuovo Campobasso calcio chiede a tutti i tifosi e alla città di stringersi intorno alla squadra per il conseguimento dell’importante obiettivo della salvezza. L’intero incasso sarà devoluto ai giocatori e allo staff come dimostrazione dell’impegno profuso in questi mesi. È arrivato il momento di esprimere l’attaccamento ai colori rossoblu per poter continuare il miracolo di questa stagione agonistica.
Per domenica i prezzi dei biglietti saranno i seguenti:
TRIBUNA 10 €
CURVA 5 €
Ridotti fino a 13 anni 2 €

perchè al posto di fare il biglietto senza entrare, non si ENTRA TUTTI UNITI, tutti insieme a cantare e si da un segnale alla squadra? alla fine l'utilizzatore finale delle loro prestazioni (mamma come l'ho detto male) siamo noi tifosi e credo che se almeno vedono una curva piena, i giocatori avranno una motivazione in più per portarci alla salvezza e per dire a loro stessi, lo abbiamo fatto per loro, per i tifosi. certo non si riempieranno le tasche, ma almeno e spero che si riempiano il cuore.
se posso permettermi un consiglio, non andate in tribuna piuttosto portate un'amico (così da dare lo stesso contributo economico) ma venite in curva. dai riempiamo la curva per i giocatori!

per l'aspetto socio-economico:
ma non è meglio scontare in questo campionato i 2 punti di penalizzazione, se possibile? l'anno prox, se mai ci sarà, sarà importante anche il mezzo punto!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Apr 18, 2013 7:10 pm

I giocatori però dovrebbero stare abbastanza tranquilli, ci sono le fideiussioni che li garantiscono, e credo siano sufficienti considerando che alcune mensilità ad inizio campionato sono state onorate.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Apr 18, 2013 7:08 pm

Ma poi pensando ci bene, i giocatori prenderebbero comunque i soldi con le fideiussioni di
Capone, diciamo che l'unica differenza è che Capone perde le fideiussioni ma di contro non deve tirar fuori in anticipo altri soldi, insomma se oggi ed a Giugno avesse pagato tutto, a fine campionato avrebbe recuperato i soldi dellle fideiussioni che avrebbe potuto riutilizzare per l'iscrizione al prossimo, in questo modo perde i soldi delle fideiussioni ma non deve tirar fuori subito altri soldi che non ha, i contributi del minutaggio li perde ed anche i punti in classifica per l'anno prossimo, ma se ha deciso di vendere, tutto ciò entra nel dare ed avere della trattativa di chi compra, del resto se avesse voluto omollare tutto e mandarci tutti a cagare, come meriteremmo, bastava che portasse i libri al Tribunale con dichiarazione di fallimento ed annullamento di ogni debito, se non l'ha fatto evidentemente vuole ancora salvare il salvabile.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
cuore rossoblù
FEDELISSIMO
FEDELISSIMO
avatar

Messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 05.02.08
Località : CAMPOBASSO

MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   Gio Apr 18, 2013 6:31 pm

L'ha detto anche tele.molise, anche se non l'ha dato per certo.
A questo punto non capisco perchè non vendere a Di Palma a qualsiasi condizione, ci dev'essere qualcosa sotto che ci sfugge, potrebbe anche darsi che ci sia un accordo segreto con il Di Palma per la cessione a fine campionato.
Altre opzioni, volendo fare fantacalcio:
La cosa più terribile e più probabile è che non ha ceduto a Di Palma perchè non aveva le garanzie sufficienti che gli permettessero di esser certo dell'accollo da parte di Di Palma sia del mutuo che delle fideiussioni attualmente in capo a lui, poi non è riuscito a trovare i soldi per i pagamenti ed ha dovuto prendere il minore dei mali, quello di salvare la categoria pur perdendo i contributi.
Altra opzione sarebbe che da qui in poi cercerà di vendere anche a condizioni svantaggiosissime non preoccupandosi più dei contributi da rendere in quanto chi gli subentra prende la società solo per il titolo di lega pro che ovviamente con salvezza in tasca ha un prezzo ampiamente compensato dai debiti.
Altra opzione ancora, i soldi son finiti, gli acquirenti che hanno soldi veri e non virtuali non ce ne sono e si va dritti dritti al fallimento, con il fallimento si potrebbe salvare il titolo di lega pro aprendo la procedura fallimentare e cedendo direttamente dal curatore fallimentare al nuovo acquirente (Di Palma?) la società depurata di tutti i debiti, un pò come ha fatto il Catanzaro.
Altra opzione... fallimento e fine dei giochi, si riparte dall'eccellenza con il CB 1919, insulti di ogni genere verso Capone che ha l'unico torto di aver finito i soldi per salvare il deretano ai campobassani.
Comunque sia, come ha detto DiLallo, la situazione è drammatica.
Ci si doveva pensare prima dando una mano, anzi due, a Capone ed evitando di portarlo alla morte, la città invece ha fatto esattamente il contrario, senza capire che di questi tempi non c'è un cane disposto a mettere soldi per il Campobasso, e quindi se trovi un cane gli devi fare il monumento anche se ti morsica le caviglie, del fatto che non c'è nessuno oltre Capone (ora neanche più Capone) è cosa certa e conclamata, visto che abbiamo ampia riprova dagli episodi vecchi e nuovi, ora ovviamente si scaricheranno tutte le colpe su Capone ma chi avrà perso la partita saremo noi tifosi e nessun altro.
In ogni caso il fatto che Capone si sia prima informato della certezza che i punti di penalizzazione arrivino nel prossimo campionato mi fa pensare che non abbia ancora deciso di mollare e chiudere battente, speriamo che si trovi una soluzione prima del termine per l'iscrizione al prossimo campionato che potrebbe essere quello di lega pro, forse con Di Palma presidente, meglio lui che il niente, faccio lo stesso discorso sempre fatto con Capone, bisogna prendere quello che si ha senza fare le pulci al presidente di turno. Qualcosa mi dice che la trattativa con Di Palma non sia ancora finita.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'   

Tornare in alto Andare in basso
 
IL FUTURO DEL CALCIO NELLA NOSTRA CITTA'
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 7Vai alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
 Argomenti simili
-
» Uccellina in gabbia
» Primo elfetto nella noce portafortuna
» Mona nostra verso SKY?
» 002 - Giugno 2010 - Solo me ne vò per la città ...
» Il calcio la fa da padrone, bene Paolini su La7

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ilmurodeitifosi :: IL MURO DEI TIFOSI-
Andare verso: